CGIL
CGIL
Economia e lavoro

Reddito di cittadinanza, Cgil Bat: «I comuni hanno attivato i Puc?»

Il segretario generale Biagio D'Alberto chiede conto alle amministrazioni locali dell'attivazione dei progetti di utilità collettiva

Puc è l'acronimo di progetti di utilità collettiva: uno strumento a disposizione delle amministrazioni locali attraverso il quale è possibile chiedere ai percettori del reddito di cittadinanza di svolgere determinate attività lavorative, che contribuiscano, per esempio, a un maggiore decoro delle città. La pulizia delle spiagge, la raccolta dei piccoli rifiuti nei quartieri, la gestione delle biblioteche comunali, i piccoli lavori di manutenzione e di pitturazione nelle scuole, la cancellazione delle scritte dai muri della città e la cura dei parchi: queste alcune delle tipologie di intervento che potrebbero riguardare una parte di coloro che ricevono il reddito di cittadinanza (stimati in circa 5 mila nella sola Bat).

«Per ciò che ci è dato sapere nella nostra provincia solo il Comune di Barletta ha avviato una riflessione finalizzata alla costruzione di idee utili alla sperimentazione di progetti per la collettività. Ci piacerebbe capire se ci sia la stessa sensibilità anche da parte delle altre città della Bat» ha commentato Biagio D'Alberto, segretario generale Cgil Bat.

«Proveremo a capirlo sollecitando una fase di confronto che produca il risultato più utile per tutti. L'8 gennaio scorso è stato pubblicato il decreto che definisce forme, caratteristiche e modalità di attivazione dei Puc ma i comuni che devono attivarli sono ancora fermi, in attesa del via libera della Corte dei Conti che permetterà di stabilire a quanto ammonta il premio assicurativo da corrispondere all'Inail. Nel frattempo, pur comprendendo la necessità dei sindaci di avere chiarimenti in merito, riteniamo che si debbano iniziare a mettere in piedi idee e progettualità per farsi trovare pronti al momento dello start» ha aggiunto.

«Anche se c'è un rischio e cioè che i Puc facciano la fine dei vecchi lavori socialmente utili - alcuni dei quali, a circa 30 anni di distanza, aspettano ancora la stabilizzazione -, riteniamo che sia indispensabile immettere queste persone in un circuito virtuoso rilanciando competenze vere. Così, oltre che essere utili alla collettività, potranno anche acquisire competenze per ripresentarsi con successo nel mercato del lavoro quando ce ne sarà l'opportunità» ha concluso il dirigente sindacale.
  • CGIL
  • Cgil Bat
  • reddito di cittadinanza
Altri contenuti a tema
Coronavirus, Inca Cgil e Caaf Bat operativi con modalità differenti Coronavirus, Inca Cgil e Caaf Bat operativi con modalità differenti Valente: «Decisioni in conformità con le disposizioni ministeriali»
Coronavirus, la Fp Cgil: «Servono precauzioni negli uffici e istituzioni pubbliche» Coronavirus, la Fp Cgil: «Servono precauzioni negli uffici e istituzioni pubbliche» L'appello alla direzione generale della Asl Bt
Coronavirus, Cgil Bat: «Si tuteli la salute degli operatori ecologici» Coronavirus, Cgil Bat: «Si tuteli la salute degli operatori ecologici» Il responsabile del settore igiene ambientale Papeo si è rivolto alle aziende che gestiscono i servizi nelle città della provincia
Cgil Bat aderisce a "M'illumino di meno" Cgil Bat aderisce a "M'illumino di meno" Il segretario provinciale D'Alberto invita i responsabili delle camere del lavoro cittadine a partecipare all'iniziativa
Presentati i nuovi punti di accesso a Reddito di cittadinanza e Reddito di dignità Presentati i nuovi punti di accesso a Reddito di cittadinanza e Reddito di dignità Saranno aperti a Bisceglie e Trani da lunedì 2 marzo
Reddito di cittadinanza, Red 3.0 e Puc, apertura dei punti d'accesso a Bisceglie Reddito di cittadinanza, Red 3.0 e Puc, apertura dei punti d'accesso a Bisceglie Venerdì la presentazione dell'intera progettualità
Servizio ristorazione Don Uva, i sindacati chiedono incontro urgente a Universo Salute Servizio ristorazione Don Uva, i sindacati chiedono incontro urgente a Universo Salute Prasti (Filcams Cgil Bat): «Che fine faranno i lavoratori?»
La Cgil: «Solidarietà alla segretaria provinciale Filcams aggredita a Bisceglie» La Cgil: «Solidarietà alla segretaria provinciale Filcams aggredita a Bisceglie» D’Alberto e Prasti: «Brutto episodio che condanniamo fermamente. Intervenga il Prefetto»
© 2001-2020 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.