Studentessa
Studentessa
Attualità

Pubblica amministrazione: a Bisceglie solo il 6% dei dipendenti è under 30

In Italia, le pubbliche amministrazioni hanno un'età media molto alta e un tasso di laureati basso, che incide sul processo di digitalizzazione

Il tessuto delle amministrazioni pubbliche italiane è marcato dall'invecchiamento, con uno sguardo particolarmente critico verso la presenza di giovani lavoratori. Dai dati emersi da un'indagine di Openpolis sull'età degli assunti, emerge un dato emblematico: poco più dell'1% degli impiegati ha meno di 30 anni, e solo la metà dei comuni italiani ha giovani tra i propri lavoratori.

L'inclusione di giovani nelle amministrazioni pubbliche è fondamentale per il rinnovamento del sistema e l'integrazione di nuove competenze. Questo aspetto è particolarmente rilevante nel contesto del Pnrr, che prevede investimenti significativi per l'innovazione e la digitalizzazione del settore pubblico.

La pubblica amministrazione italiana, a causa del blocco delle assunzioni protrattosi per oltre dieci anni, si trova in uno stato di sottodimensionamento. Questo ha portato alla creazione di posizioni temporanee e precarie, ostacolando dinamiche cruciali come l'innovazione tecnologica e la digitalizzazione, impattando soprattutto i giovani.

Secondo OpenBDAP, nel 2020 i lavoratori nel settore pubblico con meno di 30 anni rappresentavano solo il 4,7% del totale, mentre la fascia più numerosa era quella tra i 50 e i 59 anni, con quasi il 40% dei lavoratori. Nella Bat, Bisceglie è tra i comuni migliori con una percentuale che si avvicina al 6%.

Il titolo di studio dei lavoratori dipendenti dagli enti locali riveste un ruolo cruciale. Nel 2020, circa la metà dei lavoratori aveva almeno il diploma di scuola superiore, mentre il 17% dei comuni non riportava laureati tra i suoi dipendenti. La formazione continua è essenziale per il progresso professionale e il funzionamento efficace della pubblica amministrazione.

Nella Bat, i comuni con la più alta percentuale di laureati tra i dipendenti sono Trani e San Ferdinando (34%), ma in generale il dato è superiore in tutti i comuni della provincia dove l'incidenza del personale in possesso di una laurea è sempre al di sopra del 20% (la maglia nera va a Margherita di Savoia, col 17%). A Bisceglie il dato è molto positivo e arriva fino al 33%.

Il ritratto demografico delle amministrazioni italiane indica la necessità di strategie mirate per incentivare l'assunzione di giovani, anche con l'obiettivo di puntare sulla valorizzazione delle competenze digitali e la semplificazione delle procedure burocratiche. Inoltre, la formazione continua e la valorizzazione del merito possono essere chiavi cruciali per favorire il rinnovamento di una pubblica amministrazione che si confronta con sfide sempre più complesse.
  • Lavoro
Altri contenuti a tema
Il valore di un broker di assicurazioni: proteggere il tuo business dai rischi Il valore di un broker di assicurazioni: proteggere il tuo business dai rischi Un approfondimento a cura dello Studio Antonio Arbore Srl
Il primo think tank di Consultrade a Bisceglie il 31 gennaio Il primo think tank di Consultrade a Bisceglie il 31 gennaio Esperti del settore e professionisti per raccontare il mondo dell’impresa e del lavoro che cambia tra sfide e opportunità
Opportunità di lavoro, a Bisceglie 12 posti per il servizio civile Opportunità di lavoro, a Bisceglie 12 posti per il servizio civile Tutte le possibilità disponibili secondo l'ultimo report dei Centri per l'impiego Bat
Centri per l’Impiego Bat: il mercato del lavoro in cifre Centri per l’Impiego Bat: il mercato del lavoro in cifre L’analisi dell’ARPAL sul mercato del lavoro nel territorio della bat, basato su annunci di lavoro e persone da assumere
La professione dell'assicuratore: ce la racconta Antonio Arbore La professione dell'assicuratore: ce la racconta Antonio Arbore Un approfondimento a cura del broker assicurativo e Business Coach
"La Rete delle Politiche del Lavoro a Bisceglie": Job Day per il futuro professionale "La Rete delle Politiche del Lavoro a Bisceglie": Job Day per il futuro professionale Appuntamento nella sala degli specchi di palazzo Tupputi alle 16.
A Bisceglie aprono gli sportelli di facilitazione digitale del Comune e del Centro per l’impiego A Bisceglie aprono gli sportelli di facilitazione digitale del Comune e del Centro per l’impiego A supporto degli utenti i facilitatori digitali, operatori dedicati a risolvere i problemi legati all’uso delle tecnologie digitali da parte degli utenti
Tecsial cerca due tecnici esperti nella valutazione dei rischi per la sede di Molfetta Tecsial cerca due tecnici esperti nella valutazione dei rischi per la sede di Molfetta Tutti i requisiti e le competenze richiesti ai candidati
© 2001-2024 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.