Anziana
Anziana
Memorie di un amore

La vecchia stanca

Le poesie di Liliana Salerno

Accanto al caminetto,
la vecchia stanca,
lavorava all'uncinetto.

Dal suo posto udiva
le voci della fattoria,
l'affannarsi della via.

Vedeva la massaia
che lavava,
udiva l'usignolo
che cantava

guardava l'ulivo,
che le ricordava
l'antica giovinezza,

della quale
aveva preso il posto
la stanchezza.

Guardava l'albero
e le sue foglie,
anch'esse figlie,

pensando, reclinava
la testa bianca,
la vecchia stanca.
  • poesia
  • Liliana Salerno
  • poesie
Memorie di un amore

Memorie di un amore

Le poesie di Liliana Salerno su BisceglieViva

Indice rubrica
Libero o schiavo 22 luglio 2019 Libero o schiavo
Amore & pazzia 18 luglio 2019 Amore & pazzia
Passi 14 luglio 2019 Passi
Lacrime 10 luglio 2019 Lacrime
Tua 6 luglio 2019 Tua
T'amo 2 luglio 2019 T'amo
Colazione 28 giugno 2019 Colazione
Giorno di pioggia 24 giugno 2019 Giorno di pioggia
Altri contenuti a tema
"Affinità", mostra di Stefano Iaconisi e Serena Mansueto a Palazzo Tupputi "Affinità", mostra di Stefano Iaconisi e Serena Mansueto a Palazzo Tupputi L'esposizione lega fotografia e poesia
Libero o schiavo Libero o schiavo Le poesie di Liliana Salerno
Amore & pazzia Amore & pazzia Le poesie di Liliana Salerno
Passi Passi Le poesie di Liliana Salerno
Lacrime Lacrime Le poesie di Liliana Salerno
Tua Tua Le poesie di Liliana Salerno
T'amo T'amo Le poesie di Liliana Salerno
Le liriche e i poemi dialettali biscegliesi alla Notte Bianca della Poesia di Giovinazzo Le liriche e i poemi dialettali biscegliesi alla Notte Bianca della Poesia di Giovinazzo Demetrio Rigante, Nicola Ambrosino, Natale Di Leo e Antonio Todisco hanno divertito il numeroso pubblico
© 2001-2019 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.