Scuola (repertorio)
Scuola (repertorio)
Scuola

«Niente vie di mezzo, didattica per tutti in presenza o a distanza»

La posizione degli insegnanti del secondo circolo di Bisceglie

Una presa di posizione netta, quella dei docenti del secondo circolo didattico di Bisceglie, rispetto al perdurare di una situazione ibrida in termini di svolgimento delle attività didattiche a Bisceglie e su tutto il territorio pugliese. Nella nota da loro diffusi sono contenuti spunti meritevoli di riflessione.

A oltre due mesi dalla prima ordinanza della Regione Puglia n° 413 del 6/11/2020 che ha disposto della facoltà di scelta per le famiglie fra la didattica in presenza o la didattica digitale integrata, gli insegnanti del secondo circolo di Bisceglie sentono il dovere professionale di esprimere la propria posizione in merito alla situazione in essere.

Tale situazione svilisce il valore della scuola come luogo di formazione delle giovani generazioni e non tiene conto della difficoltà nella gestione delle attività didattiche da parte delle Istituzioni scolastiche, resa difficoltosa dal succedersi di provvedimenti normativi ravvicinati che costringono ad adeguamenti continui delle programmazioni, rendendo frammentari e poco armonici gli apprendimenti degli alunni e creando inoltre disparità non solo a livello sociale, ma anche nell'acquisizione delle competenze.

Si precisa che l'alleanza scuola-famiglia citata nell'ordinanza regionale n° 1 del 5/11/2020 non si concretizza nella facoltà di scelta delle singole famiglie sul tipo di didattica (competenza questa esclusiva del corpo docente), ma su scelte valoriali di natura non prettamente didattica, in quanto cooperare non significa confondere i ruoli della famiglia con quelli della scuola stessa, che al contrario rimangono sempre ben distinti nello svolgere la propria specifica funzione educativa.

Si ritiene che la didattica digitale integrata non garantisca il principio costituzionale dell'uguaglianza nel diritto allo studio degli studenti ma che provochi un inutile dispendio di energie professionali che non corrisponde ad adeguate efficacia ed efficienza del processo di apprendimento/ insegnamento. Condividiamo con i colleghi della scuola media Monterisi di Bisceglie che "la modalità a distanza si basa su principi metodologici e didattici differenti rispetto alla didattica in presenza. Pertanto è impossibile prevedere una didattica che compendi le due modalità senza penalizzare l'una a discapito dell'altra".

Perciò il personale docente del secondo circolo didattico di Bisceglie, pur essendo fermamente convinto che la didattica sia una "scienza del corpo a corpo", che la scuola si faccia tra i banchi dove si stabiliscono relazioni umane, dove si costruiscono personalità nel confronto costruttivo con gli altri, dove si apprende nello scambio comunicativo con pari e docenti, ritiene che: laddove sussistano le condizioni di sicurezze (tracciamento, campagna vaccinale prioritaria per il corpo docente, istituzione nell'organico scolastico di un operatore sanitario Covid, riduzione del numero degli alunni per classe, sanificazione periodica degli ambienti scolastici, implementazione della sorveglianza diagnostica da parte dei medici di base e pediatri) sia per gli alunni che per il personale scolastico tutto, le lezioni debbano svolgersi in presenza; quantunque tali condizioni non sussistano, la didattica debba svolgersi completamente a distanza per tutta la popolazione scolastica di ogni ordine e grado, compresa la scuola dell'infanzia, in quanto per l'utenza tutta di questo settore scolastico non è prevista l'obbligatorietà all'utilizzo dei dispositivi di protezione individuale, poiché trattasi di alunni in un'età compresa fra i 3 e i 6 anni. Per cui il loro apprendimento nella scuola è mediato soprattutto dal gioco,cosa che rende più frequenti situazioni di scambio di sussidi didattici e pertanto espone tutti a maggior rischio di contagio.

I sottoscrittori
Carlotta Uva, Rosita Di Bitetto, Felicia Mastrodonato, Pasqua Silvestris, Aurora Ricchiuti, Rosa Salerno, Lidia Perella, Maria Capozza, Floriana Di Corato, Anna Petruzzella, Teresa La Martire, Leonarda Curci, Casiana La Forgia, Giacomina Di Terlizzi, Paola Latino, Anna Chibbaro, Maria Libera Rubini, Flora Muggeo, Sonia Iula, Susanna Spadavecchia, Giorgia Di Pierro, Arcangela Buonavincita, Rosanna Cataldi, Giovanna Villani, Gabriella De Benedictis, Elisabetta Cappelluti, Giulia Caputi, Rosa Cassanelli, Roberta Daliani Poli, Giacomina De Simone Giacomina, Franca Antonia Di Liddo, Gaetana Fiore, Vittoriana Camporeale, Giulia Lamanuzzi, Giuseppina La Porta, Marisa Maffei Marisa, Anna Paola Minervini, Rosa Mirante, Maria Morgigno, Ottavia Piumelli, Resta Lucia Paola, Sasso Maria Grazia, Simone Sergio, Vitulano Giulia, Amato Rosa, Angione Lucrezia, Caprioli Luciana, Capurso Filomena,Cosmai Angela,De Cillis Maria, Frisari Addolorata, Pepe Marianna Elizabeth, Ricchiuti Anna, Mastropasqua Maria Teresa, Alessandra Palmiotto, Bufi Anna Maria, Lamanuzzi Pasqua, Calò Onofrio, Sferratore Antonella, Cosmai Francesca, Pasqua Todisco, Papagni Donata, Valente Angela, Angelico Agata, Binetti Damiana, Amato Nunzia, La Notte Margherita, Orlando Francesca, Pacifico Franca, La Forgia Angela,Camero Giustina, Solimini Guseppina, Cirillo Giacomina, Gasparini Giulia, Sette Lucrezia Patrizia, D'Introno Claudia

  • Regione Puglia
  • Michele Emiliano
  • secondo circolo didattico Bisceglie
  • Covid
  • secondo circolo didattico
Speciale Coronavirus

Speciale Coronavirus

Tutti gli aggiornamenti

1872 contenuti
Altri contenuti a tema
Il piccolo Domenico, 5 mesi, guarito dal Covid Il piccolo Domenico, 5 mesi, guarito dal Covid Il ringraziamento della mamma al personale dell'ospedale di Bisceglie: «Angeli travestiti da astronauti»
Campagna vaccinale, Caracciolo: «Ingenerose le critiche a Emiliano e Lopalco» Campagna vaccinale, Caracciolo: «Ingenerose le critiche a Emiliano e Lopalco» Il consigliere regionale dem: «A parlare sono e saranno i fatti»
Quasi 1800 guariti in Puglia nelle ultime 24 ore Quasi 1800 guariti in Puglia nelle ultime 24 ore Gli attualmente positivi scendono sotto quota 50mila
Scuola, Emiliano: «Continueremo con la libertà di scelta» Scuola, Emiliano: «Continueremo con la libertà di scelta» Il governatore pensa a una proroga dell'ordinanza fino al 15 maggio: «Non possiamo costringere le famiglie a riportare i figli in presenza»
«Scuola, subito tamponi antigenici per studenti e personale» «Scuola, subito tamponi antigenici per studenti e personale» L'appello dei sindacati all'assessore Leo: «Puglia in profondo rosso e la didattica a distanza sta mostrando tutti i propri limiti»
25 aprile e 1 maggio, sindacati chiedono chiusura delle attività di vendita 25 aprile e 1 maggio, sindacati chiedono chiusura delle attività di vendita La lettera è stata inviata al presidente della Regione Michele Emiliano
Emiliano: «Costretti a rallentare per la mancanza di vaccini» Emiliano: «Costretti a rallentare per la mancanza di vaccini» Il governatore: «Chiesto un anticipo dei carichi. Se avessimo le dosi per tutti, potremmo mettere in sicurezza la popolazione entro l'estate»
Cala il dato degli attualmente positivi in Puglia Cala il dato degli attualmente positivi in Puglia Oltre 1500 guariti e 46 decessi nelle ultime 24 ore
© 2001-2021 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.