Fatturazione elettronica
Fatturazione elettronica
Economia e lavoro

Incontro sulla fatturazione elettronica promosso dalla Cgil

Organizzato dalle sigle di categoria Alpaa e Flai alla camera del lavoro di Andria

È un obbligo imposto dalla legge dall'inizio del 2019 ma, nonostante siano passate alcune settimane, il rodaggio non è ancora terminato: non mancano, infatti, problemi e difficoltà derivanti dalle novità introdotte. La fatturazione elettronica nelle intenzioni dell'Agenzia delle entrate doveva servire ad abbattere i costi, quelli di stampa e spedizione per esempio, a snellire le procedure, si pensi al lavoro di archiviazione ed a contrastare soprattutto le frodi. Ma sta andando davvero così? Cosa è cambiato dal 1° gennaio e come le aziende stanno vivendo questa "rivoluzione"?

A queste domande si tenterà di rispondere in un'assemblea di produttori e lavoratori agricoli organizzata dall'Alpaa e dalla Flai che si terrà mercoledì, 23 gennaio, alle ore 17:30 alla camera del lavoro Cgil di Andria, dal titolo: "La fatturazione elettronica, cosa cambia".

Introdurrà l'incontro Antonio Di Bari, coordinatore Cdl di Andria; interverranno nella discussione Gaetano Riglietti, segretario generale Flai Cgil Bat, Azmi Jarjawi, segretario Flai Cgil Puglia, Giuseppe Deleonardis, segretario generale Cgil Bat e Ercole Mete, Alpaa Mediterranea. Le conclusioni saranno affidate a Luigi Antonucci, presidente Alpaa Puglia.

«Abbiamo tentato di tradurre in un'iniziativa pubblica ciò che sta accadendo, sappiamo di aziende 'messe in croce' da questa novità in materia fiscale che sta generando in molte realtà imprenditoriali caos. Per tale ragione l'obiettivo di questa assemblea è quello di provare a fare un po' di chiarezza sul cambiamento e dissipare qualche dubbio. Scegliamo di tenere questo incontro ad Andria perché, come è noto, si tratta di una delle realtà pugliesi maggiormente vocate all'agricoltura ed in cui probabilmente partecipare ad un'assemblea del genere può essere estremamente utile» hanno spiegato gli organizzatori.

A conclusione dell'assemblea una delegazione di Alpaa, Flai e Cgil si recherà al comune di Andria per partecipare al consiglio comunale, convocato in seduta pubblica ed in adunanza straordinaria monotematica, per parlare della "crisi comparto olivicolo pugliese".
  • Cgil Bat
Altri contenuti a tema
Sciopero generale, nella Bat per dire "basta alle morti sul lavoro" Sciopero generale, nella Bat per dire "basta alle morti sul lavoro" Sindacati incontrano rappresentante del Prefetto, lunedì tavolo su sicurezza nei luoghi di lavoro
Documentario in ricordo della grande mobilitazione bracciantile del 1969 Documentario in ricordo della grande mobilitazione bracciantile del 1969 La proiezione nel salone della Camera del lavoro Cgil di Trinitapoli
Flc e Cgil Bat, raccolte oltre 700 firme contro l'autonomia differenziata Flc e Cgil Bat, raccolte oltre 700 firme contro l'autonomia differenziata Seimila in totale in Puglia. Valente e Dell’Olio: «Contenti del risultato raggiunto. La legge Calderoli va modificata»
Calano gli studenti e si riducono le cattedre, tagli da settembre: protesta Flc Cgil Bat Calano gli studenti e si riducono le cattedre, tagli da settembre: protesta Flc Cgil Bat Il segretario Angela Dell’Olio annuncia la presenza di una delegazione alla manifestazione nazionale del 20 maggio a Napoli
«25 aprile, liberazione dell’Italia: è la festa di tutti» «25 aprile, liberazione dell’Italia: è la festa di tutti» L'intervento di Michele Valente, segretario generale Cgil Bat
Guardia giurata aggredita al poliambulatorio "Don Pierino Arcieri" Guardia giurata aggredita al poliambulatorio "Don Pierino Arcieri" Solidarietà dalla Filcams Cgil Bat. Il segretario Prasti: «Stanchi di dover registrare questo tipo di episodi»
Spi e Cgil Bat in piazza a Bari a difesa della sanità pubblica Spi e Cgil Bat in piazza a Bari a difesa della sanità pubblica Pullman in partenza per la manifestazione regionale del 31 marzo in piazza Prefettura. Valente: «Nella Bat il minor rapporto di posti letto per abitanti»
Cgil: «Meno di 3 donne su 10 nella Bat hanno un lavoro» Cgil: «Meno di 3 donne su 10 nella Bat hanno un lavoro» Il sindacato denuncia: «Col Pnrr la situazione sarebbe potuta cambiare»
© 2001-2024 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.