Impianto di trivellazione
Impianto di trivellazione
Territorio

Costituito il Comitato no trivellazioni Bisceglie

L'obiettivo è la sensibilizzazione al problema dello sfruttamento petrolifero dell'Adriatico

Sensibilizzare la cittadinanza biscegliese, i sindacati, le associazioni e le forze politiche al problema dello sfruttamento petrolifero dell'Adriatico. Questo l'obiettivo del Comitato no trivellazioni Bisceglie, costituito domenica 19 agosto su iniziativa di un gruppo di attivisti schierati per la ricerca e lo sfruttamento delle energie sostenibili e rinnovabili per contrastare il rilascio, da parte del ministero dell'ambiente, delle concessioni per le trivellazioni al largo della costa, due delle quali riguardanti tratti nei pressi di Molfetta e Giovinazzo.

«Il nostro mare è già troppo sfruttato in tutti i sensi e da tempo malato per la sempre più alta mancanza di ossigeno dovuta all'inquinamento dovuto a sversamenti e traffico navale, non può permettersi ulteriori ferite e scriteriato sfruttamento. I governi cittadini della costa si prefiggono e si impegnano ad incentivare un turismo dai diversi e molteplici aspetti che, con l'impianto di piattaforme petrolifere subirebbe un immediato freno con conseguenze catastrofiche per l'economia ed il lavoro» hanno fatto sapere i promotori dell'iniziativa, che hanno designato Alessandro Di Gregorio alla presidenza.
  • trivelle
Altri contenuti a tema
Un emendamento del Movimento 5 Stelle contro le trivelle in mare Un emendamento del Movimento 5 Stelle contro le trivelle in mare Francesca Galizia: «Questo governo mantiene le promesse»
© 2001-2019 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.