Dolmen della Chianca
Dolmen della Chianca
Cultura

Ecomuseo, dai Comuni l'invito a costituire un "Patto di rete"

È rivolto a istituzioni scolastiche, agenzie culturali e formative, privati e terzo settore. Obiettivo, formulare una candidatura ampiamente partecipata

È stato attivato recentemente, nelle sedi istituzionali della Regione Puglia, il percorso che porterà all'istituzione di un ecomuseo sul territorio dei Comuni di Bisceglie (capofila), Molfetta, Ruvo, Corato, Terlizzi, Andria e Trani. Un'iniziativa che si realizzerà in cooperazione con le scuole, le agenzie culturali e formative, il tessuto del settore privato, del terzo settore e dell'associazionismo, impegnato sui temi dell'educazione, della formazione, della cultura, dello sport, della valorizzazione economica ed ambientale.

A tal fine, i 7 comuni partner intendono costituire una rete di soggetti che operano sul territorio al fine di coinvolgerli in un costituendo "Patto di rete" teso a promuovere la creazione di un ecomuseo, che possa validamente orientare il futuro del territorio, sotto il profilo sociale, culturale, infrastrutturale e ambientale e divenire interlocutore stabile anche nelle relazioni programmatiche con le istituzioni. In particolare, si intende promuovere la creazione di un sistema ecomuseale volto a favorire una più efficace cooperazione tra i soggetti attivi sul territorio e le comunità, dentro una cornice di riflessione critica e di coprogettazione.

Per questo, attraverso una manifestazione di interesse, i sette Comuni intendono acquisire la disponibilità dei soggetti interessati a co-progettare la proposta da candidare alla Regione Puglia, così da elaborare una candidatura che garantisca la più ampia partecipazione.

La domanda di partecipazione andrà redatta esclusivamente compilando un modulo Google (link) entro e non oltre le ore 12 di sabato 28 novembre 2022. Non saranno prese in considerazione le istanze pervenute oltre il termine fissato.

I soggetti che avranno risposto alla manifestazione di interesse saranno convocati in un forum informativo ed organizzativo e chi vorrà aderire al progetto dell'ecomuseo sottoscriverà un "Patto di rete" regolante e disciplinante i ruoli e le responsabilità che i soggetti sottoscrittori dovranno garantire nell'esercizio di una democratica e volontaria partecipazione al processo.

La manifestazione di interesse ha la finalità di porre in essere una mera indagine conoscitiva e, dunque, non vincola in alcun modo l'amministrazione in quanto nessun diritto o aspettativa sorge in capo alle parti proponenti, potendo quindi l'amministrazione rinunciare anche alla sua candidatura nell'ambito della Legge Regionale n° 15/2011.

L'avviso è pubblicato sul sito istituzionale del Comune di Bisceglie, unitamente al link del modulo Google. Le richieste di chiarimento andranno trasmesse esclusivamente a mezzo mail al seguente indirizzo: pubblicaistruzione@comune.bisceglie.bt.it e dovranno riportare in oggetto la dicitura: "Insieme per l'ecomuseo".

Possono rispondere all'Avviso le istituzioni scolastiche, le agenzie culturali e formative, il tessuto del settore privato, del terzo settore e dell'associazionismo, impegnato sui temi dell'educazione, della formazione, della cultura, dello sport, della valorizzazione economica ed ambientale.
  • ecomuseo
Altri contenuti a tema
A Bisceglie il primo forum sull'ecomuseo A Bisceglie il primo forum sull'ecomuseo Procede e si allarga alla popolazione l’iter per individuare una mappa di comunità che definisca il territorio da candidare alla Regione Puglia
© 2001-2022 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.