I producer Takagi e Ketra col giornalista Paolo Giordano
I producer Takagi e Ketra col giornalista Paolo Giordano
Attualità

La musica è una cosa semplice, i producer Takagi e Ketra lo spiegano a Digithon

Dagli esordi ai grandi successi, fenomenologia del tormentone

Il mondo della musica si evolve e scopre nuove modalità di elaborazione; gli interpreti diventano un mezzo, il volto di un progetto ben più ampio, frutto della fantasia dei producer, pigmalioni della discografia.

Precursori di questa tendenza sono Takagi (al secolo Alessandro Merli, già membro dei Gemelli Diversi, noto come THG) & Ketra (alias Fabio Clemente, beatmaker dei Boomdabash); hitmaker e producer italiani, dal loro sodalizio sono nati alcuni dei più grandi successi pop degli ultimi anni.

Intervistati dal giornalista Paolo Giordano, durante la prima serata della quarta edizione di DigithON, TaKagi e Ketra hanno raccontato al pubblico come è nata la loro collaborazione artistica, partendo dalla prima produzione datata 2014 per "Nu juorno buono" di Rocco Hunt, brano che trionfò nella categoria nuove proposte del Festival di Saremo.

Le sonorità dei due producer sono diverse da quelle presenti nello scenario musicale italiano: a fondersi è il sound anni '60/'70/'80, adattato a testi moderni che strizzano l'occhio alla contemporaneità, ai social, mescolando anche beat diversi. Lunga la serie di hit realizzate, come "L'esercito del selfie", "Amore e capoeira" , "Da sola/In the night"e " Mambo Salentino" solo per citarne alcuni.

Sempre più artisti italiani si affidano alla loro creatività artistica con la sola differenza che i nomi di Takagi & Ketra compaiono accanto a quello del brano in qualità di artisti principali, mentre all'interprete spetta il featuring; Tommaso Paradiso dei "The giornalisti", Jovanotti, Calcutta, Baby K, Fedez, senza dimenticare la regina dell'estate Giusy Ferreri, hanno cantato un successo dopo l'altro nato dalla sola creatività dei due ragazzi che, come hanno spiegato, non hanno alle spalle alcun percorso accademico musicale.

I due ospiti di DigithON 2019 hanno spiegato come sono nate alcune loro hit come per esempio "Da sola/In the night" interpretata da Tommaso Paradiso ed Elisa, brano realizzato in pochissimo tempo. Sono bastate poche note a scaldare il pubblico presente in largo Castello, che si è lasciato coinvolgere dai ritmi travolgenti di "Mambo Salentino" e "L'esercito del selfie".
  • DigithON
  • paolo giordano
  • largo Castello
Altri contenuti a tema
Chiusura in bellezza con la rassegna "La musica nel piatto" al Bue Marino Chiusura in bellezza con la rassegna "La musica nel piatto" al Bue Marino Live di Antonio Vinci e Gabriella La Piana sul palco in largo Castello
DigithON, la quarta edizione in foto DigithON, la quarta edizione in foto La maratona 2019 negli scatti realizzati da Ignazio Ardito
DigithON, la quarta edizione alla start up Mosaic Software DigithON, la quarta edizione alla start up Mosaic Software Chiusa la maratona digitale alle Vecchie Segherie Mastrototaro
DigithON, la quarta edizione volge al termine DigithON, la quarta edizione volge al termine Terminate le presentazioni delle 100 start up in concorso, sabato ultima serata di dibattiti in largo Castello. Domenica le premiazioni alle Vecchie Segherie Mastrototaro
Andrea Rosi lancia un messaggio sul palco di DigithON: «In Italia manca la cultura della musica» Andrea Rosi lancia un messaggio sul palco di DigithON: «In Italia manca la cultura della musica» Il presidente della Sony, intervistato da Paolo Giordano, ha spiegato come si sta evolvendo l'industria
Francesco Boccia apre la quarta edizione di Digithon: «Vogliamo un paese unito» Francesco Boccia apre la quarta edizione di Digithon: «Vogliamo un paese unito» Il neoministro lancia segnali di distensione ai presidenti di regione sull'intricata matassa dell'autonomia
Due start up biscegliesi fra le cento partecipanti a DigithON Due start up biscegliesi fra le cento partecipanti a DigithON I progetti CAPTA e Promusicsoftware saranno presentati nel corso della maratona alle Vecchie Segherie Mastrototaro
Gli auguri del sindaco Angarano al ministro Boccia Gli auguri del sindaco Angarano al ministro Boccia «Ti aspettiamo a Bisceglie»
© 2001-2019 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.