Guardie campestri
Guardie campestri
Economia e lavoro

La protesta del Cosp: «Le Guardie campestri al lavoro nonostante il mancato rinnovo del contratto e altre gravi carenze»

Il sindacato denuncia la mancata climatizzazione in alcuni mezzi di trasporto su strada del Consorzio e lo spostamento di turni senza consenso dei lavoratori

Lo scorso 30 luglio si è tenuta un'assemblea dei lavoratori del Consorzio Guardie Campestri di Bisceglie e Trani, guidata da Domenico Mastrulli, segretario nazionale del sindacato Cosp (coordinamento sindacale penitenziario), con la partecipazione di rappresentanti sindacali della Polizia Penitenziaria. I 30 presenti hanno tutti aderito alla costituzione del nuovo sindacato nel settore privato delle guardie rurali della Bat.

Tanti i temi discussi, dal mancato rinnovo di un contratto collettivo di lavoro che ha prodotto il "congelamento" delle retribuzioni dei lavoratori della sicurezza agricola al periodo 2008-2010 all'eccessivo carico a causa della cronica e conosciuta carenza di personale nel settore che i vari consorzi, secondo quanto sostenuto dai rappresentanti della sigla sindacale, «negli anni non hanno mai, stranamente, voluto incrementare tanto che a Trani si è passati dalle 35 unità del 2008 alle attuali 12, alcune delle quali non in servizio per problemi di salute». Situazione leggermente migliore, ma solo sul piano numerico, a Bisceglie.

«I lavoratori operano in condizioni da terzo mondo su autovetture di servizio che in alcuni casi sono prive persino di climatizzatore nonostante le elevate temperature estivo nell'agro, che possono superare i 40 gradi all'ombra o le piogge torrenziali che ne delimitano l'attività» hanno aggiunto i referenti del Cosp, segnalando «la mancanza di fornitura di uniformi e divise, la mancata possibilità di progressione di carriera, dato che i dipendenti si assumono con la qualifica di "guardia campestre" e restano a vita "guardia campestre" a dispetto delle altre professionalità che invece ogni determinato periodo avanzano in ruolo».

Mastrulli ha annunciato l'attivazione, per Trani, delle procedure di contenzioso sindacale, con multipli atti di diffida anche legale e non esclude analoghe misure anche su Bisceglie nel caso in cui non saranno stabilite le procedure di rinnovo contrattuale: «È triste leggere buste paga che non superano i mille euro nonostante turni, servizi di sicurezza, vigilanza anche ad apparati di elevata criticità».

Secondo il rappresentante del Cosp non sarebbero stati riconosciuti «i 150 euro annui assegnati, 8 anni fai, nel fondo incentivante per il disagio in base a un accordo sottoscritto nella sede consorziale Bat di Trani». Il sindacato ha lamentato anche "chiamate" in servizio e/o spostamento di turni senza alcun preventivo consenso dei diretti interessati.
  • Guardie Campestri
Altri contenuti a tema
Ritrovate nell'agro coratino le carcasse di due auto rubate a Bisceglie Ritrovate nell'agro coratino le carcasse di due auto rubate a Bisceglie La scoperta delle Guardie campestri di Corato
Rinnovo contratto Guardie campestri: «Pronti allo sciopero del settore se non ci sarà convocazione immediata» Rinnovo contratto Guardie campestri: «Pronti allo sciopero del settore se non ci sarà convocazione immediata» L'allarme di Flai Cgil, Fai Cisl e Uila-Uil
Rinnovo contrattuale guardie campestri Bari e Bat, trattativa mai avviata Rinnovo contrattuale guardie campestri Bari e Bat, trattativa mai avviata Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Uil: «Pronti alla mobilitazione se non saremo convocati immediatamente»
Guardie Campestri di Giovinazzo sventano furto nella villa di proprietà di un biscegliese Guardie Campestri di Giovinazzo sventano furto nella villa di proprietà di un biscegliese I ladri sono fuggiti lanciandosi dal terrazzo
Bloccati con 16 quintali di olive nell'agro biscegliese Bloccati con 16 quintali di olive nell'agro biscegliese Mezzo pesante individuato dalla Guardia di Finanza
Vigneto abbattuto in contrada Addario: paura tra gli agricoltori Vigneto abbattuto in contrada Addario: paura tra gli agricoltori La scoperta ieri mattina poco dopo le ore 5. Primo caso del genere nella zona
Furgone rubato a Bisceglie rinvenuto nelle campagne di Giovinazzo Furgone rubato a Bisceglie rinvenuto nelle campagne di Giovinazzo Polizia Locale e Guardie Campestri lo hanno ritrovato in località Ganga di Lupo
© 2001-2019 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.