Medico ospedale
Medico ospedale
Attualità

«Un minuto di silenzio per gli operatori sanitari il primo maggio»

Proposta del sindacato Usppi guidato dal biscegliese Nicola Brescia

Osservare un minuto di raccoglimento, il primo maggio, in memoria di tutti gli operatori sanitari deceduti in servizio a causa del Coronavirus. È la proposta del sindacato Usppi Puglia.

«Vogliamo ricordare, in occasione della festa del lavoro, medici, infermieri, terapisti, assistenti sanitari, farmacisti, operatori sociosanitari morti anche perché non dotati degli adeguati dispositivi di protezione o non sottoposti a tampone» ha spiegato il segretario Nicola Brescia.

«L'Usppi Puglia registra, ancora oggi, una forte mancanza di dispositivi di protezione individuale sul territorio, l'assenza di protocolli e di percorsi condivisi per la gestione della Fase due della pandemia» ha aggiunto. «Per uscire dall'emergenza bisogna sottoporre a screening e tampone tutti i soggetti sintomatici, i contatti di coloro che sono risultati positivi e tutto il personale sanitario. È necessario che la popolazione circoli con mascherine chirurgiche e guanti e che i medici, in assenza di diagnosi certe e soprattutto nell'impossibilità di poter tamponare tutta la popolazione, siano adeguatamente protetti, anche per svolgere il lavoro ordinario, con i dispositivi necessari che, a più di due mesi dalla proclamazione dello stato di emergenza, risultano essere mancanti o reperibili a costi esorbitanti».

L'organizzazione sindacale ha espresso soddisfazione «per quanto disposto dal presidente della Regione Michele Emiliano in ordine alle istituende Usca, le unità mediche che, vestite in maniera adatta al bio-contenimento, possono prendere in carico i pazienti a domicilio risultati positivi al Coronavirus, in collaborazione coi medici di famiglia e i servizi di continuità assistenziale».
  • Covid
  • Usppi Puglia
Speciale Coronavirus

Speciale Coronavirus

Tutti gli aggiornamenti

2252 contenuti
Altri contenuti a tema
Covid in Puglia, scende vistosamente il dato dei ricoverati Covid in Puglia, scende vistosamente il dato dei ricoverati Poco più di 3mila gli attualmente positivi
Covid Puglia: scendono gli attualmente positivi, salgono i ricoverati Covid Puglia: scendono gli attualmente positivi, salgono i ricoverati I contagi sui nuovi tamponi sotto l'1%
214 positivi al Covid ricoverati negli ospedali pugliesi 214 positivi al Covid ricoverati negli ospedali pugliesi Non si registrano ulteriori decessi nelle ultime ore
Galantino: «Il Green pass è un obbligo vaccinale ma senza indennizzi» Galantino: «Il Green pass è un obbligo vaccinale ma senza indennizzi» L'intervento del deputato biscegliese di Fratelli d'Italia nel corso del dibattito alla Camera
164 nuovi casi Covid in Puglia ma nessun decesso nelle ultime ore 164 nuovi casi Covid in Puglia ma nessun decesso nelle ultime ore Stabile il numero dei ricoverati
Covid in Puglia, nessun decesso nelle ultime ore ma risale il numero dei ricoverati Covid in Puglia, nessun decesso nelle ultime ore ma risale il numero dei ricoverati Cresce l'incidenza delle ospedalizzazioni rispetto ai nuovi casi positivi a causa della diffusione delle varianti del virus
Covid in Puglia, confortante tendenza al calo degli attualmente positivi Covid in Puglia, confortante tendenza al calo degli attualmente positivi Meno di 200 i ricoverati negli ospedali ma il bilancio dei decessi è salito di altre cinque unità
Covid, Puglia pronta ad avviare screening tra gli studenti Covid, Puglia pronta ad avviare screening tra gli studenti Oltre 400 test nella Bat ogni 15 giorni
© 2001-2021 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.