Marco Di Leo
Marco Di Leo
Politica

Di Leo sulla questione del monumento in piazza Diaz: «Una delibera deve essere sempre rispettata»

L'ex consigliere comunale: «Com'è possibile ignorarla e piantare una quercia senza autorizzazione nel cuore della notte?»

«Questa notte abbiamo assistito a una storpiatura del concetto di legalità: è possibile ignorare una delibera di giunta e piantare una quercia, nel cuore della notte, senza autorizzazione alcuna?» Lo ha affermato l'ex consigliere comunale Marco Di Leo a proposito dell'apparizione di una pianta di quercia nel punto in cui, secondo quanto deciso dall'esecutivo comunale con la delibera n° 231, dovrebbe essere posizionato un monumento dedicato a San Giovanni Paolo II.

«Le istituzioni devono farsi garanti del rispetto delle regole da parte di tutti i cittadini. Quella porzione di superficie, come affermato in delibera, deve essere dedicata all'ubicazione della statua precedentemente citata. Sarebbe bello mantenere la quercia anche a pochi metri di distanza dall'opera raffigurante il Santo di Cracovia» ha spiegato l'esponente del movimento Bisceglie d'amare.

Di Leo, prendendo le distanze dalla presenza o meno di personali professioni di fede, ha voluto porre l'accento «su come la politica debba includere, ma anche educare. Innanzitutto sarebbe utile portare la questione in consiglio comunale: i social network, utilizzati come dovrebbero, sono un ottimo strumento per cogliere il sentore popolare. Quale organo migliore del consiglio comunale per parlare di questo tema in virtù della nostra democrazia rappresentativa?».

L'ex componente della massima assise cittadina si è augurato «che i responsabili siano sanzionati. Sono dell'idea che una delibera, giusta o ingiusta, condivisibile o meno, vada sempre rispettata. Il ricavato può essere utilizzato, per la sistemazione delle piazze che vivono quotidianamente un degrado indecoroso, come piazza Don Milani, o per la piantumazione di alberi in parchi sprovvisti di aiuole».

Di Leo ritiene che «sarebbe molto grave legittimare questo tipo di comportamenti da parte della cittadinanza, pur mossi da buone intenzioni: mi auguro possa arrivare presto una presa di posizione forte da parte di quest'amministrazione che rimanda sempre più, inevitabilmente, quella svolta di cui forse non avevamo bisogno».
  • stazione Bisceglie
  • Marco Di Leo
  • piazza Diaz
Altri contenuti a tema
Marco Di Leo: «Bando della regione per restituire i ciottoli al nostro mare» Marco Di Leo: «Bando della regione per restituire i ciottoli al nostro mare» L'ex consigliere comunale: «Un'opportunità da non perdere»
Marco Di Leo: «Acqua, ma quanto costi?» Marco Di Leo: «Acqua, ma quanto costi?» I mancati interventi sulle tubature del cimitero stanno costando alla comunità biscegliese un surplus di 60mila euro
Di Leo all'amministrazione: «C'è un bando regionale in tema di rifiuti, opportunità da non perdere» Di Leo all'amministrazione: «C'è un bando regionale in tema di rifiuti, opportunità da non perdere» L'ex consigliere: «Salviamo Bisceglie e i biscegliesi da una nuova terra dei fuochi»
Inaugurato il monumento a San Giovanni Paolo II in piazza Diaz Inaugurato il monumento a San Giovanni Paolo II in piazza Diaz Monopoli: «Papa Wojtyla continua a unire e ispirare»
Spunta una quercia nel punto in cui dovrebbe essere eretto un monumento a San Giovanni Paolo II Spunta una quercia nel punto in cui dovrebbe essere eretto un monumento a San Giovanni Paolo II Ignote l'identità dei piantumatori e le loro ragioni, pur se potrebbe trattarsi di un'azione di protesta
Marco Di Leo: «Bando Mise, un'opportunità da non perdere per Bisceglie» Marco Di Leo: «Bando Mise, un'opportunità da non perdere per Bisceglie» «L'amministrazione Angarano è a conoscenza di questi interventi?»
Marco Di Leo: «Cosa non funziona in città? L'app "Municipium" o l'amministrazione?» Marco Di Leo: «Cosa non funziona in città? L'app "Municipium" o l'amministrazione?» L'ex consigliere comunale: «La nostra Bisceglie oggi è a un passo dal baratro»
Marco Di Leo sulle precarie condizioni igienico-sanitarie in via Nazario Sauro: «Di chi è la colpa?» Marco Di Leo sulle precarie condizioni igienico-sanitarie in via Nazario Sauro: «Di chi è la colpa?» L'ex consigliere comunale: «L'amministrazione ponga subito rimedio e sanzioni i responsabili»
© 2001-2019 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.