Tricolore
Tricolore
Attualità

2 giugno, l'imperativo etico dell'associazione mazziniana

Biagio Lorusso: «Non si faccia finta di non conoscere il sottobosco marcio e purulento che ha inquinato e inquina la vita amministrativa»

Biagio Lorusso, già Sindaco di Bisceglie e ora presidente della sezione intitolata a Vincenzo Calace dell'associazione mazziniana italiana, ha diffuso un messaggio in occasione del 2 giugno, Festa della Repubblica.

Oggi è il 76° anniversario della Repubblica Italiana.

Noi non possiamo nascondere le nostre preoccupazioni sullo spettacolo di decadenza e di irresponsabilità della gran parte della classe dirigente del Paese, a partire dal Parlamento, dai consigli regionali provinciali e comunali e da governanti presidenti e sindaci da essi rispettivamente espressi e per continuare con altri organi istituzionali di controllo e di garanzia (ad esempio, il Consiglio superiore della magistratura e il Consiglio nazionale forense).

La democrazia laica che presuppone la tolleranza delle fedi con il rispetto dei diritti umani, e l'etica dei diritti che prevede una pratica dei doveri, oggi sono combattute dalle logiche dei clan, dei vassallaggi, delle mafie, delle caste, dei sultani.
Il rispetto della legge non vale per "il più forte". In altri termini, si sta riducendo la legge ad una condizione di impraticabilità per poterla violare impunemente.

Di fronte a questo scenario, la mancanza di sussulti morali della società e l'assurda "filosofia dominate" che ha inquinato la politica non può lasciare indifferenti noi della sezione mazziniana di Bisceglie, intitolata al testimone di libertà e dei doveri e al difensore degli umili Vincenzo Calace.

È questo l'imperativo etico che vogliamo esprimere a tutti: assumere, senza titubanze e senza miopi calcoli di convenienze personali, precise responsabilità per guardare con rinnovato impegno e ritrovata determinazione alle numerose e difficili battaglie in nome del progresso e dei valori universali, come la libertà, la fratellanza, l'uguaglianza, garantiti dalla Legge. Battaglie che si vincono anche con la capacità di individuare i rivoluzionari parolai e non facendo finta di non conoscere nella propria città il sottobosco marcio e purulento che ha inquinato e inquina la vita amministrativa; di non conoscere la senseria disonesta, che ruotava e ruota intorno a sindaci assessori e consiglieri comunali, condizionandone l'operato.
W la Repubblica!»

  • 2 giugno
  • Biagio Lorusso
Altri contenuti a tema
Ponte del 2 giugno, per Coldiretti Puglia tutto esaurito in agriturismo Ponte del 2 giugno, per Coldiretti Puglia tutto esaurito in agriturismo Un ottimo banco di prova per l'affluenza turistica in estate
Festa della Repubblica, cerimonia venerdì in Prefettura Festa della Repubblica, cerimonia venerdì in Prefettura Prevista la consegna di dieci onorificenze al Merito
Festa della Repubblica, due biscegliesi insigniti al merito Festa della Repubblica, due biscegliesi insigniti al merito Maria Paternostro ha ricevuto il riconoscimento di Cavaliere, Pierpaolo Sinigaglia quello di Ufficiale
2 giugno, servizio raccolta rifiuti regolare 2 giugno, servizio raccolta rifiuti regolare Chiusura per le isole ecologiche e l'infopoint di via Vittorio Veneto
Biagio Lorusso ricorda Vincenzo Calace nell'anniversario della morte Biagio Lorusso ricorda Vincenzo Calace nell'anniversario della morte L'omaggio a un grande testimone di libertà e civiltà del nostro territorio
"Alle radici della Repubblica italiana", evento promosso dall'Anpi Bisceglie "Alle radici della Repubblica italiana", evento promosso dall'Anpi Bisceglie Numerose storie di biscegliesi contenute nel volume "Deportati, internati militari, partigiani e vittima delle vendetta tedesca della provincia Bat"
Il 2 giugno sia sempre festa Il 2 giugno sia sempre festa Una riflessione dell'ex assessore Pierino La Rossa
2 giugno, raccolta rifiuti regolare a Bisceglie 2 giugno, raccolta rifiuti regolare a Bisceglie Confermato il servizio nel giorno festivo. Chiusi i due centri e l'infopoint di Energetikambiente
© 2001-2023 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.