Olive
Olive
Attualità

La tristezza nei frantoi

Una riflessione di Enzo Di Pierro, imprenditore agricolo, già assessore comunale all'agricoltura

Riflessione piuttosto amara, quella che Enzo Di Pierro - imprenditore agricolo, già assessore comunale all'agricoltura - ha affidato a Bisceglieviva a proposito della situazione del comparto olivicolo biscegliese e del territorio.

«Si avvicina il Natale ma nella nostra città - come penso anche in quelle vicine - esistono alcuni posti tristi. Luoghi di sofferenza e lavoro che purtroppo sono pieni di sconforto. Posti nei quali, gli anni passati, ci si recava con entusiasmo e un pizzico d'orgoglio. Dove si avvertiva il riconoscimento dei sacrifici fatti. Posti in cui si sentiva l'odore del raccolto, il profumo di un oro particolare, di un unguento che leniva i dolori di schiena e santificava le gioie e le feste imminenti per le famiglie. Quei posti sono i frantoi.

Entrando in questi giorni si respira un'aria surreale. Non c'è fermento ma quasi un senso di sottomissione e sconforto per quello che sta accadendo. Vedi i contadini, i produttori, con la testa china e quasi disinteressati a quello che stanno facendo.

Dopo i danni della scorsa campagna, le notizie dell'abbattimento e della distruzione di ulivi per quella tragedia che è la Xylella ci si aspettava altro e invece i prezzi sono dimezzati rispetto allo scorso anno. Hanno persino affrontato un'annata di siccità senza precedenti che ha fatto lievitare in maniera esponenziale il costo della coltura. Vengono, anche, da due annate tragiche riguardanti le ciliegie e l'uva da tavola, prodotti cardine della nostra economia. Tutto questo pesa enormemente, oltre che sulle loro spalle, su tutto il tessuto economico della nostra città.

La cosa che fa più male è il silenzio vergognoso delle organizzazioni agricole e delle istituzioni. Alcuni fanno campagne elettorali sull'orgoglio contadino... Mi chiedo oggi dove siano. Ricordo ancora la manifestazione a Roma per le gelate: tutte promesse che non hanno mantenuto. Ora non una parola, non un minimo di attenzione per i produttori. Sono altri i problemi che devono risolvere. Tutti sanno che i grandi e i piccoli del settore olivicolo fanno cartello. Tutti sanno che non si può discutere di queste problematiche al momento della raccolta. Tutti sanno che bisogna tornare a stoccare il nostro olio e immetterlo sul mercato quando il prezzo è giusto. Tutti sanno che serve ad "aggiustare" tutti gli altri oli del mondo. Ma nessuno fa niente. Intanto i trattori, coi loro carichi, si accodano sempre più lentamente verso un declino che non ha fine».
  • olivicoltura
  • Enzo Di Pierro
  • agricoltura
Altri contenuti a tema
Workshop rivolto agli imprenditori agricoli promosso da Agromnia Workshop rivolto agli imprenditori agricoli promosso da Agromnia L'iniziativa si intitola "Ismea: opportunità di finanza agevolata per il comparto agricolo"
Crisi del settore olivicolo, frantoi chiusi per quattro giorni Crisi del settore olivicolo, frantoi chiusi per quattro giorni La misura si renderebbe necessaria per impedire un'eccessiva produzione e l'ulteriore ribasso dei prezzi
Naglieri sulla situazione del comparto agricolo: «Ecco l'impegno dell'assessorato» Naglieri sulla situazione del comparto agricolo: «Ecco l'impegno dell'assessorato» Intervento a seguito della riflessione di Enzo Di Pierro pubblicata domenica da BisceglieViva
Enzo Di Pierro: «Angarano, un uomo solo» Enzo Di Pierro: «Angarano, un uomo solo» «Abbandonato al suo destino dal gruppo di Silvestris»
Coltivazione della canapa, un incontro formativo al Museo Diocesano Coltivazione della canapa, un incontro formativo al Museo Diocesano Interverranno i massimi esperti a livello nazionale
Due assemblee per il rinnovo del contratto provinciale di lavoro per gli operai agricoli e florovivaisti Due assemblee per il rinnovo del contratto provinciale di lavoro per gli operai agricoli e florovivaisti La proposta di Fai, Flai e Uila Bari e Bat
Gasolio agricolo, la regione concede una maggiorazione al credito d'imposta Gasolio agricolo, la regione concede una maggiorazione al credito d'imposta L'assessore Stea: «Risposta concreta alle esigenze del comparto»
Finanziamento regionale per la promozione del territorio attraverso la valorizzazione dell'olio extravergine d'oliva Finanziamento regionale per la promozione del territorio attraverso la valorizzazione dell'olio extravergine d'oliva 10 mila euro per ospitare giornalisti e opinion leader
© 2001-2020 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.