Le scarpe rosse simbolo della violenza sulle donne
Le scarpe rosse simbolo della violenza sulle donne
Attualità

"La Luna ferita": per non dimenticare le donne vittime di femminicidio

Convegno formativo domenica ventiquattro novembre presso il Circolo Unione

Mettere in campo interventi efficaci, soluzioni e metodi protettivi per accompagnare a nuova vita persone che sono diventate da molto tempo un anello debole della società, poste in una trappola da cui è possibile uscirne, con l'impegno proprio ed il supporto di tutte le figure che tendono ad evitare l'omertà. Per far sì che le donne vittime di violenza e femminicidio non diventino più donne invisibili.

Con questi presupposti il Circolo Unione di Bisceglie, in occasione della giornata contro la violenza sulle donne riconosciuta già da venti anni dall'Assemblea generale delle Nazioni unite, ha voluto tenere alta l'attenzione sul fenomeno organizzando il convegno "La luna ferita - Il femminicidio: oltre sdegno, sgomento e rabbia" previsto per il pomeriggio del ventiquattro novembre a partire dalle 17:30.

L'evento, a cura della Psicologa Dottoressa Licia Cosmai, pone il proprio obiettivo non solo su rimedi e sulla ormai piena casistica di questa piaga sociale ma anche sulle origini di questo male. Quali sono i motivi più reconditi che spingono gli uomini a diventare mostruosi carnefici nei confronti di quelle donne che poco prima avevano amato.

Per fronteggiare questo problema è fondamentale la prevenzione e la sensibilizzazione attuata attraverso l'informazione alle donne e mettendo in atto azioni forti, progetti e iniziative che possano infondere in loro fiducia e sicurezza.
  • violenza sulle donne
  • femminicidio
  • Circolo Unione
  • attualità
Altri contenuti a tema
Fimaa Bari Bat compie 30 anni e organizza un incontro sul futuro del mercato immobiliare Fimaa Bari Bat compie 30 anni e organizza un incontro sul futuro del mercato immobiliare Appuntamento mercoledì 22 maggio a Bari in villa de Grecis
Donna e figli minori salvi grazie al tempestivo intervento dei Carabinieri Donna e figli minori salvi grazie al tempestivo intervento dei Carabinieri Continue minacce di morte da parte dell’ex compagno, il quale non si rassegnava alla fine della relazione
Flashmob del collettivo per le questioni di genere in piazza San Francesco Flashmob del collettivo per le questioni di genere in piazza San Francesco Impronte rosa e la scritta "L8 Marzo" sulla pavimentazione
Una piazza per "L8 Marzo" Una piazza per "L8 Marzo" Il collettivo cittadino per le questioni di genere ha convocato una nuova piazza per l'8 Marzo. Anpi, Amnesty International e Save partner dell'evento
Relazioni tossiche e stili di attaccamento: l'assemblea cittadina sul tema Relazioni tossiche e stili di attaccamento: l'assemblea cittadina sul tema Da Bowlby alla figura del caregiver, il collettivo cittadino per le questioni di genere ha approfondito il tema degli stili di attaccamento con Stefania Colamartino
Il 16 febbraio a Bisceglie l’ultimo modulo del corso di formazione “Mettiamoci in Rete” Il 16 febbraio a Bisceglie l’ultimo modulo del corso di formazione “Mettiamoci in Rete” L’obiettivo è illustrare i servizi che l’ASL BT fornisce in materia di violenza sulle donne ed evidenziare le buone prassi di primo contatto con una donna vittima di violenza
Nuovo appuntamento del collettivo cittadino per la Questione di genere Nuovo appuntamento del collettivo cittadino per la Questione di genere La prossima riunione si svolgerà venerdì 16 febbraio alle 18:30 nella Sala degli Specchi di Palazzo Tupputi
Transizione ecologica: il futuro è già iniziato con le “comunità energetiche” Transizione ecologica: il futuro è già iniziato con le “comunità energetiche” Alle Vecchie Segherie Mastrototaro di Bisceglie uno sguardo qualificato alla produzione di energia da fonti pulite
© 2001-2024 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.