Orto Schinosa
Orto Schinosa
Attualità

Pro Natura sul progetto per Orto Schinosa: «Auspichiamo condivisione»

«La nostra proposta prevede la realizzazione di un "orto didattico" nel rispetto della biodiversità. La richiesta di incontro con l'amministrazione non è andata a buon fine»

Condivisione. È ciò che, in sintesi, l'associazione Pro Natura chiede a proposito della pianificazione per il futuro di Orto Schinosa a Bisceglie.

«Gli "orti didattici" sono aree verdi all'interno dei plessi scolastici o su appezzamenti di terreni resi disponibili da enti pubblici, destinate alla formazione degli studenti a pratiche ambientali sostenibili e all'educazione agro-alimentare» hanno spiegato i referenti. «Ci siamo ispirati a questo principio per presentare la nostra proposta progettuale, nel rispetto di quanto previsto dal bando del Gal "Ponte Lama" pubblicato sul bollettino ufficiale della Regione Puglia n° 122 del 24/10-2019. Secondo questo bando gli "orti didattici", distinti dagli "orti urbani", sono definiti come "aree verdi all'interno dei plessi scolastici o su appezzamenti di terreni resi disponibili da enti pubblici, destinate alla formazione degli studenti a pratiche ambientali sostenibili e all'educazione agro-alimentare ". Invece gli "orti urbani" sono "tasselli verdi all'interno dell'agglomerato cittadino, che vengono suddivisi in particelle da assegnare a singoli cittadini o ad associazioni con lo scopo di contribuire al recupero di aree abbandonate o sottoutilizzate dalle città, configurandosi come innovativi elementi del paesaggio urbano contemporaneo e come possibile strumento di aggregazione sociale"» hanno aggiunto da Pro Natura.

«Appare evidente, già dalla disamina delle definizioni inserite nel bando stesso del Gal, la diversa finalità delle due tipologie di orto. Il nostro progetto richiedeva che l'orto Schinosa fosse salvaguardato da pesanti trasformazioni e destinato a fini didattici e naturalistici. Tale proposta intendeva avviare un percorso strutturato e partecipato di riqualificazione verde del giardino, delle sue infrastrutture e delle sue nicchie di biodiversità, al fine di a restituire alla città una delle sue aree di maggior pregio ecologico e di consentire la localizzazione di iniziative e servizi di natura culturale, turistica, ambientale e agronomica. La nostra idea di "orto didattico", che ribadiamo essere diversa dai cosiddetti "orti urbani", aveva lo scopo di avvicinare i giovani alla orticoltura e al giardinaggio con attività teoriche e pratiche, unitamente all'organizzazione di manifestazioni sul tema (stand eco-green, appuntamenti culturali, etc). Obiettivo era quello di migliorare e salvaguardare, in modo sostenibile, la biodiversità dell'Orto Schinosa (la cosiddetta permacultura), conservandone gli elementi costitutivi naturali e infrastrutturali identitari che l'Associazione ha mappato e catalogato in questi ultimi anni» hanno sottolineato.

«Purtroppo apprendiamo solo dai media che esisterebbe un "progetto esecutivo" che "prevede interventi in tre parchi della città: il giardino botanico Veneziani-Santonio (pare sia servizi igienici), il parchetto di via Verdi e il parco urbano di Lama Cappuccini. Nel merito di questo ultimo intervento, il progetto prevede la bonifica e il recupero dell'area attraverso la sua messa in sicurezza, il miglioramento funzionale degli accessi, la realizzazione di cancelli e recinzioni ove non esistenti, la realizzazione di un'area destinata ad orto urbano e di camminamenti in legno e percorsi connettivi interni per migliorare la fruibilità, oltre che il posizionamento di pannelli informativi didattici"» hanno rimarcato, riferendosi a quanto reso noto dal consigliere comunale di maggioranza Peppo Ruggieri (link all'articolo).

«Quindi oggi constatiamo che il progetto è stato già redatto e prevede un "orto urbano" (diverso da dall'orto didattico da noi auspicato) il quale, stando alle dichiarazioni pubbliche, dovrebbe essere realizzato con interventi strutturali importanti. E su questi aspetti si apre un grande punto interrogativo, in quanto siamo venuti a conoscenza dell'esistenza del "progetto esecutivo" solo da notizie frammentarie di stampa e nulla di più è dato sapere. Con la nostra proposta progettuale abbiamo cercato di fornire la nostra collaborazione, ma a tutt'oggi ignoriamo se le nostre proposte siano state accolte, anche parzialmente, nel "progetto esecutivo", anche perché rata la nostra richiesta di incontro con gli amministratori di questa Città non è andata a buon fine per motivi che ignoriamo.
Auspichiamo quindi che si possa coinvolgere effettivamente l'associazione Pro Natura nelle attività previste dal bando del Gal "Ponte Lama" affinché il sito sia salvaguardato e valorizzato nel rispetto dei luoghi e della sua biodiversità».

Mauro Sasso, presidente di Pro Natura, ha puntualizzato: «Abbiamo sempre avuto un atteggiamento propositivo e collaborativo, così come dimostrano le numerose iniziative e le manifestazioni realizzate in tanti anni con le associazioni, le realtà imprenditoriali territoriali e gli istituti scolastici. Per questo invitiamo l'amministrazione a condividere, sin da subito, tutte le opportunità di miglioramento ed implementazione del progetto esecutivo e per raggiungere questo obiettivo chiederemo di accedere agli atti che riguardano il bando di gara e la gestione dell'Orto Schinosa».
  • Federazione Pro Natura
  • Pro Natura
  • Pro Natura Bisceglie
  • Orto Schinosa
Altri contenuti a tema
Pro Natura: «Parco urbano e ciclovia per salvare Pantano-Ripalta» Pro Natura: «Parco urbano e ciclovia per salvare Pantano-Ripalta» «Utopistico pensare al Parco dell'Alta Murgia»
Pro Natura: «Il dialogo istituzionale sul verde pubblico non è mai partito» Pro Natura: «Il dialogo istituzionale sul verde pubblico non è mai partito» «Siamo contrari alla lottizzazione della Bimarmi perché è una scelta insostenibile»
Orto Schinosa, gli oratoriani: «Finalmente apprendiamo che c'è un progetto» Orto Schinosa, gli oratoriani: «Finalmente apprendiamo che c'è un progetto» «Nessuno, a distanza di mesi, ci aveva dato il benché minimo riscontro». A Ruggieri: «Farci passare per un gruppo di sprovveduti non risponde alla verità dei fatti»
Orto Schinosa, Ruggieri replica agli oratoriani e attacca Pro Natura Orto Schinosa, Ruggieri replica agli oratoriani e attacca Pro Natura «Il progetto da loro proposto è in linea con quanto definito dal Comune»
Maglia 165: «Sì al parco sul mare, no al cemento» Maglia 165: «Sì al parco sul mare, no al cemento» Pro Natura raccoglie fondi per un ricorso straordinario al presidente della Repubblica Mattarella
«C'era un altro progetto per Orto Schinosa, non abbiamo ricevuto risposta» «C'era un altro progetto per Orto Schinosa, non abbiamo ricevuto risposta» L'associazione oratoriani contraria alla destinazione del luogo per la coltura degli ortaggi, che sembrerebbe nelle intenzioni dell'amministrazione comunale
«La nuova mappa dei siti di abbandono illegale dei rifiuti» «La nuova mappa dei siti di abbandono illegale dei rifiuti» Pro Natura: «Grave che un'amministrazione non abbia tra le sue priorità l'ambiente»
1 Pneumatici sulla rampa della spiaggia di Conca dei monaci Pneumatici sulla rampa della spiaggia di Conca dei monaci L'allarme di Pro Natura: «Se si arriva a questo punto significa che servono più controlli»
© 2001-2021 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.