via Amando Vescovo. <span>Foto Luca Ferrante</span>
via Amando Vescovo. Foto Luca Ferrante
Cronaca

Una pallottola tra la chiesa, la scuola e il parco

L'episodio di giovedì pomeriggio in via Amando Vescovo

Un colpo solo. Esploso, con ogni probabilità, all'indirizzo di un individuo già noto alle forze dell'ordine e non andato a segno. L'intervento della scientifica ha consentito il recupero del bossolo, che sarà sottoposto a tutti i rilievi utili per risalire al tipo d'arma dalla quale è partito. I Carabinieri della Tenenza di Bisceglie si sono messi immediatamente al lavoro per cercare di risalire all'accaduto: le indagini sono in corso.

La città è scossa: una pallottola vagante, nel tardo pomeriggio di un giorno d'estate, sulla strada che separa la parrocchia di San Pietro dal parco "don Lorenzo Milani" e dalla scuola primaria "San Giovani Bosco". Uno scenario preoccupante che gli inquirenti dovranno ricostruire nel più breve tempo possibile per stabilire se si sia trattato di un episodio isolato dovuto a rancori personali oppure del primo avvertimento ai danni del componente di un gruppo criminale da parte di qualche esponente di un cartello avverso.

Uno sparo in pieno giorno, a Bisceglie. Due i precedenti: l'esecuzione di Girolamo Valente l'8 agosto scorso (agguato sulla trafficatissima via Ruvo) e l'omicidio di Francesco Paolo Cianciana il 28 febbraio del 2009 all'interno di una sala da barba nella centralissima piazza del pesce. Il territorio biscegliese, ritenuto strategico sotto il profilo logistico per la sua posizione geografica dalle più agguerrite famiglie criminali baresi, potrebbe essere teatro di una battaglia per il suo controllo fra gli esponenti delle cosche Di Cosola e Capriati, attive coi loro referenti a Bisceglie secondo quanto riportato dal rapporto criminalità redatto dalla Direzione Investigativa Antimafia i cui dettagli sono stati riportati proprio giovedì su BisceglieViva.
  • clan Di Cosola
  • Tenenza Carabinieri Bisceglie
  • clan capriati
  • parrocchia San Pietro
Altri contenuti a tema
Il sindaco Angarano accoglie il nuovo comandante della Tenenza dei Carabinieri Il sindaco Angarano accoglie il nuovo comandante della Tenenza dei Carabinieri «Gli auguriamo buon lavoro e gli assicuriamo una leale e fattiva collaborazione istituzionale»
Giuseppe Remini nuovo Comandante della Tenenza dei Carabinieri Giuseppe Remini nuovo Comandante della Tenenza dei Carabinieri 52 anni, ha guidato per nove anni la Stazione dell'Arma di Santo Spirito e il nucleo radiomobile di Bari
Vincenzo Caputo lascia il comando della Tenenza dei Carabinieri Vincenzo Caputo lascia il comando della Tenenza dei Carabinieri Sostituto atteso a breve
Racket delle slot, 36 arresti a Bari. Coinvolti esponenti di un clan attivo anche a Bisceglie Racket delle slot, 36 arresti a Bari. Coinvolti esponenti di un clan attivo anche a Bisceglie Operazione della Guardia di Finanza sul territorio
Restituita parte del maltolto alla Caritas Restituita parte del maltolto alla Caritas I volontari hanno ritrovato quasi metà dei capi d'abbigliamento rubati nei giorni scorsi
Presepi in mostra nel quartiere San Pietro Presepi in mostra nel quartiere San Pietro Sono stati allestiti dai giovani della parrocchia guidata da don Gaetano Corvasce
Scarcerato il 33enne biscegliese arrestato per stalking Scarcerato il 33enne biscegliese arrestato per stalking L'uomo, difeso dall'avvocato Cimadomo, resta indagato. Applicata la misura del divieto di avvicinamento alla parte offesa
33enne biscegliese arrestato per stalking 33enne biscegliese arrestato per stalking Avrebbe perseguitato l'ex convivente con la scusa di vedere la figlia
© 2001-2020 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.