L'argano restaurato al porto
L'argano restaurato al porto
Attualità

Restaurato l'argano in legno di via La Spiaggia

Strumento della pesca di un tempo, è stato riconsegnato alla fruizione della cittadinanza. Angarano: «Una bella pagina per Bisceglie»

L'argano in legno distrutto nelle scorse settimane in via La Spiaggia, sul porto turistico di Bisceglie, è stato restaurato e riconsegnato alla fruizione della cittadinanza. Giovedì 10 ottobre, nel corso di una breve cerimonia, si è perciò conclusa la vicenda, sollevata dall'associazione di promozione sociale "Iologico", che ha avviato una raccolta fondi col sostegno e la partecipazione dell'amministrazione comunale.

«Un evento negativo che si trasforma in positivo grazie all'amore dei cittadini che vince su tutto, una gara di solidarietà chiusa in pochissime ore grazie alla grande partecipazione, un argano storico che ritorna ad essere simbolo non solo della tradizione nautica e marinaresca, ma di un'intera città che ha un grande legame con il mare e con il porto, anche in chiave turistica» ha commentato il sindaco di Bisceglie Angelantonio Angarano. «Giovedì si è compiuta una bella pagina per Bisceglie. Con questa iniziativa volevamo comunicare proprio la forza delle azioni positive, dei buoni esempi, dell'attaccamento alle nostre radici e alla nostra cultura. Grazie a tutti coloro che hanno partecipato e che credono in questi valori. Grazie al Conbitur per aver sposato l'iniziativa».

Il presidente dell'associazione Iologico, Mimmo Cormio, ha evidenziato: «In passato il porto era popolato esclusivamente da barche da pesca. È importante non dimenticare chi eravamo per vivere il presente, attraverso la riemersione del valore storico e culturale del territorio e delle sue preziose testimonianze delle nostre radici. A Bisceglie è rimasta intatta la verità storica testimone della pesca di un tempo, che va preservata e può essere volano di turismo esperienziale. È molto facile realizzare idee e progetti in questa città meravigliosa, favoriti da una base popolare che ha voglia di attuare il cambiamento ed è pronta a rimboccarsi le maniche per farlo».

Durante la riconsegna dell'attrezzo, restaurato da un artigiano locale, il sindaco Angarano, Mimmo Cormio e l'assessore Domenico Storelli hanno mostrato ad una scolaresca di bimbi l'uso di uno degli argani di via La Spiaggia, tirando in secca una barca del porticciolo con la collaborazione di un pescatore locale.
  • porto Bisceglie
Altri contenuti a tema
Termina il fermo pesca: in tavola ed al ristorante torna il pesce fresco Termina il fermo pesca: in tavola ed al ristorante torna il pesce fresco In Puglia il settore conta 1500 imbarcazioni, 5000 addetti e 10 impianti di acquacoltura e mitilicoltura
2 «Ho appena comprato casa a Bisceglie ma questi rifiuti...» «Ho appena comprato casa a Bisceglie ma questi rifiuti...» Elettrodomestici abbandonati a pochi passi dal porto turistico
Il Rotary Club presenta alle Vecchie Segherie Mastrototaro il libro "Cronache dal porto di Bisceglie" Il Rotary Club presenta alle Vecchie Segherie Mastrototaro il libro "Cronache dal porto di Bisceglie" La pubblicazione è stata curata da Luca De Ceglia e Massimo Ingravalle
A fuoco contenitore di olio usato nei pressi del molo A fuoco contenitore di olio usato nei pressi del molo Densa coltre di fumo sprigionata dal natante
2 Il molo, i rifiuti e il dragaggio annunciato otto mesi prima del bando Il molo, i rifiuti e il dragaggio annunciato otto mesi prima del bando I pescatori abbiano lenza e pazienza, ma facciano pressioni su chi deve badare a come ottenere i fondi per lo sfangamento
© 2001-2019 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.