Federcalcio
Federcalcio
Calcio

Bisceglie escluso dalla Serie C

Lo ha stabilito la riunione del consiglio federale

LA DIRETTA

15:00 - Si conclude la nostra lunga diretta. Tutti gli sviluppi di questa decisione che lascia amareggiata un'intera comunità nei successivi articoli sul nostro sito. Grazie ai tantissimi che ci hanno seguito con la consueta fiducia, l'affetto e l'attenzione.

14:45 - Inevitabile, a questi punto, la presentazione di un ricorso da parte del Bisceglie, anche in ragione del fatto che, al momento, le formazioni incluse negli organici di Serie C sono 59 anziché 60.

14:30 - La società nerazzurra non ha ancora reso nota alcuna reazione alle cattive notizie che giungono da Roma.

14:15 - Trapelano indiscrezioni a proposito di una criticità relativa ai lavori di adeguamento dell'impianto di illuminazione al "Gustavo Ventura". La relazione dei tecnici della Lega Pro avrebbe bocciato l'intervento eseguito.

14:00 - Il consiglio federale ha riammesso Virtus Verona, Fano e Paganese, ripescando contestualmente Modena e Reggio Audace. Il Bisceglie è fuori dalla Serie C al pari del Cerignola. La causa dell'esclusione è inerente i problemi di adeguamento dello stadio "Gustavo Ventura".

13:45 - Emergono criticità anche per l'Audace Cerignola, per motivazioni non dissimili da quelle che tengono col fiato sospeso i sostenitori del Bisceglie. Il team ofantino sarebbe perciò costretto a ripartire dal campionato di Serie D.

13:30 - Si attendono notizie ufficiali riguardo la decisione che sarà assunta dal consiglio federale.

13:10 - Diventa fondamentale, a questo punto, il contenuto della relazione dei tecnici inviati dalla Lega Pro nei giorni scorsi per constatare l'avvenuta esecuzione dei lavori al "Gustavo Ventura".

13:00 - La discussione del consiglio è ferma sulla questione Bisceglie.

12:55 - BisceglieViva ha raccontato l'avvenuta collocazione dei seggiolini sia in gradinata che in tribuna entro il termine del 5 luglio.

12:50 - Fonti vicine all'amministrazione comunale fanno sapere che è stato fatto tutto secondo le regole fissate dalla Lega Pro per adeguare il "Gustavo Ventura". L'impegno dei componenti della giunta e degli uffici comunali per rispettare scadenze e parametri è sotto gli occhi di tutti.

12:45 - Il consiglio federale è ancora in corso. Sarà necessario attendere una comunicazione ufficiale della Figc in merito a quanto approvato dall'assemblea.

12:43 - Resta da chiarire se la presunta comunicazione contenente il refuso sulla data del termine dei lavori, che sarebbe in fin dei conti l'unica vera problematica, sia un ostacolo tale da impedire a una società sana e solida di partecipare al campionato di Serie C.

12:40 - I lavori, com'è stato dimostrato e certificato abbondantemente, si sono conclusi entro il limite richiesto dello scorso 5 luglio. La società ha presentato tutte le documentazioni del caso.

12:37 - Gli interventi richiesti dalla Lega Pro per l'adeguamento strutturale dello stadio di Carrara Salsello riguardavano la collocazione di almeno 1500 seggiolini in due settori diversi e il potenziamento dell'impianto di illuminazione agli standard fissati dalla nota tecnica.

12:34 - La riunione è in corso e sono in fase di valutazione le varie situazioni relative alle domande di riammissione presentate dalle società intenzionate a ottenere la licenza nazionale per la partecipazione al campionato di Serie C.

12:31 - Non si registrano, per il momento, commenti ufficiali né ufficiosi da parte dei dirigenti del Bisceglie.

12:28 - La società nerazzurra ha fatto davvero tutto il possibile, dimostrando la sua solidità sotto il profilo amministrativo, economico e finanziario. Purtroppo il problema sarebbe dovuto alle comunicazioni dovute all'adeguamento del "Gustavo Ventura".

12:25 - I tifosi biscegliesi sono col fiato sospeso in attesa di comprendere l'evoluzione della riunione in corso.

12:22 - Si susseguono voci a proposito di questa criticità, per la quale in ogni caso sembrerebbe possibile presentare un ricorso. L'auspicio è che il consiglio federale si esprima in favore della riammissione del Bisceglie. Se ne saprà di più a minuti.

12:19 - La ragione della mancata riammissione del club nerazzurro sarebbe riconducibile - il condizionale è d'obbligo in attesa di conferme ufficiali - nella gestione amministrativa del rapporto tra Federcalcio e amministrazione comunale. In base a quanto emerso, la causa dello stop al reintegro in C della squadra stellata sarebbe una mail inviata dagli uffici comunali con l'indicazione, evidentemente errata, del termine dei lavori al "Gustavo Ventura" entro settembre, quando in realtà quegli interventi sono stati conclusi entro la scadenza prevista del 5 luglio.

12:15 - Trapelano cattive notizie. Secondo fonti interne alla Federcalcio si potrebbe andare verso una clamorosa esclusione del Bisceglie dal campionato di Serie C.

12:00 - È l'ora della convocazione del consiglio federale nel corso del quale sarà deciso se riammettere o no il Bisceglie in Serie C.

11:30 - Filtra un cauto ottimismo dagli ambienti del club nerazzurro a mezz'ora dall'inizio della riunione. Fonti vicine alla società lasciano intendere che la dirigenza è certa della bontà di tutti i passi compiuti per ottenere la riammissione al terzo campionato professionistico.

11:00 - Il consiglio federale, convocato per mezzogiorno, si aprirà con l'approvazione del verbale della riunione dello scorso 27 giugno e le comunicazioni del presidente, cui seguirà un'informativa del direttore generale e la questione dei ricorsi avverso la non concessione delle licenze nazionali per l'ammissione ai campionati professionistici 2019/2020. Saranno perciò adottati i provvedimenti conseguenti, quindi si passerà alle nomine di competenza, si discuterà delle modifiche regolamentari e date dell'attività agonistica ufficiale della stagione sportiva 2019/2020.

10:30 - La lunga attesa è quasi terminata. La riunione del consiglio federale sancirà il destino del Bisceglie, retrocesso sul campo a seguito del doppio confronto dei playout di Serie C con la Lucchese - società in pratica fallita - e in pole position per l'ottenimento della riammissione al terzo campionato professionistico. Le intricate vicende relative all'adeguamento dello stadio "Gustavo Ventura" agli standard fissati dalla Lega Pro hanno tenuto banco nelle ultime settimane fino alla realizzazione degli interventi previsti, avvenuta entro i termini stabiliti. Le polemiche sollevate attraverso alcuni organi d'informazione da parte del direttore sportivo della Paganese - altro club interessato alla riammissione - hanno suscitato preoccupazione fra i sostenitori nerazzurri. Il sodalizio guidato da Nicola Canonico ha preferito la via del silenzio cercando di concentrare le attenzioni sulle attività connesse all'ottenimento della sospirata licenza per la partecipazione al torneo di Serie C.

10:15 - Una certezza riguarda i criteri d'accesso ai playoff di Serie C per la stagione 2019/2020 e alla relativa formula. La Federcalcio ha cancellato gli spareggi promozione "allargati" a 28 squadre; il quarto tagliando per la B sarà conteso solo da otto formazioni.

Ai playoff, si sfideranno le squadre al secondo e terzo posto per ogni girone e le due migliori quarte.
Le squadre classificate al primo posto di ogni singolo girone acquisiscono il titolo sportivo per richiedere l'ammissione al Campionato di Serie B.
La determinazione della quarta squadra che acquisirà il titolo sportivo per richiedere l'ammissione al Campionato di Serie B avviene dopo la disputa di play-off tra le squadre che, a conclusione del Campionato, si sono classificate al secondo e terzo posto di ogni girone e le migliori due quarte classificate dei tre gironi.
Per la scelta delle migliori due quarte qualificate fra i tre gironi, si procede alla compilazione di una graduatoria (c.d. "classifica avulsa") fra le tre squadre interessate, tenendo conto nell'ordine:
a) dei punti conseguiti nei rispettivi gironi;
b) a parità di punti, della differenza tra le reti segnate e quelle subite;
c) del maggior numero di reti segnate nell'intero Campionato;
d) del minor numero di reti subite nell'intero Campionato;
e) del maggior numero di vittorie realizzate nell'intero Campionato;
f) del minor numero di sconfitte subite nell'intero Campionato;
g) del maggior numero di vittorie esterne nell'intero Campionato;
h) del minor numero di sconfitte interne nell'intero Campionato.
Con il medesimo criterio della classifica avulsa, sarà altresì determinata la graduatoria fra terze classificate e fra le seconde classificate, ai fini della formulazione degli accoppiamenti per le prime partite dei play-off.
I play-off saranno disputati secondo la seguente formula:
a) la prima in graduatoria delle seconde classificate dei tre gironi incontra, in gara unica, la peggiore squadra quarta classificata ammessa ai play off; la gara viene disputata sul campo della prima delle seconde classificate;
b) la seconda in graduatoria delle seconde classificate dei tre gironi incontra, in gara unica, l'altra quarta classificata ammessa ai play-off; la gara viene disputata sul campo della seconda delle seconde classificate;
c) la terza in graduatoria delle seconde classificate dei tre gironi incontra, in gara unica, la peggiore delle terze classificate ammesse ai play-off; la gara viene disputata sul campo della terza in graduatoria delle seconde classificate;
d) la prima in graduatoria delle terze classificate dei tre gironi incontra, in gara unica, la seconda delle terze squadre ammesse ai play-off; la gara viene disputata sul campo della prima in graduatoria delle terze classificate;
e) per le gare di cui ai punti a), b), c) e d), in caso di parità di punteggio al termine dei minuti regolamentari, verranno disputati due tempi supplementari di quindici minuti ciascuno ed a seguire, in caso di ulteriore parità, i calci di rigore;
f) le squadre vincenti le gare di cui ai punti a) e d) disputano una gara di andata e una di ritorno. La gara di andata viene disputata sul campo della squadra in peggior posizione di classifica al termine del campionato. A conclusione delle due gare, in caso di parità di punteggio, dopo la gara di ritorno, per determinare la squadra vincente si tiene conto della differenza reti; verificandosi ulteriore parità verranno disputati due tempi supplementari di quindici minuti ciascuno ed a seguire, in caso di ulteriore parità, i calci di rigore;
g) le squadre vincenti le gare di cui ai punti b) e c) disputano una gara di andata e una di ritorno. La gara di andata viene disputata sul campo della squadra in peggior posizione di classifica al termine del campionato. A conclusione delle due gare, in caso di parità di punteggio, dopo la gara di ritorno, per determinare la squadra vincente si tiene conto della differenza reti; verificandosi ulteriore parità verranno disputati due tempi supplementari di quindici minuti ciascuno ed a seguire, in caso di ulteriore parità, i calci di rigore;
h) le squadre vincenti le gare di cui ai punti f) e g) disputano una gara di andata e una di ritorno. La gara di andata viene disputata sul campo della squadra in peggior posizione di classifica al termine del campionato. A conclusione delle due gare, in caso di parità di punteggio, dopo la gara di ritorno, per determinare la squadra vincente si tiene conto della differenza reti; verificandosi ulteriore parità verranno disputati due tempi supplementari di quindici minuti ciascuno ed a seguire, in caso di ulteriore parità, i calci di rigore;
j) la squadra vincente dopo le due gare di cui al punto h) conseguirà il titolo sportivo per richiedere l'ammissione al Campionato di Serie B.
Voci, indiscrezioni e soprattutto bluff lasceranno spazio ai fatti concreti. Venerdì 12 luglio, a mezzogiorno, si terrà l'attesissima riunione del consiglio della Federcalcio con all'ordine del giorno la valutazione dei ricorsi sulla mancata concessione delle licenze di partecipazione ai campionati professionistici di Serie B e C.

L'assemblea dovrà chiudere i lavori con la definizione dell'organico delle società partecipanti ai due tornei e l'approvazione delle date dell'attività agonistica, specie alla luce della già annunciata formulazione dei calendari entro il 25 luglio (giorno in cui toccherà alla C).

I tifosi del Bisceglie sono sulla graticola da settimane, alla ricerca di conferme sulla riammissione del club stellato alla terza serie. La società ha provveduto a soddisfare tutti i requisiti richiesti dalla Lega Pro in tempo utile rispetto alla scadenza fissata dello scorso 5 luglio, certificando l'avvenuta esecuzione del collocamento di 1600 seggiolini sugli spalti e del potenziamento dell'impianto di illuminazione dello stadio "Gustavo Ventura". Gli interventi sono stati effettuati seguendo per filo e per segno le disposizioni ricevute.

Il patron Nicola Canonico - che ha confermato Rodolfo Vanoli alla guida tecnica della prima squadra - è pronto a mettere nero sul bianco gli accordi coi vari calciatori già opzionati una volta ufficializzata la partecipazione al campionato di Serie C. I sostenitori stellati, sballottati da un susseguirsi di notizie nella gran parte dei casi inattendibili, non verificate e frutto di ricostruzioni piuttosto fantasiose, attendono l'ok del consiglio federale alla terza presenza consecutiva del Bisceglie nel calcio professionistico. Venerdì sarà il giorno decisivo.
© riproduzione riservata
  • Bisceglie calcio
  • Nicola Canonico
  • Lega Pro
  • Serie C
Altri contenuti a tema
Serie C, le terne arbitrali della quinta giornata Serie C, le terne arbitrali della quinta giornata Avellino-Bisceglie affidata a Filippo Giaccaglia di Jesi
Angarano sullo striscione di contestazione alla giunta: «Strumentalizzazione fuori luogo» Angarano sullo striscione di contestazione alla giunta: «Strumentalizzazione fuori luogo» Il sindaco: «Chi critica con ingratitudine quest'amministrazione dovrebbe ricordare cosa succede in altre città»
Tanti interrogativi, un solo imputato: mister Vanoli Tanti interrogativi, un solo imputato: mister Vanoli Il tecnico friulano è sulla graticola: Avellino la prova d'appello?
Bisceglie, martedì la ripresa degli allenamenti Bisceglie, martedì la ripresa degli allenamenti I nerazzurri dovranno preparare il difficile match di Avellino
Il dopogara di Bisceglie-Potenza, Rodolfo Vanoli Il dopogara di Bisceglie-Potenza, Rodolfo Vanoli Il trainer lombardo: «Facciamo un passo indietro e lavoriamo sodo per recuperare»
Bisceglie, ancora uno stop in campionato Bisceglie, ancora uno stop in campionato Al "Ventura" passa il Potenza che conquista la prima vittoria esterna
Bisceglie-Potenza 0-3, il live score Bisceglie-Potenza 0-3, il live score Segui con noi la sfida del "Gustavo Ventura" in tempo reale
La sala stampa di Bisceglie-Picerno: Rodolfo Vanoli La sala stampa di Bisceglie-Picerno: Rodolfo Vanoli Il tecnico stellato è soddisfatto della prova dei suoi
© 2001-2019 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.