Calcio
Calcio
Buongiorno

Bisceglie calcio, la condanna più atroce è il disinteresse

Silenzio assoluto sul futuro del club

Sono trascorse due settimane dalla retrocessione del Bisceglie calcio nel torneo di Eccellenza. La quarta bocciatura consecutiva maturata sul campo ha sancito la discesa del club, nel giro di un anno solare, dall'ambito professionistico alle categorie regionali.

Spendersi in analisi sull'enorme serie di errori commessi in queste ultime due stagioni dal proprietario Vincenzo Racanati e dalle persone che gli hanno fornito consigli ora non avrebbe senso, specie alla luce dell'evidente disaffezione rispetto alle vicende della squadra. Un crollo verticale di attenzione nei confronti del Bisceglie, motivato solo in parte dall'atteggiamento poco propenso al confronto (eufemismo) tenuto dalla dirigenza in questi due anni, nei quali quasi nessuno ha avuto l'opportunità di interagire con Racanati, i suoi familiari e le figure tecnico-sportive che hanno collaborato con loro. I giornalisti, poi, sono stati impossibilitati a qualsiasi tipo di contatto reale con la società: il risultato, inevitabile, è che del Bisceglie si è smesso di colpo di parlare e scrivere approfonditamente sui media (se si escludono i resoconti delle partite), di ragionare e discutere in giro per la città e persino sui social, progressivamente, lo sconforto ha preso il sopravvento sull'indignazione.

Racanati ha esercitato, più o meno inconsapevolmente, un "diritto all'oblio" che a conti fatti non gli ha certo portato beneficio. Non è dato di sapere se questa clamorosa assenza di dialogo con la stampa sia dovuta a timidezza e semplice disabitudine alla gestione di una società sportiva (ben diversa da quella di un'azienda) o peggio ad un atteggiamento di presunzione rispetto al da farsi. Ecco perché questo articolo non potrebbe in alcun modo suonare come un "atto d'accusa" nei suoi riguardi: non avendo mai potuto parlare con lui, non avendo mai avuto il piacere di conoscere quali fossero le sue intenzioni, i suoi programmi, le sue idee, è impossibile rimproverargli qualcosa in particolare. Non era mai accaduto che il massimo dirigente del Bisceglie calcio si negasse del tutto ad alcuni giornalisti: è l'unico dato di fatto incontrovertibile, considerando che persino nei momenti più complicati dell'era Canonico il proprietario aveva sempre mantenuto un filo diretto di comunicazione con interlocutori a vario livello, compresa la nostra categoria.

Vincenzo Racanati ha rilevato il Bisceglie in C e ora la squadra si ritrova in Eccellenza a causa di due retrocessioni: è chiaro che siano stati compiuti degli sbagli ma la condanna più atroce, in questo momento, è il disinteresse. La città non ha reagito in alcun modo, se si esclude il rammarico delle ormai poche centinaia di sostenitori visti sugli spalti del "Ventura" nelle ultime annate. Sarebbe ingeneroso (e falso) sostenere che del Bisceglie calcio non frega più nulla a nessuno ma è eloquente che importi a meno persone rispetto a 5, 10, 15, 20 anni fa così com'è logico che non possa essere tutta colpa di Racanati.

Quale sarà il futuro del club? Impossibile spendersi in pronostici: bisognerebbe chiederlo al diretto interessato, al quale toccherebbe tentare di instaurare un minimo di dialogo e rapporto con i giornalisti (con tutti i giornalisti) e soprattutto con le persone che hanno a cuore le sorti del Bisceglie calcio. L'auspicio di molti è che, finalmente, se ne sia reso conto.
  • Bisceglie Calcio 1913
  • Serie D
  • Eccellenza
Bisceglie calcio

Bisceglie calcio

Tutti i contenuti

2230 contenuti
Altri contenuti a tema
Bisceglie, al via i playoff nazionali: ultima chance per centrare la promozione Bisceglie, al via i playoff nazionali: ultima chance per centrare la promozione Prima avversaria la Vigor Lamezia, vincitrice dei playoff calabresi. Il ritorno al Ventura domenica 2 giugno
Eccellenza, sarà Vigor Lamezia l'avversaria del Bisceglie nel primo turno dei playoff nazionali Eccellenza, sarà Vigor Lamezia l'avversaria del Bisceglie nel primo turno dei playoff nazionali La finale regionale è stata vinta dalla Vigor Lamezia. Nerazzurri in campo domenica 26 maggio
Altra tegola per il Bisceglie: Pignataro fuori anche nella prima gara degli spareggi nazionali Altra tegola per il Bisceglie: Pignataro fuori anche nella prima gara degli spareggi nazionali Il bomber è stato nuovamente appiedato dal giudice sportivo per essere sceso in campo durante il riscaldamento nella partita con l'Ugento
1 Eccellenza, Bisceglie battuto 4-0: Ugento in Serie D Eccellenza, Bisceglie battuto 4-0: Ugento in Serie D Nerazzurri poco incisivi. Adesso la strada per la promozione passa dagli spareggi nazionali
Eccellenza, Bisceglie e Ugento si giocano la Serie D Eccellenza, Bisceglie e Ugento si giocano la Serie D Fischio d'inizio a Francavilla alle 16.30. Per gli stellati sarebbe la prima promozione dopo sette anni
Bisceglie-Ugento, biglietti in vendita per la finale playoff Bisceglie-Ugento, biglietti in vendita per la finale playoff I titoli d'ingresso sono disponibili online e nei rivenditori VivaTicket
Eccellenza, Bisceglie-Ugento: ecco dove si gioca Eccellenza, Bisceglie-Ugento: ecco dove si gioca Fischio d'inizio fissato alle 16.30 domenica 5 maggio
Bisceglie-Molfetta finisce in parità: nerazzurri in finale con l'Ugento Bisceglie-Molfetta finisce in parità: nerazzurri in finale con l'Ugento Partita tesissima, gli stellati reggono oltre un'ora in inferiorità. Domenica 5 maggio la finalissma con l'Ugento
© 2001-2024 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.