Paolo Rossi
Paolo Rossi
Spettacoli

La satira di uno strepitoso Paolo Rossi scalda il Garibaldi

L'attore ha incantato il pubblico biscegliese

A dispetto del suo comunissimo cognome (primo posto nella anagrafe di Milano, sua città d'adozione), il Paolo Rossi attore è un personaggio fuori dal comune.

L'improvvisatore (questo il titolo del suo ultimo lavoro) sale sul palcoscenico e propone subito una cosa inusuale: un dibattito con il pubblico al quale dà la parola, aspettando in silenzio che qualcuno gli porga delle domande. Il tutto senza ancora aver cominciato lo spettacolo).

E attende, fino a che un coraggioso spettatore rompe il ghiaccio con la prima domanda. Un modo intelligente (o furbo?) per creare empatia con la gente e spianare la strada alle sue improvvisazioni.

Da navigato attore di teatro, cabarettista, cantante e persino mimo (esperienza breve quest'ultima, non avendo compreso l'obbligo di non parlare) Paolo Rossi, accompagnato dai musicisti Emanuele Dell'Aquila e Alex Orciari, non ha alcuna difficoltà ad entrare in sintonia con gli spettatori ai quali comincia a regalare aneddoti e brani esilaranti tratti dallo sterminato repertorio di una lunga carriera.

Fantastica la sua visione dei piccioni che vagano senza meta in piazza Duomo paragonati a un impiegato del catasto del quale interpreta l'andatura, suscitando gli immancabili applausi della platea.

Non manca l'esibizione canora. un pezzo scritto da Enzo Jannacci, col quale ha condiviso diversi anni di carriera, partecipando fra l'altro al Festival di Sanremo 1994 con "I soliti accordi".

Esilarante anche la sua interpretazione nei panni di un ministro, tratta da un lavoro teatrale del 2004 ("Cocaina al ministero") all'epoca censurato dalle emittenti televisive.

Tra un'improvvisazione e l'altra Rossi si rivolge al pubblico, in gran parte femminile, cercando di coinvolgerlo sull'argomento dieta, passando per la presunta purezza dei cibi biologici fino ad arrivare a prendersela coi vegani, "confessando", come in un sogno, che in caso di un incidente aereo nel quale dovesse sopravvivere da solo con un vegano... lo mangerebbe!

Insomma, questo "ancien prodige" della scena italiana, come si è definito a inizio serata, ha stupito anche Bisceglie.
  • Teatro Garibaldi
Altri contenuti a tema
Una azienda di Bari si aggiudica l'appalto per i lavori al teatro Garibaldi Una azienda di Bari si aggiudica l'appalto per i lavori al teatro Garibaldi Alla gara hanno partecipato cinque imprese
Sharing Libero corpo pro con Albert Quesada Sharing Libero corpo pro con Albert Quesada Spettacolo del ballerino spagnolo con gli allievi del corso
Polemica social sull'uso del foyer del Teatro Garibaldi. Russo chiede chiarimenti Polemica social sull'uso del foyer del Teatro Garibaldi. Russo chiede chiarimenti Una foto mostra cibi e bevande all'interno della struttura
Partita l'iniziativa "Adotta una classe" Partita l'iniziativa "Adotta una classe" Pedone Ferramenta ha aderito all'appello lanciato dal Teatro Garibaldi
Libero corpo amatori, martedì il primo appuntamento Libero corpo amatori, martedì il primo appuntamento Un laboratorio di danza contemporanea aperto a tutti. C'è ancora tempo per iscriversi
Vorremmo capire anche noi Vorremmo capire anche noi Domande legittime sull'organizzazione della stagione teatrale del Garibaldi. O forse no
Spina: «La cultura biscegliese chiede asilo a Politeama e Vecchie Segherie» Spina: «La cultura biscegliese chiede asilo a Politeama e Vecchie Segherie» L'ex sindaco: «Non si parla più dei lavori al Garibaldi»
160 mila euro dal comune al Teatro pubblico pugliese per la stagione del Garibaldi 160 mila euro dal comune al Teatro pubblico pugliese per la stagione del Garibaldi I dettagli dello schema di convenzione approvato dalla giunta
© 2001-2019 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.