L'Arma dei Carabinieri ha ricordato Carlo De Trizio nel dodicesimo anniversario della sua tragica scomparsa
L'Arma dei Carabinieri ha ricordato Carlo De Trizio nel dodicesimo anniversario della sua tragica scomparsa
Cronaca

L'Arma dei Carabinieri ha ricordato Carlo De Trizio nel dodicesimo anniversario della sua tragica scomparsa

Toccante cerimonia presso la Tomba Monumentale del cimitero di Bisceglie

Elezioni Regionali 2020
Si è celebrata nella tarda mattinata di venerdì 27 aprile, presso la Cappella del Cimitero Comunale di Bisceglie ed a seguire presso la Tomba Monumentale, la cerimonia di commemorazione del dodicesimo anniversario della tragica scomparsa del Maresciallo Aiutante dei Carabinieri Carlo De Trizio, deceduto il 27 aprile 2006 durante una missione in Iraq, nelle vicinanze di Nassiriya.

Alle 08:50 ora locale (le 06:50 ora italiana), lungo una strada a sud ovest dell'abitato di An Nassiriya, una pattuglia del contingente italiano composta da quattro veicoli protetti del Reggimento Carabinieri della MSU (Multinational Specialized Unit), con a bordo un Ufficiale dell'Esercito, 15 militari dell'Arma dei Carabinieri e un graduato della Polizia Militare rumena, veniva coinvolto nell'esplosione di un ordigno posto al centro della carreggiata.

Il convoglio si stava recando al Pjoc (Provincial Joint Operation Centre, la sala operativa integrata delle Forze di sicurezza della provincia) dove i militari coinvolti nell'attacco avrebbero dovuto svolgere il loro regolare servizio per le consuete attività di coordinamento con le Forze di sicurezza locali nel controllo del territorio. Il mezzo colpito subiva esternamente danni limitati, mentre l'interno veniva completamente distrutto dall'esplosione, le cui fiamme avvolgevano i militari che erano all'interno. Tra questi, il Maresciallo Carlo De Trizio, 37 anni, effettivo al Nucleo Radiomobile di Roma. Originario di Bisceglie, si trovava in Iraq da soli 13 giorni: era giunto a Nassiriya il 14 aprile.

Nel corso della cerimonia, officiata dal Vescovo della Diocesi Monsignor Leonardo D'Ascenzo e concelebrata dal Cappellano Militare del Comando Legione Carabinieri Puglia don Nicola Masci, svolta alla presenza del Comandante della Legione Carabinieri Puglia Generale di Brigata Giovanni Cataldo, del Vicario del Prefetto Bat Gaetano Tufariello, del Comandante Provinciale dei Carabinieri di Bari Colonnello Vincenzo Molinese, del sindaco facente funzioni di Bisceglie Vittorio Fata, di una rappresentanza della locale Associazione Nazionale dei Carabinieri e dei familiari del militare scomparso, sono stati deposti una corona, offerta dall'amministrazione comunale e un cuscino di fiori donato dalla Legione Carabinieri Puglia.
IMG WAIMG WAIMG WAIMG WA
  • Carabinieri
  • Vittorio Fata
  • Carlo De Trizio
  • Monsignor Leonardo D'Ascenzo
  • Arcivescovo Leonardo D'Ascenzo
  • Arma dei Carabinieri
  • strage di Nassirya
Altri contenuti a tema
Festa patronale, Fata: «Non si precluda la possibilità di lavorare agli ambulanti» Festa patronale, Fata: «Non si precluda la possibilità di lavorare agli ambulanti» Appello al Sindaco Angarano e al Prefetto Valiante
Battesimi e cresime, le disposizioni dell'Arcivescovo Battesimi e cresime, le disposizioni dell'Arcivescovo Stabilite nuove misure per celebrare i sacramenti in piena sicurezza
Controlli dei Carabinieri sulle ebike nel territorio Controlli dei Carabinieri sulle ebike nel territorio Undici mezzi sono risultati modificati e trasformati in motocicli elettrici
3 Stretta sulle bici elettriche, controlli e sequestri Stretta sulle bici elettriche, controlli e sequestri Prevista un'approfondita verifica delle caratteristiche tecniche dei mezzi
2 Carabiniere biscegliese coinvolto nell'inchiesta choc sulla caserma di Piacenza Carabiniere biscegliese coinvolto nell'inchiesta choc sulla caserma di Piacenza L'uomo, un 52 enne, è accusato di rivelazione e utilizzazione di segreti d'ufficio e abuso d'ufficio in concorso con un collega
Truffe al servizio sanitario, perquisizioni dei Nas nella Bat Truffe al servizio sanitario, perquisizioni dei Nas nella Bat Sotto la lente d'ingrandimento aziende farmaceutiche e informatori scientifici, medici specialisti e di medicina generale
L'abbraccio di Monsignor D'Ascenzo alla comunità dell'Opera Don Uva L'abbraccio di Monsignor D'Ascenzo alla comunità dell'Opera Don Uva Santa Messa all'interno della Basilica di San Giuseppe
Inchiesta Dda, Carabiniere residente a Bisceglie ai domiciliari Inchiesta Dda, Carabiniere residente a Bisceglie ai domiciliari L'uomo di 54 anni è accusato di aver fornito informazioni riservate a un narcotrafficante albanese
© 2001-2020 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.