Le sorelle Lestrano cantano le canzoni della guerra
Le sorelle Lestrano cantano le canzoni della guerra
Spettacoli

Replica a grande richiesta per lo spettacolo del Rotary pro "End polio now"

Le sorelle Lestrano tornano sul palco del Teatro Politeama

Torna a grande richiesta lo spettacolo teatrale "Le sorelle Lestrano cantano le canzoni della guerra", che il Rotary Club Bisceglie metterà in scena lunedì 15 aprile (con inizio fissato per le ore 20:30) al Teatro Politeama Italia.

Grazie a questo progetto sarà possibile sostenere una delle più nobili cause del Rotary International: con Mente e Cuore a favore del Service internazionale End polio now, giunto ormai vicinissimo alla completa eradicazione della poliomielite dal pianeta attraverso la vaccinazione di milioni e milioni di bambini.

I soci del Rotary, insieme a professionisti della recitazione e del canto e all'apporto affettuoso di coniugi e familiari, metteranno in scena una ironica performance teatrale che racconta, attraverso le musiche del tempo, un importante spaccato storico-culturale d'Italia.

Le più celebri canzoni del Trio Lescano, da "Bombolo" a "Ma le gambe", da "Tulipan" a "Maramao perché sei morto" a molte altre ancora, sono state inserite dal professor Michele Camero (nell'occasione autore, regista e attore) in questo spettacolo ricco di rievocazioni storiche, discorsi di personaggi che hanno fatto la storia e riflessioni sulle nefandezze del razzismo e della guerra, ma al tempo stesso condito da esilaranti gag delle tre "sorelle" (interpretate "stranamente" dai past president Giuliano Porcelli e Mauro Pedone e dal phf Michele Camero) inframezzate da altre canzoni dell'epoca cantate dalla presidente Nadia Di Liddo e dal past president Mino Dell'Orco.

Uno spettacolo nato per gioco, dal desiderio di parodiare le notissime sorelle del Trio Lescano (per l'occasione divenute "Lestrano"), diverrà, come è già avvenuto in passato, attraverso il divertimento alternato a spunti di riflessione, concreta occasione di solidarietà.
I biglietti sono disponibili al botteghino del Teatro Politeama Italia di via Montello.
  • Rotary Club Bisceglie
  • teatro Politeama Bisceglie
Altri contenuti a tema
Fase 2, come organizzare una ripartenza efficace? Fase 2, come organizzare una ripartenza efficace? Considerazioni e testimonianze in diretta sulla pagina Facebook del Rotary Club Bisceglie
Il Rotary Club dona visiere protettive all'ospedale di Bisceglie Il Rotary Club dona visiere protettive all'ospedale di Bisceglie Un grande contributo di solidarietà nei confronti del personale sanitario del "Vittorio Emanuele II"
Il Rotary s'incontra on line Il Rotary s'incontra on line Conviviale del Distretto 2120 in diretta web
La Compagnia QuiedOra porta in scena "Ferdinando" La Compagnia QuiedOra porta in scena "Ferdinando" Venerdì al Teatro Politeama Italia
Incontro formativo sui processi educativi a Palazzo Tupputi Incontro formativo sui processi educativi a Palazzo Tupputi Evento organizzato dal Rotary Club Bisceglie
"Uccelli" di Aristofane nella trasposizione della Bottega degli apocrifi al Politeama "Uccelli" di Aristofane nella trasposizione della Bottega degli apocrifi al Politeama Nuovo appuntamento col teatro di comunità nel programma di Sistema Garibaldi
Il Rotary consegna i lavori di restauro di un settore del coro ligneo della Cattedrale Il Rotary consegna i lavori di restauro di un settore del coro ligneo della Cattedrale Intervento di riqualificazione nel solco delle iniziative intraprese attraverso i service rotariani
Premio Professionalità del Rotary, serata di gala all'Hotel Salsello Premio Professionalità del Rotary, serata di gala all'Hotel Salsello Riconoscimenti a Domenico Baldini, Mariuccia Lafranceschina e Bianca Consiglio
© 2001-2020 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.