Vittorio Fata. <span>Foto Enzo Todisco</span>
Vittorio Fata. Foto Enzo Todisco
Politica

Polemica sul dragaggio del porto, Fata attacca ancora Consiglio

«Il vittimismo ha stancato. Non invidio chi sta tentando adesso di prendere le distanze da questa catastrofica esperienza»

Non sembra placarsi la polemica, a Bisceglie, tra il consigliere di opposizione Vittorio Fata e il vicesindaco Angelo Consiglio a proposito della vicenda del finanziamento regionale perduto dal Comune per attività di dragaggio del porto turistico.

«Il vittimismo dietro il quale i componenti della fallimentare amministrazione comunale di Bisceglie tentano goffamente di nascondersi ha davvero stancato» ha dichiarato Fata in risposta a quanto sostenuto dal componente della Giunta Angarano nei giorni scorsi (link all'articolo). «Il vicesindaco continua ad arrampicarsi sugli specchi. Nel corso dei pochissimi mesi in cui ho avuto l'onore di guidare la città, fra l'altro a ridosso delle elezioni comunali, ho potuto avviare alcune progettualità già ideate dall'amministrazione precedente come il via ai lavori nell'area mercatale di via San Martino: a proposito, come mai sono trascorsi oltre quattro anni e l'opera non è stata ancora terminata? È sempre colpa di qualcun altro?» ha accusato l'ex primo cittadino.

«La questione dello sfangamento del porto è ben nota persino a Consiglio, che finge di non ricordare alcuni aspetti: l'iter che ho potuto far partire - grazie al lavoro degli uffici - nei tempi ristretti della mia reggenza non è stato portato a termine con successo nei quattro anni successivi ma per una curiosa regressione spazio-temporale le responsabilità sarebbero dei predecessori… Peccato che la Regione Puglia abbia aperto il nuovo bando con una determinazione del 28 giugno 2018, pubblicata il 5 luglio successivo, proprio nei giorni in cui si è insediata la nuova amministrazione» ha aggiunto Fata.

Durissimo il passaggio nei confronti dell'amministrazione in carica rispetto a quanto contenuto nel programma elettorale del 2018: «La verità fa male, specie a chi preferisce rimuovere la realtà per non affrontarla. Da qui a poche settimane assisteremo a una serie di patetici tentativi di giustificazione per ciascuno degli innumerevoli obiettivi mancati nel corso di questa catastrofica esperienza: dai famigerati 5000 posti di lavoro alle bici gratuite per le ragazze e i ragazzi di 14 anni, tralasciando il comico siparietto del taglio dei compensi… Promesse naturalmente non mantenute».

Fata non ha perso l'occasione per rimarcare quelle che ritiene vere e proprie crepe all'interno della maggioranza: «L'auspicio è che, a conclusione del devastante quinquennio di presunta gestione, Consiglio e gli altri componenti della sempre più sgangherata compagine amministrativa riescano, almeno per inerzia, a concludere quelle opere come la riqualificazione della scuola "Monterisi" e l'area mercatale, dato che sull'ampliamento del cimitero e sulle spiagge, malgrado i progetti già pronti da anni, le speranze di una qualsiasi concretizzazione sono ridotte al lumicino. Il vicesindaco potrebbe valutare, in un sussulto d'orgoglio, l'idea di farsi da parte considerata l'inefficacia totale della sua "azione", certificata peraltro dalle compulsive prese di distanza tramite contestazioni social quotidiane e di dominio pubblico del suo stesso riferimento politico, impegnato nell'ardua impresa di far dimenticare ai biscegliesi di essere il principale partner di coalizione di Angelantonio Angarano. Non li invidio» ha concluso.
  • Vittorio Fata
  • Angelo Consiglio
  • porto Bisceglie
  • porto di Bisceglie
Altri contenuti a tema
Violenza sulle donne, una riflessione negli spazi di Lab 23. Foto Violenza sulle donne, una riflessione negli spazi di Lab 23. Foto Un gruppo di giovani attivisti ha condotto delle specifiche attività in occasione della Giornata internazionale dedicata al tema
Sicurezza, Fata: «Ecco di cosa dovremmo occuparci prima di tutto» Sicurezza, Fata: «Ecco di cosa dovremmo occuparci prima di tutto» «Nulla è stato fatto per incrementare l'illuminazione in zona stazione e si sono registrati anche crolli di grossi rami d'albero»
Inaugurato Lab 23. Fata: «In costante ascolto dei cittadini» Inaugurato Lab 23. Fata: «In costante ascolto dei cittadini» Aperto il quartier generale della coalizione “Davvero Bisceglie”. Il candidato Sindaco: «Un programma concreto, credibile ed efficace»
Mauro Sasso annuncia la sua adesione alla coalizione "Davvero Bisceglie" Mauro Sasso annuncia la sua adesione alla coalizione "Davvero Bisceglie" Il consigliere comunale di opposizione si unisce al gruppo dei sostenitori della candidatura di Vittorio Fata
Vittorio Fata inaugura "Lab 23" Vittorio Fata inaugura "Lab 23" Mercoledì l'apertura del quartier generale del candidato sindaco della coalizione "Davvero Bisceglie"
Fata: «Buon lavoro agli operatori commerciali e grazie per la pazienza» Fata: «Buon lavoro agli operatori commerciali e grazie per la pazienza» «I veri protagonisti erano, sono e restano loro: non dimentichiamolo mai»
Coalizione Fata: «Il nostro progetto è alternativo al centrodestra» Coalizione Fata: «Il nostro progetto è alternativo al centrodestra» «Pronti ad un ulteriore allargamento con l’ingresso dei movimenti che, per chiari motivi, non possono coesistere in quello schieramento»
Coalizione Fata: «Città in grandissima sofferenza, le nostre proposte per l'immediato» Coalizione Fata: «Città in grandissima sofferenza, le nostre proposte per l'immediato» "Davvero Bisceglie" chiede un intervento economico urgente in favore delle fasce sociali più esposte all’aumento dei costi delle utenze
© 2001-2022 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.