Zona Bimarmi
Zona Bimarmi
Il caffè del filosofo

Maglia 165 o ex fabbrica Bimarmi?

L'invenzione del quotidiano descrive la storia di un luogo

In questi mesi, al centro del dibattito politico cittadino, è emersa una sigla che, forse, la maggior parte degli biscegliesi ha bisogno di farsi spiegare bene di cosa si tratti.
La discussione verte attorno alla maglia 165 e alla rispettiva lottizzazione. Ora, non voglio avventurarmi in procedure tecniche e amministrative, per non parlare della discussione politica e degli interessi economici che ci sono dietro alla pianificazione territoriale e urbanistica di una città. Se volessimo, tuttavia, affrontare la questione dal punto di vista sia filosofico che urbanistico, ci occorre prima di tutto fare chiarezza su cosa sia la maglia 165.

Se un turista chiedesse dove si trovi la maglia 165, siamo certi che la maggior parte dei biscegliesi non saprebbe dare indicazioni a riguardo. E se provassimo con un sistema di segnalazione Gps, neanche con questo dispositivo riusciremmo a raggiungerla. Invece, se qualcuno ci chiedesse indicazioni per l'ex-Bimarmi o per la spiaggia della Bimarmi, tutti i cittadini biscegliesi saprebbero fornire indicazioni. Infatti, la maglia 165 non è altro che la zona della fabbrica Bimarmi, la quale ha cessato la sua produzione e versa oggi in stato di dismissione e di abbandono.

La questione, dunque, non è solo di chiarezza terminologica ma di uso del linguaggio. Infatti, se nel linguaggio del Piano regolatore generale, la zona è nota come maglia 165, dal punto di vista di chi ci abita in città, la zona è conosciuta come (ex) Bimarmi. Sono due linguaggi corretti nelle loro specificità ma che dicono anche due prospettive differenti per quanto riguarda la zona presa in questione. Parlare di lottizzazione della maglia 165 non dice ciò che significa quel luogo per i cittadini biscegliesi.
Carlo Cellamare, in un suo libro sul Rione Monti di Roma scrive:

Il senso dei luoghi non è uno, ma è plurimo (cosa ancor più vera nella complessificazione sociale attuale), e spesso dà origine a conflitti profondi e nascosti, quasi subliminali, e alle volte proprio per questo insuperabili. Anche la tensione tra immaginari imposti e/o istituzionali e immaginari prodotti socialmente dalle pratiche e dalla vita quotidiana è una tensione sempre esistita, mai vincente, che mantiene sempre aperta la possibilità di non chiudersi su significati imposti (1)


Il doppio linguaggio utilizzato, anche nel nostro caso, fra l'istituzione e la quotidianità, esprime non solo la funzionalità della zona ma la storia stessa del luogo che viene preso in esame. Se per il linguaggio tecnico, dunque, quella zona è maglia 165, la quale la collega a una visione complessiva della città, dall'altra parte quella zona è "La Bimarmi", il luogo su cui sorgono i resti di un'industria che ha segnato la storia e il territorio biscegliese negli anni passati, non solo dal punto di vista economico ma come costruzione del quotidiano. Ed è proprio questa costruzione del quotidiano o, come direbbe Michel de Certeau, invenzione del quotidiano, a descrivere la storia di un luogo.

Una storia che oggi ha bisogno di un'ermeneutica dell'ex-fabbrica Bimarmi, per conferire valore a quel luogo, partendo dal linguaggio utilizzato per definirla. Perché ogni parola ha il suo peso e ogni definizione nasconde una prospettiva di fondo, di cui la filosofia accetta la sfida di tradurre.

(1) Carlo Cellamare, Fare città. Pratiche urbane e storie di luoghi, Elèuthera, Milano 2008, pagina 137.
  • BiMarmi
  • Il caffè del filosofo
  • maglia 165
Altri contenuti a tema
Maglia 165, Di Tullio: «Non possiamo esporre le casse del Comune a contenziosi milionari» Maglia 165, Di Tullio: «Non possiamo esporre le casse del Comune a contenziosi milionari» «La precedente cattiva gestione della lottizzazione 167 non ha insegnato nulla?»
Nelmodogiusto e Difendiamo Bisceglie: «Autogol della maggioranza Angarano-Silvestris sulla 165» Nelmodogiusto e Difendiamo Bisceglie: «Autogol della maggioranza Angarano-Silvestris sulla 165» «La maggioranza ha perso una grande opportunità per dare un volto diverso alla costa di Levante»
Consiglio comunale, bagarre sulla maglia 165 Consiglio comunale, bagarre sulla maglia 165 Un emendamento sull'inserimento nel Dup del parco urbano a Levante ha sollevato le contraddizioni all'interno della maggioranza
Maglia 165, Spina: «La "Svolta" sia coerente con quello che dice» Maglia 165, Spina: «La "Svolta" sia coerente con quello che dice» «Silvestris e Angarano dimostrino di aver cambiato idea rispetto alla lottizzazione e accolga la nostra proposta, che l'anno scorso fu bocciata»
Maglia 165, la proposta di Sergio Silvestris: «Pineta con area picnic e cine-teatro scoperto». Video Maglia 165, la proposta di Sergio Silvestris: «Pineta con area picnic e cine-teatro scoperto». Video «Trasformiamo la fabbrica della BiMarmi in un grande polmone verde»
Maglia 165, Naglieri replica a Pro Natura: «Incomprensibile inerzia dal 2008» Maglia 165, Naglieri replica a Pro Natura: «Incomprensibile inerzia dal 2008» L'assessore: «Nulla fu detto da alcuna associazione ambientalista sul piano di lottizzazione adottato con delibera nel 2012»
Maglia 165, Pro Natura: «Valutiamo di proseguire la battaglia nei tribunali» Maglia 165, Pro Natura: «Valutiamo di proseguire la battaglia nei tribunali» Il presidente Mauro Sasso: «Siamo l'unica associazione ad aver presentato ricorso contro la lottizzazione»
Maglia 165, Naglieri stuzzica Spina: «Perché non ha convertito quell'area quando avrebbe potuto?» Maglia 165, Naglieri stuzzica Spina: «Perché non ha convertito quell'area quando avrebbe potuto?» «La nostra amministrazione ha dovuto chiudere il procedimento di lottizzazione per non esporre il Comune al grave rischio di contenzioso con i proprietari dei suoli»
© 2001-2023 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.