Enzo Amendolagine e Vincenzo Arena
Enzo Amendolagine e Vincenzo Arena
Politica

Amendolagine e Arena: «Presentate diverse osservazioni sul Pug»

«Abbiamo rotto il silenzio assordante della politica sul tema più importante per il futuro della città»

«Domenica 14 maggio abbiamo inviato le nostre osservazioni al Piano urbanistico generale. Proprio nel giorno delle elezioni, cui per noti motivi non abbiamo potuto partecipare, abbiamo rotto il silenzio assordante della politica sul tema più importante per il futuro della città: lo sviluppo urbanistico. Durante la campagna elettorale abbiamo sentito, al massimo, vaneggiare generiche promesse di sapore ambientalista oppure difendere i presunti diritti acquisiti di cementificatori seriali. Noi - come avevamo preannunciato e pensando che la politica vera si possa fare anche fuori dal consiglio comunale - abbiamo messo nero su bianco le nostre proposte per la revisione del piano adottato a gennaio scorso. Queste osservazioni andranno discusse e votate dal nuovo consiglio comunale entro fine estate». È la nota congiunta diffusa da Enzo Amendolagine e dal presidente di "Libera il futuro" Vincenzo Arena.

Ecco, nel dettaglio, le osservazioni avanzate dai due esponenti.

Meno cemento più rigenerazione urbana
«Abbiamo proposto l'aggiornamento del dimensionamento del Piano per fermare il consumo di suolo agricolo. Bisceglie è al secondo posto nella BAT per consumo di suolo. E nonostante tutto, il Pug prevede insediamenti per +17.000 abitanti rispetto agli attuali circa 53.000. Abbiamo proposto l'integrazione del Piano con programmi di rigenerazione urbana ed edilizia di sostituzione: percorsi necessari per combattere il dissesto idrogeologico che può interessare anche la nostra città i cui insediamenti insistono su più lame».

Tutela dei territori costieri e contrasto all'abusivismo
«Abbiamo richiesto la verifica di tutte le progettualità che prevedono insediamenti in territori costieri entro 300m dalla costa e che paiono in contrasto con il Pttr e il codice del paesaggio: è il caso, ad esempio, degli insediamenti previsti su via della libertà e in zona di rispetto cimiteriale. Abbiamo proposto l'integrazione del Piano con una mappatura delle edificazioni abusive».

Giù le mani da Pantano-Ripalta
«Abbiamo chiesto la revisione delle previsioni di intervento sulla zona Pantano Ripalta, rispetto alla quale - anche in riferimento a espressi vincoli normativi - va ribadita l'assoluta inedificabilità dell'area. Il Piano prevede invece sull'area interventi, anche se non in prima attuazione, di edificazione a fini ricettivi».

Facciamo ripartire la partecipazione
«Abbiamo chiesto la predisposizione di un cronoprogramma di iniziative di partecipazione che coinvolgano stakeholder pubblici e privati nell'aggiornamento del Pug in vista della sua approvazione definitiva, anche nella formula di workshop di urbanistica tattica. Le iniziative di partecipazione, obbligatorie per legge, sono state quasi assenti nelle fasi di predisposizione del Piano adottato».

Aree comuni con l'urbanistica tattica
«Abbiamo proposto l'individuazione, in coordinamento con il Pums da adottare, di aree per azioni-pilota di urbanistica tattica con previsioni di aree giochi, aree lettura, aree sportive, aree ricreative».

«Chiediamo ai cittadini di dare più forza a queste proposte di revisione e integrazione del Piano, sottoscrivendo la petizione pubblica che abbiamo lanciato a loro supporto e che ha già registrato quasi 50 sottoscrizioni (click per saperne di più). In consiglio comunale dovrà arrivare forte la voce di decine di cittadini che pensano che una città diversa da quella disegnata 15 anni fa, senza alcuna partecipazione e condivisione, sia possibile. Speravamo che fosse la scorsa riunione a poter discutere le osservazioni, ma purtroppo l'impegno dell'amministrazione Angarano e della presidenza del consiglio in questa direzione è stato disatteso. Aspettiamo curiosi la presa di posizione impavida dei contendenti al prossimo ballottaggio su questi temi» hanno concluso Amendolagine e Arena.
  • Vincenzo Arena
  • Enzo Amendolagine
  • Pug
Altri contenuti a tema
BiMarmi, Libera il futura e Pro Natura: «Il silenzio della politica» BiMarmi, Libera il futura e Pro Natura: «Il silenzio della politica» Amendolagine, Arena (Libera il Futuro) e Sasso (Pro Natura): «Il Comune impugni sentenza TAR e intanto si acceleri approvazione PUG»
Igiene urbana. Libera il futuro: «Giù la differenziata, rischiamo ecotassa» Igiene urbana. Libera il futuro: «Giù la differenziata, rischiamo ecotassa» Arena e Amendolagine hanno chiesto al Prefetto di intimare al Comune la risposta alle istanze di accesso che risultano inevase da mesi
Libera il futuro Bisceglie invia le segnalazioni dei cittadini anche al prefetto Libera il futuro Bisceglie invia le segnalazioni dei cittadini anche al prefetto Fra le nuove segnalazioni su Bisceglie Segnala #occhiaperti aumentano quelle su attività abusive, spaccio stupefacenti, roghi di rifiuti, presunti reati ambientali
Nicola Gallo risponde a Enzo Amendolagine Nicola Gallo risponde a Enzo Amendolagine BisceglieViva riceve e pubblica la risposta del giornalista alle riflessioni dell'ex consigliere
Enzo Amendolagine risponde alla segnalazione sul quartiere Seminario Enzo Amendolagine risponde alla segnalazione sul quartiere Seminario BisceglieViva riceve e pubblica la replica dell'ex consigliere comunale
Amendolagine ufficializza la sua adesione a Libera il futuro Amendolagine ufficializza la sua adesione a Libera il futuro Le parole dell’ex consigliere: «Continuerò a costruire un'alternativa possibile per il governo di Bisceglie»
«Riparte la lottizzazione 165? Angarano e chi ha promesso di non cementificare ora cosa dicono?» «Riparte la lottizzazione 165? Angarano e chi ha promesso di non cementificare ora cosa dicono?» Nota congiunta di Amendolagine, Arena e Sasso
Pug, Amendolagine e Arena: «Ci aspettiamo che si passi dalle promesse elettorale ai fatti» Pug, Amendolagine e Arena: «Ci aspettiamo che si passi dalle promesse elettorale ai fatti» «Invitiamo i candidati sindaco e consiglieri a sottoscrivere la nostra petizione»
© 2001-2024 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.