Lions Basket Bisceglie, Agostino Origlio. <span>Foto Luca Ferrante</span>
Lions Basket Bisceglie, Agostino Origlio. Foto Luca Ferrante
Basket

Lions Bisceglie in trasferta sul parquet della vicecapolista Roseto

Gara non semplice per i nerazzurri. Coach Origlio: «Cerchiamo ulteriori risposte al lavoro svolto»

Provarci è d'obbligo, come già accaduto nella gara d'andata sfuggita rocambolescamente. La sfida di mercoledì (ore 20:30) sul parquet del PalaMaggetti contro Roseto rappresenta senza dubbio uno scoglio per i Lions Bisceglie, a caccia di sussulti vigorosi anche al cospetto di compagini di alta classifica. Raphael Chiti e compagni dovranno mettercela tutta per contendere il successo alla vicecapolista del gruppo B del campionato di Serie B Nazionale Old Wild West.

I NERAZZURRI

Fatta tabula rasa della prova insufficiente sfoderata nel match interno contro Jesi, è già tempo di vivere un'altra partita tutt'altro che agevole nella piena consapevolezza che il percorso di crescita della squadra passa anche per prove durissime. I 17 minuti giocati sabato costituiscono un segnale incoraggiante rispetto al recupero della piena forma fisica da parte di Juani Rodriguez e procede anche il lavoro di Edoardo Fontana, che domenica ha festeggiato il suo 26esimo compleanno e preme per tornare quanto prima a disposizione del gruppo.

LE PAROLE DI COACH ORIGLIO

«In questo momento non è tanto importante guardare il calendario, con tutto il rispetto per i nostri competitor» ha spiegato il tecnico nerazzurro. «Posso solo elogiare quanto fatto finora dai nostri prossimi avversari: oltre agli eccellenti risultati ottenuti mi preme sottolineare quanto sia fondamentale e determinante l'impronta del suo condottiero Franco Gramenzi, mio capo allenatore per 8 stagioni con quattro squadre diverse fra A1, A2 e B1» ha ricordato il timoniere dei Lions. «Banale mi sembra dover ringraziare Franco per quanto sia stato fondamentale per la mia formazione professionale, doveroso invece citare le sue qualità e capacità di essere un top coach e soprattutto di saper dare la sua l'impronta nello sviluppo tecnico che Roseto sta dimostrando, anche dopo la partenza di un giocatore importante come Poletti. Nelle ultime cinque gare, infatti, Roseto ha mantenuto un percorso di partite fra vinte e perse molto alto (4-1), con tre successi in trasferta. Una squadra che ha mantenuto alte le proprie ambizioni e soprattutto non ha avuto per nulla un calo di rendimento, come dimostrano anche i numeri statistici di squadra ed individuali».

Quanto al match del PalaMaggetti: «È evidente che non abbiamo il pronostico dalla nostra parte e soprattutto nulla da perdere visto che, oltre alla netta differenza di posizione in classifica ed obiettivi di stagione, dobbiamo essere più performanti e competitivi non solo per giocarci le nostre chance ma soprattutto per continuare il nostro percorso di costruzione, anche in una situazione non facile come la nostra, perché oltre ad una classifica e ad un calendario complicati dobbiamo recuperare al meglio alcuni atleti da diversi infortuni. Roseto ci dovrà dare ulteriori risposte rispetto al lavoro già intrapreso, a partire dall'approccio della gara in un campo molto caldo, dove non è assolutamente facile giocare. Limitare le palle perse, il controllo dei rimbalzi e soprattutto il ritmo del gioco saranno a mio avviso alcune delle chiavi fondamentali della gara».

GLI AVVERSARI

Roseto è lanciatissima all'inseguimento della battistrada Ruvo, che affronterà in trasferta domenica 18 febbraio. Il team di coach Gramenzi, sconfitto solo due volte (da Jesi e Chieti) in dodici gare fra le mura amiche, dovrebbe recuperare l'esterno Vincenzo Guaiana, non utilizzato nella vittoriosa trasferta sul campo della Virtus Imola. L'inserimento del salentino Andrea Petracca in sostituzione di Mitchell Poletti (che ha lasciato il lido delle rose destinazione Faenza) ha rinfoltito i ranghi del collettivo abruzzese, che punta senza indugio ad affermarsi ai vertici.

ARBITRI E UFFICIALI DI CAMPO

Il match sarà arbitrato da Umberto Giambuzzi di Ortona (Chieti) e Daniele Guercio di Ancona. Il tavolo degli ufficiali sarà composto da Giulia Di Virgilio di Teramo (segnapunti), Luca Giacometti di Pineto (cronometrista) e Alessandro Pace di Spoltore (addetto ai 24").
Altri contenuti a tema
Lions Bisceglie, all in per la posizione playout nel match di Ozzano Lions Bisceglie, all in per la posizione playout nel match di Ozzano I nerazzurri, vincendo sul parquet emiliano, sarebbero certi del vantaggio del fattore campo già nel primo turno degli spareggi
Vittoria pesante dei Lions Bisceglie  su San Severo Vittoria pesante dei Lions Bisceglie su San Severo I nerazzurri dilagano a metà gara, subiscono il rientro degli avversari e la spuntano nel finale
Lions Bisceglie alla ricerca di punti preziosi nel match interno con San Severo Lions Bisceglie alla ricerca di punti preziosi nel match interno con San Severo I nerazzurri chiudono il percorso casalingo in stagione regolare
Lions Bisceglie, scatta il rush finale di stagione con la sfida esterna a Lumezzane Lions Bisceglie, scatta il rush finale di stagione con la sfida esterna a Lumezzane Lunga trasferta in Lombardia per la compagine nerazzurra
Lions Bisceglie, manca solo l’ultimo acuto  per completare una grande rimonta Lions Bisceglie, manca solo l’ultimo acuto per completare una grande rimonta I nerazzurri non mollano mai, recuperano dal -15 e sfiorano il successo. Coach Origlio: «Contento della prestazione»
I Lions Bisceglie provano a farsi un regalo di Pasqua: sabato trasferta a Faenza I Lions Bisceglie provano a farsi un regalo di Pasqua: sabato trasferta a Faenza Gara tutt’altro che semplice per i nerazzurri che però sono in fiducia
Lions Bisceglie, non riesce il blitz sul parquet della Virtus Imola Lions Bisceglie, non riesce il blitz sul parquet della Virtus Imola I nerazzurri avranno modo di riscattarsi mercoledì nello scontro diretto con Vicenza in programma al PalaDolmen
Lions Bisceglie sul campo della Virtus Imola, coach Origlio chiede il massimo ai nerazzurri Lions Bisceglie sul campo della Virtus Imola, coach Origlio chiede il massimo ai nerazzurri «Dobbiamo essere solidi tecnicamente e mentalmente. Prima la squadra, prima la vittoria»
© 2001-2024 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.