Clochard
Clochard
Memorie di un amore

Onanismo muliebre

Le poesie di Liliana Salerno

L'amore di cui parla
la Gente,
Longevo Assente,
non conosce la brezza del Mare
nitida
che arrossisce tra i fili dei Tuoi capelli,
e li bagna di stanca rugiada...
persa o venduta nel violino del Clochard,
che tende il palmo a Te,
che invece, inesausto,
cerchi Me,
Satiro bambino...

Violenza per le strade,
Violenza sulle donne;
conosce i Miei passi incerti,
e la Tua Solitudine di Uomo.

Quando ci rivedremo,
Tenero Amante?

Chiedo venia al Tempo,
che, tristo, ci assomiglia...

scande il Minuto, imbraccia la Forbice,
e cade il colpo feroce
sull'Acacia
che tarda si intrattiene
a bere fiele e torba.

Ti abbraccio piano,
nel cuscino adolescente,
persa nel verso pagano
di un Rito,
Solare,
e silente,
attratto
dalle mie mani,

gonfie.
  • Liliana Salerno
  • poesie
Altri contenuti a tema
Madre velata Madre velata Le poesie di Liliana Salerno
Elfo dei boschi Elfo dei boschi Le poesie di Liliana Salerno
Ballata della Rosa Ballata della Rosa Le poesie di Liliana Salerno
Il responso Il responso Le poesie di Liliana Salerno
Melodia Melodia Le poesie di Liliana Salerno
Filastrocca Filastrocca Le poesie di Liliana Salerno
Ballata dell'amore ritrovato Ballata dell'amore ritrovato Le poesie di Liliana Salerno
Amici arcadi infernali Amici arcadi infernali Le poesie di Liliana Salerno
© 2001-2019 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.