Bambini
Bambini
Un pediatra sul web

È arrivata l'estate!

Rubrica di pediatria a cura del dottor Antonio Marzano - pediatra di famiglia

Anche quest'anno è arrivata l'estate... «E allora?» Vi chiederete.
Fino a qualche settimana fa, nei nostri studi pediatrici, di fronte a bambini perennemente "raffreddati" con tosse ma anche infezioni respiratorie severe, abbiamo continuato a rassicurare i genitori che, superato l'ultimo scoglio e cioè quello del broncospasmo da allergia all'olivo, i bambini, e non solo gli atopici, avrebbero goduto di un lungo periodo di benessere generale. Mare, sole, pizze, gelati, biciclette, gite: insomma, le meritate vacanze. Ma ho imparato a tenere la lingua a freno, perché le previsioni di benessere generale possono essere sempre purtroppo smentite.
Ed è ciò che avviene da qualche settimana a questa parte...

Ennio è un bel bambino sano che cresce bene: durante l'inverno, nel frequentare la scuola materna, ha avuto solo qualche episodio di infezione delle alte vie respiratorie.

La mamma, nell'entrare in sala visite, lo porta in braccio e di ciò mi meraviglio perché Ennio è ormai grandicello. «Ha la febbre alta da ieri, stava bene, l'ho iscritto alla colonia, va in piscina e al mare con altri bambini» mi dice la madre. «Forse è un colpo di calore, non tossisce neanche. L'unica cosa strana è che da ieri non vuole mangiare niente, neanche il latte che come sa, caro dottore, al bambino piace molto».

Fa caldo, il bambino è in pantaloncini e maglietta con le scarpe aperte. Gli sfilo le scarpe e la pianta dei piedi è disseminata di vescicole, così il palmo delle mani. Ennio comincia a piangere e sembra pregarmi di non toccargli la bocca, tanto meno di utilizzare l'abbassalingua. E così con un urlo più forte riesco a vedere la gola, piena di vescicole e con le gengive sanguinanti...

Sarà anche che la Sindrome bocca piedi mani è rispetto a tante altre patologie pediatriche, una questione non grave. Sarà anche che il bambino guarisce in due giorni, che con la tachipirina si tiene la febbre sotto controllo, che tanto anche se non mangia per due giorni non succede niente... che.. «Signora, non si preoccupi».

Fino a quando, martedì, la mamma, disperata per la febbre alta di Ennio, per la bocca che alitava acetone e per il digiuno prolungato, si è ritrovata col bambino che ha accusato una lipotimia. Mentre era al telefono con me le ho detto di correre subito in ospedale perché, immediatamente, come mi ha poi riferito, hanno messo al piccolo una flebo per sfebbrarlo e alimentarlo.

Come forse molti di voi sanno con la bella stagione in Bisceglie si sono verificati e continuano a verificarsi non pochi casi di Sindrome bocca piedi mani, erpangina, gengivostomatiti erpetiche. Patologie virali insidiose, debilitanti e febbrili. Tra l'altro la "bocca piedi mani", con le sue afte da virus Coxachie, produce ai bambini e a chi ha la sfortuna di ammalarsi un dolore urente alla bocca, come delle bruciature. Per cui meglio rispettare questa patologia, per la quale poi non esiste neanche terapia efficace e i bambini devono guarire da soli producendo gli anticorpi specifici.

Poi dicono che la Sindrome bocca piedi mani non è niente di serio...
  • Antonio Marzano
  • Un pediatra sul web
  • dottor Antonio Marzano
Un pediatra sul web

Un pediatra sul web

Rubrica di pediatria a cura del dottor Antonio Marzano - pediatra di famiglia

Indice rubrica
Altri contenuti a tema
Il fantasma del presidente Il fantasma del presidente Corsi e ricorsi storici
La bottiglia di whisky La bottiglia di whisky Aneddoti di vita vissuta
Sembra proprio finita! Sembra proprio finita! Rubrica di pediatria a cura del dottor Antonio Marzano - pediatra di famiglia
«Mario Corso: una gazzella, un giocoliere raffinato. Un signore» «Mario Corso: una gazzella, un giocoliere raffinato. Un signore» Il ricordo del dottor Antonio Marzano
Cronache dallo Scap Cronache dallo Scap Rubrica di pediatria a cura del dottor Antonio Marzano - pediatra di famiglia
La Fase 2 dei bambini La Fase 2 dei bambini Rubrica di pediatria a cura del dottor Antonio Marzano - pediatra di famiglia
Telemedicina... e croccantini Telemedicina... e croccantini Riflessione amara sui cambiamenti ai quali il Coronavirus ci ha costretto e ci costringerà
Coronavirus, tutti parlano e nessuno la dice giusta Coronavirus, tutti parlano e nessuno la dice giusta Noi pediatri di famiglia continuiamo a lavorare alla cieca
© 2001-2020 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.