Cartello di protesta contro la decisione di Emiliano davanti a una scuola biscegliese
Cartello di protesta contro la decisione di Emiliano davanti a una scuola biscegliese
Attualità

Lo stop alla didattica in presenza raccoglie critiche e contestazioni

Cartelli di protesta contro Emiliano davanti ad alcuni istituti scolastici

La decisione del presidente Michele Emiliano di fermare le attività didattiche in presenza su tutto il territorio pugliese nelle scuole di ogni ordine e grado - fatta eccezione per i laboratori e per le esigenze di frequenza degli studenti con bisogni educativi speciali (link all'articolo) - ha inevitabilmente suscitato reazioni di diverso tenore, quasi tutte di contrarietà.

La nota diffusa nella mattinata di giovedì dal ministro dell'istruzione Lucia Azzolina (link all'articolo) ha rappresentato plasticamente l'esecrazione dell'esponente di Governo per la scelta compiuta da Emiliano, che di sicuro non sembra essere frutto dell'interlocuzione tra le diverse istituzioni, che al contrario hanno mostrato disaccordo sul da farsi.

Forte il coro di critiche levatosi sui social a seguito di quanto annunciato e contenuto nell'ordinanza regionale n° 407. Non fa certo eccezione Bisceglie, al punto che nella mattinata di giovedì 29 ottobre sono apparsi diversi cartelli dai contenuti inequivocabili, affissi con ogni probabilità da alcuni genitori, all'esterno di alcuni plessi della città: «La scuola non si tocca! Emiliano sei un bugiardo»; «I nostri bambini hanno diritto di andare scuola. La scuola è un luogo sicuro. La scuola non si tocca»; «I bambini devono stare a scuola»; «No Dad, sì in presenza».
  • Regione Puglia
  • Michele Emiliano
  • scuole Bisceglie
  • Covid
Speciale Coronavirus

Speciale Coronavirus

Tutti gli aggiornamenti

1422 contenuti
Altri contenuti a tema
Galizia: «Pronti 376 mila euro di fondi governativi per Bisceglie» Galizia: «Pronti 376 mila euro di fondi governativi per Bisceglie» La parlamentare: «Risorse destinate alla spesa sociale e al trasporto scolastico»
Giovedì la prima riunione del consiglio regionale Giovedì la prima riunione del consiglio regionale Prevista l'elezione del presidente, favorita Loredana Capone
52 decessi e ricoveri stabili nelle ultime 24 ore 52 decessi e ricoveri stabili nelle ultime 24 ore Oltre 45mila casi in Puglia dall'inizio dell'emergenza
«Campagna di test rapidi come in Alto Adige», la proposta della Cgil Bat «Campagna di test rapidi come in Alto Adige», la proposta della Cgil Bat D'Alberto: «Con lo screening di massa si riuscirebbe in pochi giorni a mappare una buona fetta di territorio»
Fials Bat: «Ritardi nel reclutamento e nell'organizzazione del Dipartimento di prevenzione Asl» Fials Bat: «Ritardi nel reclutamento e nell'organizzazione del Dipartimento di prevenzione Asl» L'organizzazione sindacale solleva diverse gravi criticità
40 decessi e 53 ricoveri in più in Puglia, le terapie intensive reggono l'urto 40 decessi e 53 ricoveri in più in Puglia, le terapie intensive reggono l'urto Oltre 5000 casi positivi nella Bat dall'inizio dell'emergenza
Accordo fra Regione Puglia e medici di base per cura pazienti e tamponi rapidi Accordo fra Regione Puglia e medici di base per cura pazienti e tamponi rapidi Potranno disporre l'isolamento fiduciario domiciliare a esito positivo del test, stabilendo inizio e fine della quarantena
Speranza: «Via alla campagna di vaccinazione anti-Covid in gennaio» Speranza: «Via alla campagna di vaccinazione anti-Covid in gennaio» Le prime dosi saranno riservate alle categorie più esposte
© 2001-2020 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.