La droga sequestrata dalle Fiamme Gialle
La droga sequestrata dalle Fiamme Gialle
Cronaca

Traffico internazionale di stupefacenti: la Dia di Bari arresta 43 persone

Il clan malavitoso operava tra Italia ed Albania. Possibili legami coi recenti sequestri di droga a Bisceglie

È tuttora in corso, in Albania ed in Italia, un'operazione della Direzione Investigativa Antimafia di Bari, coordinata dalla locale Direzione Distrettuale Antimafia, volta a disarticolare due potenti organizzazioni criminali responsabili del reato di traffico internazionale di sostanze stupefacenti dai Balcani all'Italia.

Circa duecento uomini della Dia, con l'ausilio in fase esecutiva dell'Arma dei Carabinieri, della Polizia di Stato, della Guardia di Finanza, di Interpol e della Polizia albanese, stanno eseguendo ordinanze di custodia cautelare nei confronti di 43 soggetti che dovranno rispondere del reato di associazione a delinquere finalizzata al traffico internazionale di ingentissimi quantitativi di marijuana, cocaina e hashish.

L'indagine, convenzionalmente denominata "Shefi", conclude un'articolata attività investigativa avviata nel 2016 dal Centro Operativo DIA di Bari, nel corso della quale sono stati intercettati potenti scafi partiti dall'Albania e sbarcati in Puglia.

Maggiori dettagli saranno forniti nel corso di una conferenza stampa che il dottor Giuseppe Volpe, Procuratore della Repubblica di Bari, e il Generale Giuseppe Governale, direttore della Dia, terranno mercoledì alle ore 11:00 presso la Procura della Repubblica di Bari.

Nei mesi scorsi, alcune importanti operazioni della Guardia di Finanza e dei Carabinieri condotte a Bisceglie, portarono alla scoperta di ingenti quantitativi di droga, pronta per essere smerciata nelle regioni limitrofe.
  • Direzione Investigativa Antimafia
Altri contenuti a tema
Maxi operazione antimafia di Polizia e Carabinieri Maxi operazione antimafia di Polizia e Carabinieri 99 ordinanze di custodia cautelare in esecuzione sul territorio
«Droga, Bisceglie d'estate è fra i "mercati" più fiorenti della Regione» «Droga, Bisceglie d'estate è fra i "mercati" più fiorenti della Regione» Volumi d'affari dello spaccio in crescita secondo la relazione Dia del primo semestre 2020
Bisceglie nella relazione semestrale della Dia Bisceglie nella relazione semestrale della Dia In evidenza, nel primo semestre 2019, l'uso dei minori per lo spaccio di droga e gli spari all'indirizzo delle forze dell'ordine
Lotta senza quartiere tra i referenti dei clan Di Cosola e Capriati Lotta senza quartiere tra i referenti dei clan Di Cosola e Capriati Bisceglie nel rapporto semestrale sulla criminalità della Direzione Investigativa Antimafia
Un agguato in piena regola Un agguato in piena regola Obiettivo del colpo d'arma da fuoco esploso in via Amando Vescovo il figlio dell'uomo assassinato lo scorso 8 agosto
Bisceglie nel rapporto criminalità della Direzione Investigativa Antimafia Bisceglie nel rapporto criminalità della Direzione Investigativa Antimafia Presenza meno marcata rispetto agli altri comuni ma caratterizzata dal conflitto tra i referenti dei clan Di Cosola e Capriati
Due biscegliesi fra i 43 coinvolti nell'operazione antidroga della Dia Due biscegliesi fra i 43 coinvolti nell'operazione antidroga della Dia I loro nomi compaiono fra i destinatari di un'ordinanza di custodia cautelare
© 2001-2021 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.