Angelo semaforo
Angelo semaforo
Il pizzicotto

L'angelo rosso di via Giovanni Bovio

Il blog di Serena Ferrara

Non so che tipo di annunciazione possa rappresentare un angelo incastrato in un semaforo.
Sta di fatto che incanta.
Messo lì, per caso, in quella calotta rossa, a segnalarti che è il momento di fermarti ed aspettare.
Brilla i secondi che servono alle auto provenienti da via Giovanni Bovio e dirette su va Imbriani e viceversa, a sfilarsi accanto, ad incrociarsi un attimo per raggiungere altre mete. E mi lascia a bocca aperta.

Ho scoperto la curiosa, casuale, deformazione alla lanterna pedonale del semaforo più prossimo a piazza Margherita di Savoia il 24 dicembre.
E l'ho trovata talmente suggestiva da voler condividere la scoperta con chi ha la mia stessa idea del Natale.

Il Natale. Questa grande macchina scollata da tempo dal suo significato intimo di rievocazione religiosa, conserva una forza taumaturgica straordinaria: mette attorno ad un tavolo milioni di famiglie, rende caritatevoli i meno portati all'altruismo, rasserena gli animi di chi sembra non riuscire a riappacificarsi con se stesso e il mondo attorno.
Porta una cosa preziosissima in tutti i luoghi di sofferenza nel resto dell'anno ignorati dai più: l'allegria.

Trovo il Natale un lenitivo efficacissimo, un ricostituente senza pari, una calamita genetica che, tra parenti e consanguinei, funziona più del potente magnete mai generato dall'uomo o dalla natura.
Eppure non è altro che una convenzione, come milioni di altre. Come il linguaggio, il calendario, i simboli della matematica e quelli delle carte da gioco, come i camici di medici e infermieri, come le feste di compleanno e i segnali stradali.

Il fatto è che, a differenza delle altre consuetudini, il Natale ti nasce dentro.
Non c'è luce, dono, panettone che tenga, senza un'esatta predisposizione alla gioia, che è quella cosa che o hai dentro o ti conquisti nel quotidiano. Qualcuno la chiama Fede, ma è anche questa una convenzione.
Come gli auguri, che porgo a chi è in grado di vedere angeli che lampeggiano incastrati nei semafori e a chi si meraviglia ancora del Natale.
A tutti gli altri, auguri affinché ad un prossimo Natale ci si possa meravigliare tutti insieme.
  • Natale
  • semaforo
  • via Giovanni Bovio
Altri contenuti a tema
Il vicesindaco sulla rotatoria di via Giovanni Bovio: «Tanto rumore per nulla» Il vicesindaco sulla rotatoria di via Giovanni Bovio: «Tanto rumore per nulla» Angelo Consiglio: «Cerchiamo di non penalizzare i privati ma al tempo stesso di far rispettare le regole»
La nuova rotatoria di via Giovanni Bovio non conosce pace La nuova rotatoria di via Giovanni Bovio non conosce pace L'imprenditore Di Luzio è stato costretto a far rimuovere il simpatico salvadanaio gigante che l'abbelliva
Nuova rotatoria in costruzione su via Giovanni Bovio Nuova rotatoria in costruzione su via Giovanni Bovio L'obiettivo è ridurre la velocità dei veicoli sul tratto in cui, a breve, è prevista l'apertura di un supermercato
1 Le mie Termopili Le mie Termopili La "battaglia" di via Giovanni Bovio
Perde il controllo dell'auto e sbatte contro un palo dell'illuminazione Perde il controllo dell'auto e sbatte contro un palo dell'illuminazione È accaduto in via Giovanni Bovio. Sul posto gli agenti di Polizia Locale
Al Puglia Outlet Village di Molfetta arriva il Natale Al Puglia Outlet Village di Molfetta arriva il Natale Una giostra di emozioni per i visitatori
1 Largo Canonico Pasquale Uva diventa a senso unico Largo Canonico Pasquale Uva diventa a senso unico Decisione assunta a seguito della dismissione del distributore di carburanti sulla via
"Fai la differenza" prosegue lunedì in via Giovanni Bovio e zona San Pietro "Fai la differenza" prosegue lunedì in via Giovanni Bovio e zona San Pietro Seconda settimana di attuazione del progetto di pulizia straordinaria del territorio comunale
© 2001-2019 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.