violenza sulle donne
violenza sulle donne
Cronaca

Codice rosso, 11 richieste di sorveglianza speciale nella Bat

L'elenco comprende anche una donna che avrebbe minacciato e picchiato la madre per ottenere denaro

Roberto Pellicone, Questore della Bat, ha disposto 11 proposte di sorveglianza speciale di pubblica sicurezza elaborate nei giorni precedenti dall'ufficio anticrimine. Le persone destinatarie, tutte residenti nel territorio delle dieci città, avrebbero posto in essere gravi condotte di stalking e di maltrattamenti nei confronti delle compagne o mogli conviventi, perseverando nell'assumente comportamenti offensivi, minacciosi, violenti, a volte anche in presenza di figli minorenni, creando nelle stesse vittime timori e paure costanti che hanno prodotto estremo disagio e turbamento.

la sorveglianza speciale di pubblica sicurezza è una misura finalizzata a contenere persone ritenute ad elevate pericolosità sociale, introdotta dal Codice rosso, che ha esteso l'applicazione della misura della sorveglianza speciale già prevista per gli esponenti della criminalità organizzata, allo scopo di impedire che la spirale di violenza da loro intrapresa possa portare a più gravi reati. Tramite il provvedimento, oltre all'obbligo di soggiorno o al divieto di uscire dal luogo di residenza nelle ore notturne, sono imposte delle prescrizioni come quella di non frequentare i luoghi normalmente frequentati dalla persona offesa, su tutte l'abitazione e il posto di lavoro.

L'applicazione di queste misure rientra nel più ampio progetto di intensificazione dell'attività di prevenzione, in questo caso applicata al contrasto della violenza di genere.
Le misure di prevenzione sono infatti uno strumento indispensabile a tutela delle donne vittime di violenza, particolarmente efficaci per bloccare l'escalation di violenza che purtroppo spesso conduce dai maltrattamenti al femminicidio.

Fra i destinatari delle proposte di sorveglianza speciale per Codice rosso anche una donna che avrebbe minacciato sua madre, in concorso con il compagno, con frasi offensive e minacciose nonché con calci e pugni al fine di ottenere denaro.
  • violenza sulle donne
  • violenza contro la donna
  • Questura Bat
  • stalking
  • maltrattamenti
Altri contenuti a tema
Relazioni tossiche e stili di attaccamento: l'assemblea cittadina sul tema Relazioni tossiche e stili di attaccamento: l'assemblea cittadina sul tema Da Bowlby alla figura del caregiver, il collettivo cittadino per le questioni di genere ha approfondito il tema degli stili di attaccamento con Stefania Colamartino
Il 16 febbraio a Bisceglie l’ultimo modulo del corso di formazione “Mettiamoci in Rete” Il 16 febbraio a Bisceglie l’ultimo modulo del corso di formazione “Mettiamoci in Rete” L’obiettivo è illustrare i servizi che l’ASL BT fornisce in materia di violenza sulle donne ed evidenziare le buone prassi di primo contatto con una donna vittima di violenza
Nuovo appuntamento del collettivo cittadino per la Questione di genere Nuovo appuntamento del collettivo cittadino per la Questione di genere La prossima riunione si svolgerà venerdì 16 febbraio alle 18:30 nella Sala degli Specchi di Palazzo Tupputi
Alfredo Fabbrocini nuovo Questore della Bat Alfredo Fabbrocini nuovo Questore della Bat Succede al primo Questore Pellicone, tasferito a Siracusa. Fabbrocini sarà ad Andria il 21 febbraio
Questura Bat: il saluto alla stampa del Questore Pellicone trasferito a Siracusa Questura Bat: il saluto alla stampa del Questore Pellicone trasferito a Siracusa Nel corso dell'incontro sono stati ripercorsi i momenti salienti degli ultimi anni
Questura di Barletta Andria Trani: arrivano i rinforzi Questura di Barletta Andria Trani: arrivano i rinforzi Il Questore Pellicone riceve e dà il benvenuto ai nuovi agenti
Questura Bat, assegnato il nuovo Capo della Squadra Mobile Questura Bat, assegnato il nuovo Capo della Squadra Mobile Cambio al vertice della Squadra Mobile della Questura di Barletta Andria Trani
Donne, sicurezza e consapevolezza: una passeggiata rumorosa per le vie di Bisceglie Donne, sicurezza e consapevolezza: una passeggiata rumorosa per le vie di Bisceglie Si ritorna a ragionare sui cosiddetti "punti viola": «Non si può più aspettare»
© 2001-2024 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.