Flai Cgil
Flai Cgil
Economia e lavoro

Legalità nelle campagne, Flai e Cgil: «Nella Bat serve un bollino di eticità»

I segretari generali Gaetano Riglietti e Biagio D’Alberto propongono l’idea nella provincia Bat

Un bollino di eticità nella Bat. L'idea è stata proposta da Gaetano Riglietti, segretario generale della Flai Cgil Bat e Biagio D'Alberto, segretario generale della Cgil Bat all'indomani della nascita di una filiera nel foggiano. «Noi della Flai e Cgil abbiamo fatto della battaglia contro i caporali la nostra azione quotidiana fino ad arrivare alla legge 199 del 2016 sull'intermediazione illecita di manodopera. Apprendiamo che il Gruppo Megamark di Trani abbia messo in piedi l'intesa che interessa tre aree: la Capitanata, il Metapontino e il Ragusano e una ventina di imprese agricole di questi territori».

«Questa cosa da un lato ci fa piacere perché ci fa capire che tutti i nostri sforzi stanno dando dei risultati almeno in termini di diffusione della cultura della legalità, di sensibilità verso questo tema e del rispetto delle regole, dall'altro però ci spinge a fare delle riflessioni: nella Bat non si può immaginare di creare un bollino che rappresenti un riconoscimento per le aziende che fanno dell'eticità sul lavoro la loro cifra distintiva? Sappiamo che di problemi ce ne sono tanti e li abbiamo più volte denunciati, parliamo del mancato rispetto dei contratti, delle procedure con cui avviene il reclutamento della manodopera, delle condizioni di vita e lavoro dei migranti. Per questo lanciamo questa sfida al tessuto produttivo locale. Vorremmo vedere in prima fila in un progetto finalizzato al bollino di eticità non solo un Gruppo ma le tante aziende del nostro territorio» hanno aggiunto.

«Purtroppo mancano tutti gli elementi di controllo che consentano di far emergere certe situazioni che invece ci sono e sono caratterizzate da lavoro precario, povero e nero. Auspichiamo che nel più breve tempo questo gap possa essere superato ma soprattutto che un bollino etico possa comparire anche sulle nostre produzioni locali» hanno concluso Riglietti e D'Alberto.
  • Flai Cgil
  • Cgil Bat
Altri contenuti a tema
Fp Cgil: «Stabilizzazioni sanità, beffa in Gazzetta Ufficiale. Urge recuperare» Fp Cgil: «Stabilizzazioni sanità, beffa in Gazzetta Ufficiale. Urge recuperare» «L'Asl Bt provveda subito per il personale in possesso dei requisiti previsti al 31 dicembre scorso»
Fp Cgil all'Asl Bt: «Sia celere nelle procedure di stabilizzazione dei precari» Fp Cgil all'Asl Bt: «Sia celere nelle procedure di stabilizzazione dei precari» «Fondamentale valorizzare la qualità dei servizi e livelli di efficienza toccati in questo periodo»
Cgil: «Un terzo degli addetti in agricoltura della Bat è senza tutele» Cgil: «Un terzo degli addetti in agricoltura della Bat è senza tutele» Riglietti: «19 mila gli iscritti all'Inps nel 2019, il 34% di loro non ha lavorato più di 50 giornate»
Il Contratto istituzionale di sviluppo compie passi in avanti Il Contratto istituzionale di sviluppo compie passi in avanti Prefettura in stretto contatto con gli uffici della presidenza del consiglio dei ministri
Una corona depositata al monumento dedicato a Giuseppe Di Vittorio Una corona depositata al monumento dedicato a Giuseppe Di Vittorio Gesto in forma riservata del sindaco di Bisceglie Angarano e del segretario Cgil Bat D'Alberto
Agricoltura, Flai Cgil Bat: «Nessun problema legato alla mancanza di manodopera» Agricoltura, Flai Cgil Bat: «Nessun problema legato alla mancanza di manodopera» Riglietti: «L’emergenza Coronavirus non può essere l’occasione per rendere il lavoro ancora più precario»
Cgil e Anpi Bat celebrano il 25 aprile con un video Cgil e Anpi Bat celebrano il 25 aprile con un video D’Alberto e Tarantino: «Non ci saranno piazze e cortei ma ci unirà la stessa passione di sempre. Ora e sempre Resistenza»
«Dispositivi di sicurezza precari»: i dipendenti dell'appalto di pulizie del Don Uva proclamano lo sciopero «Dispositivi di sicurezza precari»: i dipendenti dell'appalto di pulizie del Don Uva proclamano lo sciopero Filcams Cgil Bat ha già informato il sindaco Angarano (ringraziato per aver provveduto a fornire mascherine chirurgiche) e il Prefetto Valiante
© 2001-2020 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.