Tonia Spina
Tonia Spina
Politica

Regionali, è Tonia Spina la più suffragata a Bisceglie

Due donne fra le prime tre. Le chances di Francesco La Notte

Una donna al comando, due sul "podio" ideale delle preferenze. E un uomo, biscegliese, che spera.

Il carnet dei consensi espresse in favore dei candidati al consiglio regionale in città è riassumibile in alcune ottime performances mentre in diversi casi l'esito di quanto accaduto nelle urne a Bisceglie potrebbe essere definito un flop. Toccherà a ciascuno interpretare i dati secondo il proprio punto di vista.

Una premessa è doverosa: lo scarto con cui Emiliano si è imposto su Fitto nelle 51 sezioni biscegliesi è davvero molto ampio. È finita, in percentuale, 52 a 29: oltre cinquemila i voti di differenza tra i due contendenti.

Malgrado la netta sconfitta della coalizione di centrodestra (o di quel che ne resta, a questo punto...), il primo posto nelle preferenze se l'è aggiudicato Tonia Spina di Fratelli d'Italia: 1672 biscegliesi l'hanno scelta, forse meno di quanto si sarebbe potuto prevedere ma in ogni caso un numero sufficiente a issarla in vetta. I suoi consensi e il buon risultato di Francesco Ventola (che dovrebbe essere rieletto) hanno contribuito a una lusinghiera affermazione del partito di Giorgia Meloni, oltre il 14% a Bisceglie. L'elettorato sembra aver voluto dare un segnale chiaro nei rapporti di forza interni al centrodestra.

Incrocia le dita, invece, il commercialista e consulente Francesco La Notte, che con 1618 voti non è riuscito a togliersi la soddisfazione di essere il più suffragato in città ma può confidare nella buona sorte: primo nella Bat in "Popolari con Emiliano", potrebbe entrare in consiglio regionale. È l'unico biscegliese ancora in corsa per il seggio. Sarà fondamentale attendere il dato definitivo per comprendere quante liste, nella coalizione di Emiliano, saranno riuscite a travalicare lo sbarramento del 4%.

Sul terzo gradino, una tranese: Debora Ciliento ha raccolto 1424 preferenze, non poche delle quali in abbinata con Filippo Caracciolo (rieletto come da previsioni e quinto a Bisceglie con 1340 voti). L'operazione sorpasso - anche a livello provinciale - ai danni di Ruggiero Mennea (802 suffragi a Bisceglie) è compiuta e con ogni probabilità la porterà sui banchi della maggioranza a Bari. Il Partito Democratico ha intanto conquistato il 20.19% in città. Niente male, considerando che due anni fa, alle amministrative, la lista non era stata neppure presentata...

Molto più che una "testimonianza" quella fornita da Pippo Acquaviva, quarto assoluto in città con 1343 consensi. La conferma della presenza di una solida base di sostenitori del Movimnto 5 Stelle, seconda lista a Bisceglie col 16.11%.

Si è invece fermato a quota 861 Rocco Prete. La Lega ha superato il 10% attestandosi in quinta posizione fra le liste.
Non da disprezzare quanto raccolto da Natalina Evangelista (547 preferenze) mentre Carla Mazzilli, l'unica esponente dell'amministrazione comunale in carica direttamente coinvolta nella partita, non è andata oltre i 312 voti. Gabriella Baldini ha superato i duecento voti e si è presa il platonico primato fra i candidati biscegliesi a supporto degli aspiranti presidenti esterni alla grande lotta (Emiliano, Fitto, Laricchia), conseguendo più del doppio dei voti del collega di coalizione Nicola Colangelo (89) mentre, com'era prevedibile, Ailin Pupo (52), Valentina De Toma (26) ed Ezio Spina (16) si sono limitati alla partecipazione.

Quanto ad alcuni consiglieri regionali uscenti, Grazia Di Bari del Movimento 5 Stelle ha raccolto 245 suffragi. Più indietro il tranese Domenico Santorsola (206), il vicepresidente della Regione uscente Antonio Nunziante (165 ma era candidato anche e soprattutto nell'Area Metropolitana di Bari), il notaio andriese Sabino Zinni (106). Forza Italia, addirittura sotto il 4%, ha espresso quale migliore risultato i 149 voti di Tonia Pagliaro; l'ex Sindaco di Andria Nicola Giorgino non ha preso che 122 voti a Bisceglie, meno persino del barlettano Carmine Doronzo di Puglia solidale e verde (che ha superato Santorsola nella Ba); in tripla cifra anche l'ex presidente della Stp Roberto Gargiuolo (103), candidato nella civica di Fitto "La Puglia domani".
  • ruggiero mennea
  • Filippo Caracciolo
  • Debora Ciliento
  • Tonia Spina
  • Francesco Ventola
  • Francesco La Notte
Altri contenuti a tema
La Notte: «Serve ambizione per il Recovery Plan» La Notte: «Serve ambizione per il Recovery Plan» Il consigliere regionale: «Regione Puglia prima in Italia per la spesa dei fondi strutturali europei»
La Notte: «Orgogliosi di Lucia Silvestris» La Notte: «Orgogliosi di Lucia Silvestris» Le congratulazioni del consigliere regionale alla ricercatrice biscegliese
Tonia Spina: «Avviso pubblico “Sport nei parchi”, un’opportunità da non perdere per Bisceglie» Tonia Spina: «Avviso pubblico “Sport nei parchi”, un’opportunità da non perdere per Bisceglie» «È doveroso partecipare e non lasciarsi sfuggire l’occasione per coniugare la pratica sportiva e la valorizzazione delle aree verdi»
La Notte sul Recovery fund: «La quota per il sud va rivista al rialzo» La Notte sul Recovery fund: «La quota per il sud va rivista al rialzo» Il consigliere regionale biscegliese: «Necessari interventi strutturali e investimenti»
Proroga al bando regionale per imprese culturali e turistiche, La Notte: «Un'occasione da cogliere» Proroga al bando regionale per imprese culturali e turistiche, La Notte: «Un'occasione da cogliere» Disponibili risorse per 50 milioni di euro, c'è tempo fino al 15 febbraio
Quattro milioni di euro in ristori per gli ambulanti, La Notte: «Segnale forte» Quattro milioni di euro in ristori per gli ambulanti, La Notte: «Segnale forte» Il consigliere regionale biscegliese: «Una dimostrazione di buon senso e praticità»
Operatori sanitari Asl Bt in scadenza di contratto, Caracciolo chiede l'intervento della Regione Operatori sanitari Asl Bt in scadenza di contratto, Caracciolo chiede l'intervento della Regione L'esponente del Pd: «Il rischio è che 70 persone restino senza lavoro lasciando scoperti gli organici del territorio già provati dall'emergenza»
Bilancio regionale, disco verde dalla Giunta. La Notte: «Pronti all'approvazione in consiglio» Bilancio regionale, disco verde dalla Giunta. La Notte: «Pronti all'approvazione in consiglio» Per l'esponente biscegliese della maggioranza di Emiliano «un provvedimento con lo sguardo rivolto al futuro e attenzione verso le fragilità sociali». Le principali misure
© 2001-2021 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.