Negozio chiuso (repertorio)
Negozio chiuso (repertorio)
Attualità

Bisceglie e la Bat in zona rossa? Ecco cosa cambierebbe

Tra le novità il divieto di spostamento all'interno del territorio cittadino e la chiusura dei negozi al dettaglio tranne alimentari, distributori di benzina, farmacie ed edicole

Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano ha richiesto al ministro della salute Roberto Speranza di adottare un'ordinanza con la quale inserire nella "zona rossa" i territori delle province Barletta-Andria-Trani e Foggia, che «risultano fortemente sotto pressione, con un prevedibile sovraccarico del sistema sanitario nell'arco delle prossime settimane» (link all'articolo).

Se il provvedimento dovesse essere adottato entrerebbero in vigore diverse misure ancora più restrittive anche nel territorio di Bisceglie, alla luce di quanto stabilito dal Dpcm dello scorso 3 novembre.

Tra le novità più rilevanti, il divieto di qualsiasi spostamento all'interno del territorio comunale stesso - oltre che in entrata e in uscita dai confini comunali - salvo comprovate necessità e urgenze, e la chiusura dei negozi al dettaglio tranne alimentari, distributori di benzina, farmacie ed edicole. Resterebbero inoltre chiusi i mercati di generi non alimentari e verrebbero sospese le attività sportive, anche quelle svolte nei centri sportivi all'aperto: sarebbe consentito soltanto lo svolgimento individuale di attività motoria (passeggiate) in prossimità della propria abitazione, nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona e con obbligo di mascherina.

Rimarrebbe la possibilità per bar, pub, ristoranti, gelaterie e pasticcerie di effettuare la ristorazione con consegna a domicilio e asporto fino alle 22.
La didattica in presenza per scuola dell'infanzia, primaria e per le classi di prima media verrebbe comunque garantita.
  • Provincia Bat
  • Michele Emiliano
  • Covid
Speciale Coronavirus

Speciale Coronavirus

Tutti gli aggiornamenti

1420 contenuti
Altri contenuti a tema
«Campagna di test rapidi come in Alto Adige», la proposta della Cgil Bat «Campagna di test rapidi come in Alto Adige», la proposta della Cgil Bat D'Alberto: «Con lo screening di massa si riuscirebbe in pochi giorni a mappare una buona fetta di territorio»
Fials Bat: «Ritardi nel reclutamento e nell'organizzazione del Dipartimento di prevenzione Asl» Fials Bat: «Ritardi nel reclutamento e nell'organizzazione del Dipartimento di prevenzione Asl» L'organizzazione sindacale solleva diverse gravi criticità
40 decessi e 53 ricoveri in più in Puglia, le terapie intensive reggono l'urto 40 decessi e 53 ricoveri in più in Puglia, le terapie intensive reggono l'urto Oltre 5000 casi positivi nella Bat dall'inizio dell'emergenza
Accordo fra Regione Puglia e medici di base per cura pazienti e tamponi rapidi Accordo fra Regione Puglia e medici di base per cura pazienti e tamponi rapidi Potranno disporre l'isolamento fiduciario domiciliare a esito positivo del test, stabilendo inizio e fine della quarantena
Speranza: «Via alla campagna di vaccinazione anti-Covid in gennaio» Speranza: «Via alla campagna di vaccinazione anti-Covid in gennaio» Le prime dosi saranno riservate alle categorie più esposte
Nuovo arrivo di materiale per i dispositivi di protezione individuale Nuovo arrivo di materiale per i dispositivi di protezione individuale Carico destinato alla fabbrica pubblica della Regione Puglia
1 Il ministro Boccia a Barletta per un sopralluogo all'ospedale da campo Il ministro Boccia a Barletta per un sopralluogo all'ospedale da campo L'esponente biscegliese del Governo Conte incontrerà i sindaci della Bat in Prefettura
Quasi il 20% di positività ai test nelle ultime 24 ore Quasi il 20% di positività ai test nelle ultime 24 ore Stabile il numero dei ricoverati in Puglia. 32 i decessi, di cui 14 nella Bat
© 2001-2020 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.