CGIL
CGIL
Economia e lavoro

Verso la sottoscrizione del contratto decentrato integrativo per i dipendenti comunali

Via agli incontri con le organizzazioni sindacali

La Funzione pubblica Cgil Bat, insieme alle Rsu, è pronta a sedersi al tavolo con le amministrazioni locali del territorio per la sottoscrizione del contratto decentrato integrativo; in programma, infatti, una serie di incontri che porteranno alla firma tanto attesa dai dipendenti delle funzioni locali. Questa fase territoriale, lo ricordiamo, prende avvio a seguito del rinnovo del contratto delle lavoratrici e dei lavoratori delle regioni e degli enti locali siglato a livello nazionale lo scorso 21 maggio, una data che ha sancito anche il ritorno alla normalità, ovvero al riavvio della contrattazione territoriale.

Tutto ciò, per i dipendenti pubblici, significa in sostanza riconoscimenti di natura economica come il salario accessorio e la progressione economica orizzontale fermi dal 2010. In quasi tutti i comuni della Bat sono stati già calendarizzati tavoli con i rappresentanti sindacali per la sottoscrizione del contatto decentrato integrativo, in alternativa sono in cantiere altre iniziativa finalizzate alla difesa di un diritto sacrosanto dei lavoratori.

«Finalmente possiamo tornare a parlare di organizzazione dei servizi e di piano dei fabbisogni nelle Pubbliche Amministrazioni. Questo risultato che stiamo incassando nella Bat si va ad aggiungere alla buona performance della Fp Cgil nelle ultime elezioni delle Rsu che si sono celebrate dal 17 al 19 aprile anche sul nostro territorio, in cui è stato eletto un numero maggiore di rappresentanti grazie ai quali, tra uscenti e new entry, si è riusciti a portare a casa questo importante successo che produrrà benefici nel più breve tempo possibile per i lavoratori del comparto delle funzioni locali» ha commentato il segretario generale della Fp Cgil Bat, Liana Abbascià.
  • Cgil Bat
Altri contenuti a tema
No al decreto sicurezza di Matteo Salvini nella Bat No al decreto sicurezza di Matteo Salvini nella Bat Dalla sede della Cgil Bat l'appello ai sindaci: «Rispettate la Costituzione»
Un coordinamento per i diritti umani e dire di no al decreto sicurezza Un coordinamento per i diritti umani e dire di no al decreto sicurezza Venerdì, in conferenza stampa alla Cgil Bat di Andria, la presentazione di un documento-appello
Il cordoglio della Cgil Bat per la scomparsa dell'avvocato Capacchione Il cordoglio della Cgil Bat per la scomparsa dell'avvocato Capacchione Lo storico legale del sindacato è scomparso dopo una grave malattia
Incontro fra i sindacati e il Direttore generale dell'Asl Bt Delle Donne Incontro fra i sindacati e il Direttore generale dell'Asl Bt Delle Donne Mercoledì 5 dicembre un focus sullo stato d’attuazione del protocollo d’intesa in materia di liste d'attesa, sanità e prevenzione nel territorio
Contratti in scadenza per infermieri: i sindacati chiedono proroghe Contratti in scadenza per infermieri: i sindacati chiedono proroghe Appello al presidente Emiliano e a Delle Donne. Pronti alla mobilitazione con presidi in regione e in via Fornaci ad Andria
Cgil Bat: «Donne libere dalla violenza nel lavoro (e non solo)» Cgil Bat: «Donne libere dalla violenza nel lavoro (e non solo)» Le riflessioni delle donne del sindacato in occasione della giornata contro la violenza sulle donne
Legge di Bilancio: occupazione, sviluppo e sociale. Le priorità di Cgil, Cisl e Uil Bat Legge di Bilancio: occupazione, sviluppo e sociale. Le priorità di Cgil, Cisl e Uil Bat Attivo provinciale giovedì 22 novembre presso il Chiostro di San Francesco in Andria
Fp Cgil dopo le stabilizzazioni Asl: «Che fine fanno gli operatori rimasti fuori?» Fp Cgil dopo le stabilizzazioni Asl: «Che fine fanno gli operatori rimasti fuori?» Emerge la possibilità di 160 esuberi
© 2001-2019 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.