Pescherecci attraccati al porto di Bisceglie
Pescherecci attraccati al porto di Bisceglie
Economia e lavoro

Fermo pesca più lungo, Flai Cgil Bat esprime preoccupazione

I referenti dell'organizzazione sindacale: «Tegola su un settore già in difficoltà»

Un decreto pubblicato dal ministero delle politiche agricole ha previsto l'incremento, per il 2021, delle giornate di fermo della pesca a strascico. Secondo quanto contenuto nel provvedimento, ai 30 giorni di vigenza previsti dalla normativa sarà aggiunto un ulteriore periodo della durata variabile fra i 15 e i 30 giorni per le imbarcazioni inferiori ai 24 metri di lunghezza, che potrà essere finanche di 40 giorni per le barche di lunghezza superiore ai 24 metri.

«Un ulteriore colpo al settore già in crisi, a causa della pandemia ma non solo» l'hanno definito dalla Flai Cgil Bat. «Servono subito correttivi, altrimenti le ricadute occupazionali potrebbero essere drammatiche» ha spiegato il segretario generale Gaetano Riglietti ritenendo il dispositivo «Una tegola che cade su un comparto in enorme difficoltà. La decisione dev'essere rivista. Nelle marinerie di Bisceglie e della Bat l'attività si era già notevolmente ridotta a causa dell'emergenza sanitaria».

La pesca, per diverse ragioni, è un settore non più attrattivo per le nuove generazioni: «Le imprese hanno bisogno di certezze ma nello stesso tempo ai lavoratori vanno garantite anche prospettive future» ha rimarcato Dora Lacerenza dalla segreteria Flai Cgil Bat. «Già lo "stop and go" derivante dalle misure di contenimento del contagio per le attività della ristorazione e dei pubblici esercizi ha inciso molto ma questo aspetto non è tenuto in debita considerazione» ha aggiunto.

«Noi della Flai saremo vicini ai lavoratori del settore garantendo l'impegno ad assumere tutte le iniziative necessarie per garantire la sopravvivenza del settore» hanno concluso Riglietti e Lacerenza.
  • pesca
  • Cgil Bat
Altri contenuti a tema
Pesca sostenibile, progetto del Comune di Bisceglie ottiene 479mila euro Pesca sostenibile, progetto del Comune di Bisceglie ottiene 479mila euro L'annuncio del consigliere regionale Caracciolo
Pes Bat: «A che punto è il Contratto istituzionale di sviluppo?» Pes Bat: «A che punto è il Contratto istituzionale di sviluppo?» Lettera dei referenti al Prefetto Valiante, al presidente della Provincia Lodispoto, ai Sindaci e ai parlamentari del territorio
Cgil Bat: «Stabilizzare gli assistenti sociali» Cgil Bat: «Stabilizzare gli assistenti sociali» I rappresentanti dell'organizzazione sindacale sottolineano le opportunità che la Legge di bilancio concede alle amministrazioni locali
Luigi Marzano nuovo coordinatore del settore comunicazione Cgil Bat Luigi Marzano nuovo coordinatore del settore comunicazione Cgil Bat «Molte sfide ci aspettano a tutela dei lavotori del settore»
«Di questo passo ci vorranno anni» «Di questo passo ci vorranno anni» Vaccini anti-Covid, Spi e Cgil Bat chiedono di accelerare
Spi e Cgil Bat: «Emergenza sociale degli anziani richiede soluzioni» Spi e Cgil Bat: «Emergenza sociale degli anziani richiede soluzioni» Pelagio e D'Alberto: «La pandemia ha causato il loro impoverimento, incrementando solitudine e marginalizzazione»
Vertenza Oss, Cgil Bat esorta l'intervento del Prefetto Vertenza Oss, Cgil Bat esorta l'intervento del Prefetto Il segretario della Funzione pubblica Ilena Remini si è rivolto anche al presidente della Regione Emiliano
Igiene urbana, Fp Cgil ne ha sia per il gestore che per l'amministrazione comunale Igiene urbana, Fp Cgil ne ha sia per il gestore che per l'amministrazione comunale «L'azienda non ha mantenuto un solo impegno, è ora che il Comune intervenga per verificare il rispetto dell'appalto»
© 2001-2021 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.