Filippo Caracciolo a Bisceglie per un incontro con iscritti e simpatizzanti Pd (Foto Vito Troilo)
Filippo Caracciolo a Bisceglie per un incontro con iscritti e simpatizzanti Pd (Foto Vito Troilo)
Politica

Primarie Pd, si conti chi può. Caracciolo fa quadrato coi suoi

Il consigliere regionale a Bisceglie per un incontro con iscritti e simpatizzanti. Dino Cozzoli non le manda a dire a Spina

Si conti chi può. È l'estrema sintesi del momentum politico all'interno del Partito Democratico in città e sul territorio della Bat. Giovedì 19 aprile oltre un centinaio fra iscritti e simpatizzanti dem si sono dati appuntamento presso Palazzo Bonomi per fare il punto della situazione col consigliere regionale Filippo Caracciolo, a capo di una delle tre liste presentate su scala provinciale a sostegno del presidente della regione Michele Emiliano nella sua corsa per la leadership contro Matteo Renzi e l'outsider Andrea Orlando.

L'escamotage di ripartire in formazioni differenti i suoi sostenitori è un toccasana per le chances dell'ex magistrato di imporsi almeno in Puglia. Le primarie di domenica 30 aprile, con ogni probabilità, saranno decisive per la definizione degli assetti in fase di composizione delle liste per le prossime elezioni politiche, ragione per cui la competizione intestina al Pd richiamerà un cospicuo numero di persone al seggio dell'ex monastero di Santa Croce.

"Emiliano per l'Italia" è il contrassegno guidato dall'esponente barlettano, il cui intervento ha chiuso un pomeriggio tutt'altro che interlocutorio. Mario Celestino, il biscegliese storicamente più vicino a Caracciolo, ha tratteggiato il quadro della situazione con lucidità. Il capogruppo democratico in consiglio comunale, Angelantonio Angarano, ha sottolineato come il partito che nel 2007 ha contribuito a fondare «sia nato per dare uguaglianza in partenza», rimarcando il carattere unitario della candidatura di Emiliano.

Toni decisamente meno convenevoli quelli utilizzati da Dino Cozzoli. «Fra 11 giorni, in ogni caso, sarà scritta una storia nuova. Temo si possa scivolare su una china che non abbiamo certo desiderato prendere noi» ha affermato l'ex sindaco democristiano, ribadendo la sua totale contrarietà alla presenza di Francesco Spina nel Pd: «La Bat è una bolgia infernale le cui responsabilità si riconoscono nei discorsi privati» ha aggiunto, confermando l'attuale impraticabilità (ma le vie della politica sono infinite...) di una pacifica coesistenza fra il primo cittadino in uscita e il parlamentare biscegliese Francesco Boccia (primo sponsor della corsa di Emiliano per la segreteria del Pd e a sua volta candidato nel Lazio).

Caracciolo ha dovuto staccare l'estintore dalla parete e sparare a più non posso per spegnere il clima incandescente: «I nostri avversari sono i 5 Stelle. Mai, comunque, disconoscerei il rapporto con gli amici di Bisceglie. Quella di Michele Emiliano è una battaglia di dignità e per il territorio». L'importanza di queste primarie in termini di rapporti di forza interni al Partito Democratico è capitale. Le truppe sono già in movimento per una campagna sprint che ha il sapore di prova generale in vista delle prossime amministrative.
  • caracciolo
  • Angelantonio Angarano
  • pd
  • Primarie PD
  • Mario Celestino
  • Dino Cozzoli
Altri contenuti a tema
1 BisceglieSvolta si mette all'ascolto della città BisceglieSvolta si mette all'ascolto della città Domenica mattina iniziativa sul lungomare
6 Il consiglio comunale dichiara Spina incompatibile. Fra 10 giorni la decadenza Il consiglio comunale dichiara Spina incompatibile. Fra 10 giorni la decadenza 13 voti favorevoli e tre astensioni
6 Sdegno della segreteria del Pd per le parole di Enzo Di Pierro Sdegno della segreteria del Pd per le parole di Enzo Di Pierro «Nessuno può mettere a tacere una donna»
7 Agguato in via Ruvo, Angarano: «C'è un evidente problema di criminalità e di sicurezza a Bisceglie» Agguato in via Ruvo, Angarano: «C'è un evidente problema di criminalità e di sicurezza a Bisceglie» Il consigliere comunale dem: «Serve un progetto ad ampio respiro»
2 Enzo Di Pinto ironizza sull'iniziativa di BisceglieSvolta: «Bene, facciamo le primarie» Enzo Di Pinto ironizza sull'iniziativa di BisceglieSvolta: «Bene, facciamo le primarie» Il guru spiniano le ritiene uno strumento insito nel dna genetico «del nostro partito»
1 Comunali 2018, BisceglieSvolta gioca d'anticipo con Angelantonio Angarano Comunali 2018, BisceglieSvolta gioca d'anticipo con Angelantonio Angarano In 21 (fra cui Roberta Rigante e Gianni Naglieri) hanno sottoscritto un documento di sostegno all'esponente del Partito Democratico
1 «Il familismo è nel dna degli italiani». Marco Lillo e il caso Consip alle Vecchie Segherie Mastrototaro «Il familismo è nel dna degli italiani». Marco Lillo e il caso Consip alle Vecchie Segherie Mastrototaro Il giornalista de Il fatto quotidiano racconta a Bisceglie genesi e sviluppi del best-seller "Di padre in figlio"
3 Il Pd che vogliamo: «Non cerchiamo l'assessorato» Il Pd che vogliamo: «Non cerchiamo l'assessorato» Nicola Mallardi: «L'obiettivo è ricompattare il partito a Bisceglie»
© 2001-2017 BisceglieViva è un portale gestito dall'associazione Progetto Futuro. Partita iva 07930130724. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati. Viva è un marchio registrato di GoCity.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.