Don Uva. <span>Foto Antonio Pedone</span>
Don Uva. Foto Antonio Pedone
Calcio

Il Don Uva crolla a Castellaneta

Biancogialli mai in partita. La zona salvezza si allontana

Una gara da dimenticare. Il Don Uva Bisceglie è stato battuto nettamente dal Castellaneta, nella sfida valida per la ventiquattresima giornata del campionato di Promozione girone A. I biancorossi hanno preso subito il largo nel primo tempo e hanno messo in ghiaccio la partita a inizio ripresa, nonostante l'inferiorità numerica. Biancogialli mai in gara e travolti dalla quinta forza del torneo. Il team biscegliese è sceso nuovamente in terzultima posizione in classifica, a quota 22 punti, e la zona salvezza si è allontanata a cinque lunghezze.

Mister Domenico Capurso ha schierato un inedito 3-5-1-1 con Roberto Troilo fra i pali; in difesa Addario, Gianbattista De Cillis e Cafagna; centrocampo formato da Pietrantuono, Porcelli, Davide Troilo, Amoruso, Padalino; Pasculli come trequartista dietro alla sola punta Amoroso.

I padroni di casa sono partiti meglio, conducendo le prime fasi del confronto. All'8° il tentativo dal limite dell'area di Romanelli non ha centrato lo specchio della porta, terminando alto sopra la traversa. I biancorossi hanno continuato ad alzare l'intensità soprattutto in fase offensiva, cercando il gol col tiro a giro di Dimatera di poco a lato. I viaggianti sono rimasti schiacciati nella propria metà campo: il team tarantino si è reso pericoloso al 20° col tap-in di Gjonaj a porta sguarnita, respinto dalla retroguardia biscegliese sulla linea di porta. Altra occasione per Dimatera poco dopo ma Roberto Troilo ha risposto con una grande parata. L'1-0, cercato più volte dalla formazione di mister Pasquale D'Alena, si è concretizzato al 29° con Gjonaj, la cui botta sotto l'incrocio non ha lasciato scampo all'estremo ospite. I biancogialli non sono riusciti a reagire e a creare opportunità degne di nota. Al 38° il Castellaneta ha raddoppiato col tap-in vincente sotto porta di Albano, servito dalla banda sinistra da Gjonaj. Timida reazione del Don Uva nel finale con la conclusione dal limite di Pasculli, respinta coi pugni dall'estremo Zigrino, subentrato a Lovecchio nel corso della prima frazione.

La ripresa si è aperta con la squadra biancorossa che è rimasta in dieci uomini dal 51°, per via dell'espulsione per doppia ammonizione di Pinto. L'inferiorità numerica dei padroni di casa non ha cambiato il monologo della sfida, anzi: al 58° il Castellaneta ha chiuso la partita col calcio di rigore trasformato da Dimatera. I viaggianti hanno provato a sfruttare la superiorità per rendere meno amaro il passivo ma non sono riusciti a trovare la via del gol. Nel finale cross di Gjonaj dalla sinistra per Fago, che ha insaccato il definitivo poker.

Nel prossimo turno il Don Uva Bisceglie ospiterà la vicecapolista Manfredonia sul sintetico del "Francesco Di Liddo". Il match valido della venticinquesima giornata è in programma domenica 1 marzo con fischio d'inizio fissato per le ore 15.

CASTELLANETA-DON UVA BISCEGLIE 4-0

Castellaneta: Lovecchio (dal 30° Zigrino), De Comito (dall'85° Cantalice), Fago (dall'85° Gasparre), Panzarea, Macaluso, Dibenedetto, Gjonaj, Dimatera (dall'88° Dettoli), Albano (dal 63° Labalestra), Romanelli (dal 79° Russo), Pinto. Allenatore: Pasquale D'Alena. A disposizione: Petrosino, Buttiglione, Borgia.
Don Uva Bisceglie (3-5-1-1): Roberto Troilo (dal 69° Sibio), Addario, Cafagna, Gianbattista De Cillis, Padalino, Davide Troilo (dal 53° Pasquadibisceglie), Amoruso (dal 69° Sergio De Cillis), Porcelli, Pietrantuono (dal 46° Zagaria), Pasculli, Amoroso (dal 79° Binetti),. Allenatore: Domenico Capurso. A disposizione: Favuzzi, Addario, Di Ceglie, Padalino, Fata.
Arbitro: Giorgia Cacciapaglia (Bari).
Assistenti: Stefano Sibilio (Brindisi) e Mario Scapati (Taranto).
Reti: 29° Gjoanj, 38° Albano, 58° rigore Dimatera, 85° Fago.
  • Don Uva Bisceglie
  • Promozione
  • Domenico Capurso
Altri contenuti a tema
Stop ai campionati, Capurso: «La salute prima di tutto» Stop ai campionati, Capurso: «La salute prima di tutto» Il tecnico del Don Uva a BisceglieViva: «I ragazzi lavorano individualmente per non farsi trovare impreparati»
Stop a tutti i campionati dilettantistici fino al 3 aprile Stop a tutti i campionati dilettantistici fino al 3 aprile Lo ha deciso Lnd. Fermo anche il calcio a 5
Unione, Don Uva e Virtus Bisceglie, l'elenco degli incontri a porte chiuse Unione, Don Uva e Virtus Bisceglie, l'elenco degli incontri a porte chiuse Quattro gare senza pubblico nei campionati di Eccellenza e Promozione. Le ultime tre in Seconda categoria
Don Uva, 0-3 a tavolino col Manfredonia e 500 euro di multa Don Uva, 0-3 a tavolino col Manfredonia e 500 euro di multa Una gara in campo neutro e a porte chiuse, tre calciatori squalificati
Il punto sulle formazioni biscegliesi nei campionati giovanili Il punto sulle formazioni biscegliesi nei campionati giovanili Conclusi i tornei Under 15 e Under 17 sia provinciali che regionali. Ultime due giornate nell'Under 19
Gara sospesa al "Di Liddo", il Manfredonia: «Laboragine colpito da un pugno» Gara sospesa al "Di Liddo", il Manfredonia: «Laboragine colpito da un pugno» Secondo quanto affermato dal club sipontino, il calciatore sarebbe stato dimesso dal pronto soccorso di Bisceglie con una prognosi di cinque giorni
Sospeso il match tra Don Uva e Manfredonia Sospeso il match tra Don Uva e Manfredonia Il club sipontino: «Aggredito un nostro calciatore». La replica della società biscegliese: «Nulla di così eclatante e violento»
Il Don Uva punta al colpaccio col Manfredonia Il Don Uva punta al colpaccio col Manfredonia Biancogialli determinati a fare punti fra le mura amiche
© 2001-2020 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.