Ermal Meta riceve le chiavi della città di Bari
Ermal Meta riceve le chiavi della città di Bari
Attualità

Ermal Meta riceve le chiavi della città di Bari

Il cantautore: «Mi sento onorato, commosso e grato di riceverle»

«Lì ho imparato a volare da fermo» così Ermal Meta descrive Bari, la città che lo ha accolto nel 1994 quando era ancora un bambino e di cui sabato 31 marzo riceverà le chiavi dalle mani del sindaco Antonio Decaro. Questo riconoscimento, ha spiegato Giuseppe Cascella, presidente della Commissione consiliare Culture, è un omaggio per "il suo straordinario talento e per il meritato successo che ha saputo conquistare grazie a una grande personalità e a uno stile inconfondibile".

Albanese di nascita ma pugliese di adozione, il fresco vincitore del Festival di Sanremo si trova in questi giorni in Puglia per le ultime due tappe del tour di instore (giovedì 29 a Mesagne e venerdì 30 a Bari) prima di dedicarsi agli impegni live: sabato 28 aprile sarà in concerto al Forum di Assago (appuntamento già sold out) per la presentazione del suo ultimo disco di inediti "Non abbiamo armi", per poi volare a Lisbona insieme a Fabrizio Moro per rappresentare l'Italia all'Eurovision Song Contest a maggio.

Il cantautore ha commentato così il premio sulla sua pagina facebook: «Era il 1994 e avevo 13 anni. Arrivavo in una città che non conoscevo, incontravo persone che non avevo mai visto prima e ascoltavo una lingua che non parlavo. Mi guardavo sempre i piedi quando camminavo. "Non fare passi falsi Ermal", mi dicevo, guardavo sempre i piedi e stavo attento a dove li mettevo. Imparavo una lingua che non conoscevo e lentamente volti estranei diventavano volti amici. Angoli di città diventavano familiari sempre di più. Parlavo poco, ma sentivo tanto. Camminavo guardandomi i piedi, come se sull'asfalto si riflettesse il cielo e costantemente mi chiedevo "che ne sarà di me"? Poi i miei passi un giorno si sono fermati su delle assi di legno e li ho alzato lo sguardo. Ero su un palco e ho sentito che quella era l'unica cosa che avrei voluto fare, quello era l'unico posto in cui volevo essere. Sapevo che ne sarebbe stato di me da lì in poi e così ho iniziato a volare da fermo. Dopo tutti questi anni la città di Bari mi consegna le sue chiavi e io mi sento onorato, commosso e grato di riceverle. Non aprono porte, ma i miei ricordi più teneri e profondi. Grazie di cuore».

Ermal Meta darà il via alla sua tournée il 5 luglio dal Foro Italico di Roma, e sarà nuovamente in Puglia il 19 per la tappa di Molfetta del "Non abbiamo armi - tour" (prevendite già disponibili sul circuito BookingShow.com).
  • Bari
  • Antonio Decaro
  • Ermal Meta
Altri contenuti a tema
Mister Vivarini avvisa il suo Bari: «Non sottovalutare il Bisceglie» Mister Vivarini avvisa il suo Bari: «Non sottovalutare il Bisceglie» Il tecnico biancorosso alla vigilia del derby
Bisceglie-Bari, sarà sold out? Bisceglie-Bari, sarà sold out? Oltre tremila i posti a disposizione sugli spalti del "Ventura"
Il Don Uva si arrende alla capolista United Sly Bari Il Don Uva si arrende alla capolista United Sly Bari Il gol di Zotti condanna i biancogialli alla quinta sconfitta in Promozione
Serie C, tre squadre a punteggio pieno Serie C, tre squadre a punteggio pieno Catania e Ternana ok. Bari fermato dalla Viterbese
Prima giornata di Serie C: tanti gol e vittorie di misura Prima giornata di Serie C: tanti gol e vittorie di misura Bari, Ternana e Catania partono bene
Il Real Bisceglie cede due esordienti al Bari Il Real Bisceglie cede due esordienti al Bari Michele Ricchiuti e Alessandro Soldani giocheranno col club biancorosso
Una azienda di Bari si aggiudica l'appalto per i lavori al teatro Garibaldi Una azienda di Bari si aggiudica l'appalto per i lavori al teatro Garibaldi Alla gara hanno partecipato cinque imprese
Maldarizzi Automotive presenta a Bari la nuova BMW Z4 Maldarizzi Automotive presenta a Bari la nuova BMW Z4 Dopo otto anni torna il modello "spider" del noto marchio bavarese
© 2001-2020 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.