Villa Giulia
Villa Giulia
Attualità

Villa Giulia, 15 bambini restano a casa

Una notizia improvvisa: «Un duro colpo per la comunità biscegliese»

"I bambini sono la priorità, il futuro. Eppure, salvo interventi straordinari dell'ultima ora, da venerdì 1° dicembre, 15 dei nostri bambini dovranno rimanere a casa. Abbiamo chiesto alle Istituzioni di intervenire ma ad oggi il nostro appello è caduto sostanzialmente nel vuoto. Potremmo anche chiudere Villa Giulia in maniera definitiva".

Con queste parole, le suore francescane alcantarine che gestiscono il Centro diurno socio-educativo per minori di Villa Giulia, attivo da decenni a Bisceglie, denunciano la situazione che le costringerà a ridurre notevolmente le attività della struttura. E intanto l'evento 'Diritti alla ribalta', organizzato proprio per oggi, giovedì 30 novembre, è annullato.

Dal 1° dicembre, infatti, le suore che coordinano le attività del Centro saranno costrette a comunicare a ben 15 famiglie l'impossibilità di continuare ad accogliere i loro figli. Questo perché i minori, nonostante l'ammissione, non hanno ricevuto il finanziamento dei buoni servizio della Regione Puglia. I fondi regionali, quindi, non sono sufficienti a garantire un servizio iniziato già da tre mesi e, improvvisamente, la vita di 15 famiglie, di 15 bambini e ragazzi biscegliesi, sarà stravolta e rischia di essere compromessa.

"Abbiamo provato a coinvolgere il Comune e il Piano sociale di zona ma i risultati non sono stati quelli sperati. A settembre il centro per minori Villa Giulia ha regolarmente avviato i propri servizi, in favore dei bambini che hanno potuto così beneficiare di un luogo 'sicuro'. Un posto che, oltre al sostegno scolastico, offre percorsi educativi individuali, supporto nelle autonomie, servizio mensa, trasporto e tanto altro. Villa Giulia è un luogo dove i ragazzi possono costruire la propria crescita, intessere relazioni sincere e interazioni reali, in un mondo e in un contesto nei quali è sempre più difficile essere bambini e adolescenti. Da domani per 15 di loro non sarà più così", spiegano da Villa Giulia.

Il Centro Villa Giulia, vera e propria eccellenza in campo socio-educativo e orgoglio per la città di Bisceglie, è oggi vittima di un sistema farraginoso, che non funziona e che impone di lasciare a casa 15 bambini.

"Le famiglie che frequentano il nostro Centro – continuano le suore alcantarine – hanno basse capacità economiche e non potrebbero sostenere privatamente i costi della retta mensile. E i bambini hanno per varie ragioni bisogno di Villa Giulia. Rinnoviamo il nostro appello al Comune, al sindaco Angarano e all'assessore ai servizi sociali Rigante, affinché intervengano per garantire ai bambini di continuare a frequentare il Centro, evitando loro un ulteriore trauma".
  • Regione Puglia
  • Roberta Rigante
  • Villa Giulia
Altri contenuti a tema
L’Estate in Blu 2024, presentato il cartellone degli eventi estivi - INTERVISTE L’Estate in Blu 2024, presentato il cartellone degli eventi estivi - INTERVISTE Tantissimi gli eventi che animeranno l’intera città fino a settembre. Il Sindaco: «La vitalità di Bisceglie è un valore aggiunto»
Bisceglie ottiene quattro vele nella classifica "Il mare più bello" Bisceglie ottiene quattro vele nella classifica "Il mare più bello" La soddisfazione del primo cittaino per l'inserimento nella guida di Legambiente e Touring Club Italiano
Dolmen, attiva la nuova videosorveglianza Dolmen, attiva la nuova videosorveglianza In un post sui suoi profili social il primo cittadino ha annunciato l'istallazione di 36 nuove videocamere nel territorio biscegliese
Scoperta in piazza Vittorio Emanuele la stele in memoria di Matteotti - LE FOTO Scoperta in piazza Vittorio Emanuele la stele in memoria di Matteotti - LE FOTO La commemorazione organizzata dall’associazione Mazziniana in occasione del centenario della morte
Il Comune di Bisceglie acquisisce il Monastero San Luigi, diventerà urban center per giovani Il Comune di Bisceglie acquisisce il Monastero San Luigi, diventerà urban center per giovani Il Sindaco Angarano «Uno degli edifici storici e culturali più belli e prestigiosi della nostra Città, rafforziamo la creazione di un polo culturale che renda vivo e pulsante il nostro centro storico»
Tre biscegliesi insigniti dell'Onorificenza di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana - LE FOTO Tre biscegliesi insigniti dell'Onorificenza di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana - LE FOTO La cerimonia si è svolta a Barletta in occasione della Festa della Repubblica
Insediata in Prefettura la cabina di coordinamento per gli interventi del Pnrr Insediata in Prefettura la cabina di coordinamento per gli interventi del Pnrr Alla prima riunione ha partecipato anche il Sindaco Angarano
Angarano: «Gli autori di questo scempio devono vergognarsi» Angarano: «Gli autori di questo scempio devono vergognarsi» Pulizia straordinaria dell’agro. L’indignazione del primo cittadino
© 2001-2024 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.