Angelo Rubino. <span>Foto Emmanuele Mastrodonato</span>
Angelo Rubino. Foto Emmanuele Mastrodonato
Calcio

Bisceglie, un punto che fa morale

I nerazzurri escono alla distanza ma non basta per superare una Nocerina sotto le aspettative

È mancato quel pizzico d'astuzia, quel guizzo necessario a conquistare la vittoria ma l'impatto del Bisceglie sulla nuova realtà della Serie D non può che essere ritenuto soddisfacente. I nerazzurri di Danilo Rufini hanno imposto il pari alla Nocerina, che al contrario si è espressa ben al di sotto delle aspettative e dei galloni di pretendente al salto di categoria: merito della prova coriacea di capitan Coletti (schierato difensore centrale) e compagni.

Scampato il pericolo dopo appena 4' (ottimo Martorel sul tentativo ravvicinato di Talamo), la squadra del presidente Racanati ha mostrato personalità e una buona organizzazione di gioco, qualità ben rappresentate dal mediano Di Prisco (di gran lunga il migliore in campo) che all'8' ha calciato a rete chiudendo un apprezzabile spunto personale con un destro sul fondo. Confortante, in termini di costruzione offensiva, anche l'azione corale che al 19' ha portato Lorusso alla conclusione, costringendo il portiere avversario Al Tumi a un intervento provvidenziale. I molossi non sono rimasti a guardare e al 25', sugli sviluppi di uno schema da calcio piazzato, hanno sfiorato il vantaggio con il tap-in da pochi passi di Palmieri, al quale Martorel si è opposto con prontezza di riflessi. L'uscita per infortunio di Bovo (rilevato da Cason) ha preceduto il rientro delle squadre negli spogliatoi per l'intervallo.

I ritmi, nel secondo tempo, sono scesi vertiginosamente. Pochissime le opportunità: un'uscita sconclusionata di Al Tumi ha favorito il subentrato La Piana, sul cui tentativo a porta sguarnita Cason ha salvato praticamente sulla linea. L'impressione è che i nerazzurri, nell'ultima mezz'ora, avrebbero potuto trovare il gol vittoria. Lo 0-0 è comunque un risultato utile che rinfranca il morale del gruppo e sottolinea la funzionalità del 3-5-2 di Rufini.

BISCEGLIE-NOCERINA 0-0

Bisceglie (3-5-2): Martorel; Marino, Coletti, D'Angelo; Rubino, Liso, Di Prisco (37' st Tuttisanti), Carbone (13' st Ferrante), Izco (37' st Prado); Lorusso (25' st La Piana), Leonetti (25' st Morra). A disp.: Zinfollino, Urquiza, Farinola, Guacci. All.: Rufini.
Nocerina (3-4-2-1): Al Tumi; Garofalo, Bovo (42' pt Cason), Rizzo; Menichino, Vecchione, Donnarumma, Mancino (15' st Saporito); Esposito, Palmieri; Talamo (29' st Simonetti). A disp.: Pitarresi, Sellitti, Pietroluongo, Chietti, Barone, Strazzullo. All.: Cavallaro.
Arbitro: Zago di Conegliano Veneto.
Assistenti: Carella de L'Aquila, Chiavaroli di Pescara.
Note: ammoniti Cason (N), mister Rufini (B), Esposito (N), Lorusso (B), Garofalo (N), Morra (B), Menichino (N). Calci d'angolo 3-1. Recuperi: 2' pt, 6' st.
  • Serie D
  • Bisceglie-Nocerina
Bisceglie calcio

Bisceglie calcio

Tutti i contenuti

1781 contenuti
Altri contenuti a tema
Bisceglie, ossigeno puro Bisceglie, ossigeno puro Coletti, su punizione, stende la Mariglianese. I nerazzurri conquistano tre punti pesantissimi
Bisceglie, battere la Mariglianese per scacciare le critiche Bisceglie, battere la Mariglianese per scacciare le critiche Rufini ritroverà capitan Coletti. Il club nerazzurro pronto ad annunciare l'ingaggio del centrocampista Fucci
Audace Cerignola-Bisceglie, le ultimissime Audace Cerignola-Bisceglie, le ultimissime I convocati di mister Rufini per l'incontro esterno al "Monterisi"
Bisceglie travolto a Cerignola Bisceglie travolto a Cerignola Le reti tutte nella ripresa. Seconda sconfitta consecutiva per i nerazzurri
Bisceglie, trasferta a Cerignola con due pesanti assenze Bisceglie, trasferta a Cerignola con due pesanti assenze Designata la terna arbitrale del match
Bisceglie, si torna subito in campo Bisceglie, si torna subito in campo Turno infrasettimanale in Serie D: i nerazzurri di scena a Cerignola mercoledì
Bisceglie-Lavello, le ultimissime Bisceglie-Lavello, le ultimissime I convocati di mister Danilo Rufini per la sfida casalinga del "Ventura"
Bisceglie, la prima sconfitta interna è una punizione severa Bisceglie, la prima sconfitta interna è una punizione severa I nerazzurri creano ma un Lavello molto pratico concretizza conquistando il successo
© 2001-2021 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.