Il Generale Gagliano (a destra) e il Generale Antoci (a sinistra)
Il Generale Gagliano (a destra) e il Generale Antoci (a sinistra)
Attualità

Cambio al comando della Brigata "Pinerolo"

Passaggio di consegne tra il Generale di Divisione Giovanni Gagliano e il Generale Luciano Antoci, alla guida della Grande Unità dell’Esercito

Si è svolta nella giornata di giovedì 13 maggio, alla presenza del Comandante della Divisione "Acqui" Generale Nicola Terzano, la cerimonia di avvicendamento al comando della Brigata "Pinerolo" tra il Generale di Divisione Giovanni Gagliano (cedente) e il subentrante Generale di Brigata Luciano Antoci. All'evento, organizzato nel pieno rispetto delle vigenti misure anti-Covid, hanno preso parte le massime autorità civili, militari e religiose.

Il Generale Gagliano lascia il comando della Brigata "Pinerolo" al termine di un'intensa attività operativa, di supporto al contrasto della pandemia. In particolare, durante i 20 mesi appena trascorsi di comando, la Grande Unità è stata impiegata sul territorio nazionale: tra gli obiettivi raggiunti fornire il contributo nei vari campi, incrementare il supporto alle Forze di Polizia nel contesto dell'operazione "Strade sicure", fornire supporto logistico alla Protezione Civile di Puglia e Basilicata per il trasporto dei dispositivi di protezione individuale, costituire punti per l'effettuazione dei tamponi Covid nel contesto dell'operazione "Igea" e supportare con varie iniziative le realtà assistenziali del territorio.

Anche in quest'ultimo periodo sono continuate le attività connesse col progetto di ammodernamento tecnologico dell'Esercito denominato "Network Enabled Capability", in cui la "Pinerolo" è protagonista con il compito di sperimentare i materiali di nuova introduzione in servizio e di valutarne i vantaggi operativi. Seppur in un contesto complesso, la Brigata ha tenuto nel giugno 2020 la Sessione di integrazione operativa (Sio) 2020 e a seguire, nel mese di ottobre, l'importante esercitazione bilaterale "Steel Storm" tra gli eserciti di Italia e Qatar.

Il Comandante della Divisione "Acqui" ha evidenziato nel suo intervento gli importanti risultati conseguiti dalla Brigata, riconoscendo «il grande impegno e la professionalità espressa da tutto il personale e dai Comandanti ai vari livelli», e sottolineando «l'importanza dell'addestramento che, unito alla motivazione e al senso di appartenenza, sono gli elementi essenziali per operare efficacemente negli scenari attuali». In conclusione del suo intervento, il Generale Terzano ha ringraziato il Comandante cedente per l'impegno messo in campo e lo spirito collaborativo assicurato in ogni circostanza.

Il Generale Gagliano lascia il comando per ricoprire un prestigioso incarico presso gli Organi Centrali in Roma. Il Generale Luciano Antoci assume il comando dopo aver svolto un importante incarico in un contesto multinazionale in Libano.
  • Esercito
Altri contenuti a tema
Galantino: «Tre caserme pugliesi dell'Esercito saranno riammodernate» Galantino: «Tre caserme pugliesi dell'Esercito saranno riammodernate» Il deputato biscegliese: «28 strutture saranno oggetto di interventi di riqualificazione su tutto il territorio nazionale»
Carabinieri intensificano i controlli serali Carabinieri intensificano i controlli serali Stazione mobile e pattuglie a piedi nelle principali città del territorio
Militari nella Bat, Galantino: «Il presidio resti dopo l'emergenza» Militari nella Bat, Galantino: «Il presidio resti dopo l'emergenza» Il parlamentare biscegliese: «Il loro impegno sia confermato»
Contingente di 30 militari dell'Esercito sulle strade della Bat Contingente di 30 militari dell'Esercito sulle strade della Bat Le modalità di impiego saranno stabilite dal Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica
© 2001-2021 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.