Area per i rifiuti dell'ospedale civile
Area per i rifiuti dell'ospedale civile "Vittorio Emanuele II" di Bisceglie
Attualità

Una recinzione per l'area che raccoglie i rifiuti dell'ospedale

L'amministrazione comunale: «Servirà a contrastare l’abbandono illecito di rifiuti»

È stata completata, nei giorni scorsi, la recinzione dell'area in cui sono collocati i cassonetti per i rifiuti retrostante l'ospedale civile "Vittorio Emanuele II" di Bisceglie. La zona sarà anche videosorvegliata.

«Un altro piccolo tassello per contrastare l'abbandono indiscriminato di rifiuti e, al contempo, aumentare la raccolta differenziata» hanno commentato Angelo Consiglio e Natale Parisi, assessori del comune di Bisceglie, con deleghe, rispettivamente, ad igiene urbana e manutenzioni.

«Ringraziamo l'Asl Bt, il direttore sanitario dell'ospedale Andrea Sinigaglia, e il vicedirettore Giuseppe Vitrani, per la disponibilità ad accogliere l'invito dell'amministrazione comunale» hanno sottolineato i due componenti della giunta, aggiungendo: «Ringraziamo l'azienda Ambiente 2.0 per aver rifornito prontamente l'area circoscritta con cassonetti nuovi per il conferimento dei rifiuti ospedalieri. Così dovrebbe finire la brutta abitudine di qualche cittadino di abbandonare rifiuti in quella zona e i recidivi, nel prossimo futuro, saranno ripresi dalle telecamere di videosorveglianza. Ciò è stato possibile grazie ad un lavoro sinergico, a riprova del fatto che con la collaborazione istituzionale si possono risolvere i problemi.

Grazie all'impegno di tutti i soggetti coinvolti, inoltre, si potenzierà la raccolta differenziata anche nei reparti dell'ospedale, con nuovi mastelli e un ritiro più efficace», hanno concluso gli assessori Consiglio e Parisi.
  • Rifiuti
  • ospedale Bisceglie
Altri contenuti a tema
Galantino: «Chi distrugge l'ambiente deve andare in galera!» Galantino: «Chi distrugge l'ambiente deve andare in galera!» Il deputato biscegliese al lavoro per un inasprimento delle sanzioni nei confronti di coloro che abbandonano rifiuti
Rifiuti conferiti illecitamente a Trani, biscegliesi sotto accusa Rifiuti conferiti illecitamente a Trani, biscegliesi sotto accusa Fa discutere un video postato su youtube
Roghi di rifiuti, Difendiamo Bisceglie presenta esposto-denuncia contro ignoti Roghi di rifiuti, Difendiamo Bisceglie presenta esposto-denuncia contro ignoti «Nulla è cambiato a distanza di quasi un anno dalla nostra iniziativa precedente»
Spina: «Isole ecologiche mobili non attive negli orari comunicati» Spina: «Isole ecologiche mobili non attive negli orari comunicati» L'ex primo cittadino critica l'organizzazione del servizio igiene a Ferragosto
Ritrovato a Bitonto l'individuo allontanatosi dall'ospedale di Bisceglie Ritrovato a Bitonto l'individuo allontanatosi dall'ospedale di Bisceglie Ricoverato agli infettivi del "Vittorio Emanuele II" per sospetta tubercolosi polmonare, aveva fatto perdere le sue tracce
L'Asl Bt sopperisce alla carenza di medici nei pronto soccorso L'Asl Bt sopperisce alla carenza di medici nei pronto soccorso Delle Donne: «Garantiamo l'assistenza clinica con un sistema di assoluta sicurezza per i pazienti»
Igiene urbana, 5 Stelle Bisceglie: «Cala la raccolta differenziata e senza mastelli la situazione peggiorerà» Igiene urbana, 5 Stelle Bisceglie: «Cala la raccolta differenziata e senza mastelli la situazione peggiorerà» «Altro segnale preoccupante è l'aumento costante della quantità di rifiuti indifferenziati da marzo a maggio»
Igiene urbana, il Tar dà ragione al comune e respinge il ricorso della Sangalli Igiene urbana, il Tar dà ragione al comune e respinge il ricorso della Sangalli Il sindaco Angarano: «La sentenza dimostra la correttezza amministrativa degli atti adottati»
© 2001-2019 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.