I cumuli di rifiuti in città
I cumuli di rifiuti in città
Attualità

Libera il futuro, 400 segnalazioni in 6 mesi. Arena: «Emergenza rifiuti ormai insostenibile»

Sollecitato riscontro puntuale del Comune alle segnalazioni dei cittadini su Bisceglie Segnala #occhiaperti precedentemente inviate.

Nei primi 6 mesi di operatività, la piattaforma Bisceglie Segnala #occhiaperti ha recepito 400 segnalazioni.

«Sono necessari sistemi digitali come il nostro per aggregare le segnalazioni delle criticità da parte dei cittadini. Ma serve anche un flusso organizzativo di presa in carico e gestione che va garantito dal Comune», dichiara Vincenzo Arena, presidente del movimento civico.

«Purtroppo - continua Arena - noi non possiamo fare altro che raccogliere le segnalazioni e trasmetterle agli organi competenti. Ad oggi non ci sono stati riscontri sulla presa in carico e sullo stato di avanzamento delle segnalazioni. Eccetto una timida comunicazione di apprezzamento iniziale per la nostra iniziativa, il Comune non ha dato riscontro all'elenco dettagliato di problematiche inviato fino a questo momento. Per questo abbiamo inviato nuovamente le segnalazioni anche alla Prefettura per chiedere supporto nel sollecitare, presso gli organi comunali e altri enti competenti, soluzioni e aggiornamenti sullo stato delle problematiche, soprattutto per i casi relativi alle serie situazioni di illegalità».
Il 24 marzo il quarto blocco di segnalazioni anonime geo-referenziate è stato inviato - come di consueto - a Sindaco, Presidente del Consiglio Comunale (con invito all'inoltro ad assessori e a consiglieri comunali), ai dirigenti delle Ripartizioni comunali, al Comandante dei Vigili urbani.

A questo link è disponibile la pagina dati e statistiche che descrive le segnalazioni ricevute per area tematica, tipologia e quartiere della città. Abbandono e roghi di rifiuti, strade in dissesto, parcheggi "creativi", verde pubblico da curare, parchi abbandonati e spazi pubblici vandalizzati, deiezioni canine sui marciapiedi rappresentano i casi più ricorrenti. Aumentano sensibilmente le segnalazioni dal quartiere Sant'Andrea.
La situazione dell'igiene urbana della città è quella che preoccupa maggiormente: «Siamo in piena emergenza rifiuti – ribadisce Arena – e non si comprende come nonostante la TARI salatissima, il tanto decantato sistema di videosorveglianza e i presunti controlli a tappeto, non si riescano a beccare e sanzionare gli incivili nelle zone più esposte agli abbandoni abusivi. Stiamo assistendo alla caccia alle streghe contro i commercianti (che se sbagliano il conferimento vanno sanzionati, certo), ma in Largo Purgatorio, in Via Cavour all'incrocio di via La Malfa, su Via Di Vittorio, nel Centro Storico, a Sant'Andrea e in pieno centro urbano c'è chi continua impunemente, ogni giorno e sotto gli occhi (accesi o spenti?) delle videocamere, ad abbandonare rifiuti indifferenziati, masserizie e mobilio. » conclude il presidente del movimento civico.
  • Vincenzo Arena
  • Libera il futuro
Altri contenuti a tema
Osservazioni Pums, le proposte di Libera Il Futuro e Pro Natura Osservazioni Pums, le proposte di Libera Il Futuro e Pro Natura Park&ride, nuove aree pedonali, strade scolastiche, ciclabili e pedibus, monitoraggio intelligente per traffico e polveri sottili
Libera il Futuro e Pro Natura: «Dopo pronuncia Ministero Cultura, Amministrazione e lottizzanti non possono far finta di niente» Libera il Futuro e Pro Natura: «Dopo pronuncia Ministero Cultura, Amministrazione e lottizzanti non possono far finta di niente» Le associazioni inviano una nota all'Amministrazione Angarano e agli uffici tecnici del Comune di Bisceglie: «Pronti ad agire in altre sedi, ma sollecitiamo soluzione diversa»
ProNatura e Libera il Futuro: «Su Maglia 165 avevamo ragione noi» ProNatura e Libera il Futuro: «Su Maglia 165 avevamo ragione noi» La Direzione Paesaggio del Ministero della Cultura ha riconosciuto in pieno la fondatezza dell'opposizione del gruppo alla lottizzazione
Presentato il patto di collaborazione per il “Giardino del sole” di fronte alla Bi Marmi Presentato il patto di collaborazione per il “Giardino del sole” di fronte alla Bi Marmi "Vorremmo intitolarlo a Renata Fonte". Appello a partecipare a cittadini, associazioni, terzo settore e imprese.
BiMarmi, Libera il futura e Pro Natura: «Il silenzio della politica» BiMarmi, Libera il futura e Pro Natura: «Il silenzio della politica» Amendolagine, Arena (Libera il Futuro) e Sasso (Pro Natura): «Il Comune impugni sentenza TAR e intanto si acceleri approvazione PUG»
Igiene urbana. Libera il futuro: «Giù la differenziata, rischiamo ecotassa» Igiene urbana. Libera il futuro: «Giù la differenziata, rischiamo ecotassa» Arena e Amendolagine hanno chiesto al Prefetto di intimare al Comune la risposta alle istanze di accesso che risultano inevase da mesi
Libera il Futuro e Pro Natura: «Se il consiglio comunale avesse approvato Pug e osservazioni integrate la partita al Tar sarebbe chiusa» Libera il Futuro e Pro Natura: «Se il consiglio comunale avesse approvato Pug e osservazioni integrate la partita al Tar sarebbe chiusa» Anche se il TAR confermasse sospensione c'è tempo fino a gennaio 2025 prima della cementificazione della costa di levante
Libera il futuro Bisceglie invia le segnalazioni dei cittadini anche al prefetto Libera il futuro Bisceglie invia le segnalazioni dei cittadini anche al prefetto Fra le nuove segnalazioni su Bisceglie Segnala #occhiaperti aumentano quelle su attività abusive, spaccio stupefacenti, roghi di rifiuti, presunti reati ambientali
© 2001-2024 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.