Smartphone
Smartphone
Attualità

Crescono le segnalazioni sulla piattaforma Bisceglie Segnala #OcchiAperti

Oltre 200 avvisi nei primi due mesi di attività. Il Comune ha comunicato di avere preso in carico le segnalazioni inviate ad ottobre

Il movimento Libera il Futuro di Bisceglie ha annunciato un notevole aumento delle segnalazioni provenienti dalla piattaforma Bisceglie Segnala #OcchiAperti, lanciata due mesi fa con lo scopo di incentivare la cittadinanza attiva e chiedere alle istituzioni di intervenire sulle criticità in tempi brevi. I cittadini hanno utilizzato questa piattaforma per esprimere preoccupazioni riguardanti situazioni di degrado, inciviltà e presunti reati o violazioni.

Il 10 novembre sono state inviate oltre 200 segnalazioni anonime e georeferenziate a sindaco, assessori, presidente del consiglio comunale, consiglieri, dirigenti delle ripartizioni comunali e al comandante dei vigili brbani. Questo numero si aggiunge alle precedenti segnalazioni trasmesse all'inizio di ottobre. Il sindaco e il dirigente della ripartizione infrastrutture hanno comunicato che il blocco precedente di segnalazioni è stato preso in carico, e l'amministrazione e gli uffici monitoreranno attentamente il loro stato e la risoluzione.

Un aspetto rilevante di queste segnalazioni riguarda presunti roghi di rifiuti nella zona di Sant'Andrea e via Vecchia Corato: questi presunti roghi, che sembrano verificarsi nelle ore mattutine e in tarda serata, generano odori sgradevoli e densi fumi, rendendo l'area irrespirabile. In aggiunta, preoccupano le segnalazioni relative allo spaccio di stupefacenti, sia nel centro che nelle periferie e nel Borgo antico. Si è chiesto all'Amministrazione di affrontare con urgenza anche queste segnalazioni coinvolgendo, se necessario, altre Istituzioni. Nel prossimo futuro, sarà valutata la trasmissione al Prefetto di segnalazioni con un delicato profilo di illegalità.Le segnalazioni provenienti dal centro urbano e dal centro storico rappresentano circa il 45% del totale, mentre crescono le segnalazioni dalle periferie, in particolare da Sant'Andrea, Seminario e San Pietro, che costituiscono oltre il 40% degli "avvisi". I problemi più ricorrenti riguardano l'abbandono e i roghi di rifiuti, le strade in dissesto, il verde pubblico da curare, i parchi abbandonati e gli spazi pubblici vandalizzati. Bisceglie Segnala #OcchiAperti continua a essere uno strumento vitale per il coinvolgimento attivo dei cittadini nella cura della propria comunità.

A questo link è disponibile la pagina dati e statistiche che aggrega per area tematica, tipologia e quartiere della città le segnalazioni ricevute.

Per inviare una segnalazione è necessario collegarsi alla piattaforma Bisceglie Segnala #occhiaperti (qui i tutorial).
  • Rifiuti
  • Libera il futuro
Altri contenuti a tema
ProNatura e Libera il Futuro: «Su Maglia 165 avevamo ragione noi» ProNatura e Libera il Futuro: «Su Maglia 165 avevamo ragione noi» La Direzione Paesaggio del Ministero della Cultura ha riconosciuto in pieno la fondatezza dell'opposizione del gruppo alla lottizzazione
Presentato il patto di collaborazione per il “Giardino del sole” di fronte alla Bi Marmi Presentato il patto di collaborazione per il “Giardino del sole” di fronte alla Bi Marmi "Vorremmo intitolarlo a Renata Fonte". Appello a partecipare a cittadini, associazioni, terzo settore e imprese.
Rifiuti, Commissione parlamentare in missione in tre province pugliesi Rifiuti, Commissione parlamentare in missione in tre province pugliesi Il presidente Jacopo Morrone: «Indispensabile una verifica diretta dei danni»
Pulizia straordinaria per l’ospedale “Vittorio Emanuele II” di Bisceglie Pulizia straordinaria per l’ospedale “Vittorio Emanuele II” di Bisceglie Raccolta rifiuti e sanificazioni delle aree perimetrali esterne, compresi largo Milano e il viale principale d’accesso
BiMarmi, Libera il futura e Pro Natura: «Il silenzio della politica» BiMarmi, Libera il futura e Pro Natura: «Il silenzio della politica» Amendolagine, Arena (Libera il Futuro) e Sasso (Pro Natura): «Il Comune impugni sentenza TAR e intanto si acceleri approvazione PUG»
Igiene urbana. Libera il futuro: «Giù la differenziata, rischiamo ecotassa» Igiene urbana. Libera il futuro: «Giù la differenziata, rischiamo ecotassa» Arena e Amendolagine hanno chiesto al Prefetto di intimare al Comune la risposta alle istanze di accesso che risultano inevase da mesi
Libera il Futuro e Pro Natura: «Se il consiglio comunale avesse approvato Pug e osservazioni integrate la partita al Tar sarebbe chiusa» Libera il Futuro e Pro Natura: «Se il consiglio comunale avesse approvato Pug e osservazioni integrate la partita al Tar sarebbe chiusa» Anche se il TAR confermasse sospensione c'è tempo fino a gennaio 2025 prima della cementificazione della costa di levante
Igiene urbana, nella zona 167 un progetto sperimentale in ottica di tariffazione puntuale Igiene urbana, nella zona 167 un progetto sperimentale in ottica di tariffazione puntuale Le utenze domestiche saranno dotate di mastelli muniti di chip che consentiranno il tracciamento dei conferimenti. L’obiettivo è introdurre un sistema che premi comportamenti virtuosi
© 2001-2024 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.