Balle di fieno (repertorio)
Balle di fieno (repertorio)
Buongiorno

Zan a Bisceglie nel silenzio totale di politica e associazionismo

Un esempio della preoccupante aridità del dibattito pubblico in città

Liquidare frettolosamente qualsiasi invito alla riflessione sui temi etici, sociali e sulle questioni che non sembrano toccare nel concreto la quotidianità di ciascuno di noi è una prassi fin troppo consolidata al punto che ogni tentativo rivolto, al contrario, a sollecitare il dibattito subisce di norma una salva di pesanti contestazioni. Potrebbe essere il caso del passaggio a Bisceglie di Alessandro Zan, il 48enne deputato del Partito Democratico divenuto improvvisamente noto per il disegno di legge - del quale è primo firmatario - volto a regolamentare ulteriormente varie tipologie di discriminazione e in particolare quelle che riguardano la sfera degli orientamenti sessuali.

Pare incredibile come la presenza dell'esponente politico attualmente di maggiore rilievo a proposito della tematica nella città che esprime anche il presidente nazionale della principale organizzazione Lgbt (Luciano Lopopolo dell'Arcigay) sia passata fino a questo momento in totale sordina. I rappresentanti politici del territorio e i referenti delle realtà dell'associazionismo non si sono espressi in alcun modo. Nessuno è intervenuto - sui social, attraverso i media - per portare un contributo di idee, di pensieri, di sollecitazioni, anche di eventuali dubbi rispetto al contenuto della proposta che Zan ha sottoposto alle valutazioni del Parlamento e dell'opinione pubblica. Gran parte dei biscegliesi, sembrerebbe di capire, non ha un parere sul ddl Zan o forse, semplicemente, non si pone la questione: in quale misura l'osservazione possa sorprendere, infastidire o addirittura confortare è un elemento di riflessione che ciascun lettore di questo articolo potrebbe trovare utile.

L'esempio dell'invito accettato da Alessandro Zan a partecipare a una conversazione organizzata dalle Vecchie Segherie Mastrototaro - staff impeccabile e realtà che non teme mai di "alzare l'asticella" - è in realtà la rappresentazione più concreta della preoccupante e galoppante aridità del dibattito politico, sociale, culturale biscegliese. Questo giornale, forse, non sarà in grado di porvi rimedio ma continuerà a rilevare quello che (non) succede, quello che (non) si dice, quello di cui (non) si discute. Jean-Paul Sartre scrisse: «Ogni parola ha conseguenze. Ogni silenzio anche». Difficile dargli torto.
  • Vecchie Segherie Mastrototaro
  • omofobia
  • ddl zan
  • Alessandro Zan
Altri contenuti a tema
Vecchie Segherie Mastrototaro, altri due eventi a inizio luglio Vecchie Segherie Mastrototaro, altri due eventi a inizio luglio Fra gli ospiti Nicola Gratteri e Antonio Nicaso
Il Premio Strega approda a Bisceglie: le ultime sul grande evento Il Premio Strega approda a Bisceglie: le ultime sul grande evento Tutti gli ospiti che prenderanno parte alla manifestazione sulla scalinata di via Porto
Francesco Caringella ritorna alle Vecchie Segherie Mastrototaro Francesco Caringella ritorna alle Vecchie Segherie Mastrototaro Nuovo appuntamento per presentare l'ultimo libro "La migliore bugia"
"Non farcela come stile di vita", lunedì la presentazione alle Vecchie Segherie Mastrototaro "Non farcela come stile di vita", lunedì la presentazione alle Vecchie Segherie Mastrototaro Incontro con le autrici del dissacrante blog Mammadimerda
Una serata fra libri, degustazioni e musica alle Vecchie Segherie Mastrototaro Una serata fra libri, degustazioni e musica alle Vecchie Segherie Mastrototaro Ospiti della libreria Cristiano Marti e Pasquale Vitagliano
DigithON, è record di domande delle startup DigithON, è record di domande delle startup Boccia: «Rete sempre più fitta»
Bilancio positivo per il "Festival delle Liberazioni" Bilancio positivo per il "Festival delle Liberazioni" Alcune iniziative dell'Anpi si sono tenute alle Vecchie Segherie Mastrototaro
"42 gradi, idee sostenibili": svelati gli ospiti della nuova edizione "42 gradi, idee sostenibili": svelati gli ospiti della nuova edizione La novità assoluta del festival sarà rappresentata da "La classe"
© 2001-2022 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.