discarica Pantano
discarica Pantano

Pantano - Ripalta: segnalate oltre trenta discariche

Giro nell'agro degli ambientalisti

Non hanno potuto che chiamarlo "disastro ambientale". Il biologo Mauro Sasso e i gestori della pagina facebook Pantano Ripalta non usano mezzi termini dopo quello che hanno visto e fotografato nella mattinata del 30 marzo: trenta discariche abusive concentrate in una piccola porzione del territorio biscegliese.
Nell'inventario dei rifiuti trovati nei pressi del Pantano ci finiscono buste dal contenuto non meglio identificato per un totale stimabile in 1000 sacchetti, amianto, elettrodomestici, mobili, vecchi giocattoli, residui di potature, pneumatici, laterizi, fusti di materiale chimico, indumenti, polvere di materiale di incerta natura.
Il reportage fotografico è stato realizzato dai volontari ambientalisti in un'ora appena, il che significa che una ispezione più accurata avrebbe amplificato i risultati. Le strade a bordo delle quali la spazzatura sembra autoriprodursi e proliferare sono tante. Tra quelle prese in considerazione dai volontari, ci sono tutte le complanari della SS16, nei tunnel, via lama di Macina, via Salandra, via Pantano e Via Terlizzi.
Moltiplicando il dato all'intera la zona ispezionabile sul litorale di Levante, la stima è di cento microdiscariche e cinquemila sacchetti. Ovvero tonnellate di spazzatura.
Il dato è ancora più preoccupante se lo si paragona a quelli raccolti dieci anni fa dal Wwf con le stesse modalità di intervento: le occasioni e i luoghi di abbandono, in due lustri, sono più che raddoppiati.
La situazione è sfuggita del tutto di mano anche lungo la pista ciclopedonale che costeggia la falesia: distruttura e ridotta ad accumulo di legna, come del resto già previsto dagli ambientalisti, è oggi fruibile solo dalle automobili che non dovrebbero mai metterci piede. E che, come in foto, si ripresentano puntuali a godere comodamente del paesaggio
19 fotoDiscariche Pantano Ripalta
onooooooooooooooooo
  • Pantano
  • Ripalta
Altri contenuti a tema
Ripalta sunrise, suggestivo concerto all'alba di domenica 18 agosto Ripalta sunrise, suggestivo concerto all'alba di domenica 18 agosto Niente posti a sedere, si potranno usare cuscini o stuoie
Sgomberato insediamento nomade al Pantano Sgomberato insediamento nomade al Pantano Intervento di Polizia Locale ed in ausilio i Carabinieri della locale Tenenza
Le Grotte di Ripalta inserite nella guida Lonely Planet Le Grotte di Ripalta inserite nella guida Lonely Planet Pro Natura: «Gli unici a credere nelle potenzialità siamo stati noi ambientalisti con progetti non riscontrati nella classe dirigente»
Convegno sul tema "Dalla Murgia a Ripalta" Convegno sul tema "Dalla Murgia a Ripalta" Venerdì 6 aprile presso il Castello Svevo
2 Avvista un uomo che si masturba alle grotte di Ripalta, poi fa una denuncia pubblica: «Salviamo questo posto splendido dallo scempio» Avvista un uomo che si masturba alle grotte di Ripalta, poi fa una denuncia pubblica: «Salviamo questo posto splendido dallo scempio» La solidarietà del gruppo ambientalista Rap Pro Natura: «Non solo amianto e cemento, facciamo qualcosa»
7 Niente più parcheggio sulla falesia in zona Bimarmi Niente più parcheggio sulla falesia in zona Bimarmi L'associazione Ripalta Area Protetta: «Siamo soddisfatti, ma si deve dar seguito a tutte le nostre richieste»
Fermiamo lo scempio a Pantano Ripalta! Fermiamo lo scempio a Pantano Ripalta! Il gruppo RAP - Ripalta Area Protetta sulla costa di Levante: «Eliminare i rifiuti e interdire subito l'accesso alla pista ciclabile pericolante»
1 Nuove cariche associative per l'associazione ambientalista RAP - Ripalta Area Protetta Nuove cariche associative per l'associazione ambientalista RAP - Ripalta Area Protetta Nominato all'unanimità presidente della federata a Pro Natura, il biologo Mauro Sasso
© 2001-2019 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.