Gravissimo incidente sulla provinciale Bisceglie-Corato: due le vittime
Gravissimo incidente sulla provinciale Bisceglie-Corato: due le vittime
Buongiorno

Le parole amorevoli di un nipote

Il blog di Vito Troilo

Forte è lo sgomento suscitato, nell'opinione pubblica, dal tragico destino dei due fratelli biscegliesi (Carlo e Sergio Di Ceglie, rispettivamente di 56 e 53 anni) deceduti a seguito di un terribile incidente sulla strada provinciale 85 che collega Bisceglie, Corato e Ruvo.

L'accaduto ha fatto rapidamente il giro della città. Nel pomeriggio di domenica è trapelata la notizia dell'arresto di un 25enne con l'accusa di omicidio stradale. Il ragazzo è rimasto ferito nel sinistro e secondo fonti mediche potrebbe essere dimesso entro le prossime 48 ore. Sull'auto, un'Alfa Romeo Giulietta di colore bianco, era a bordo anche una giovane coratina di 22 anni, che ha riportato lievi ferite.

Le forze dell'ordine non hanno ancora chiarito la dinamica di quanto avvenuto. Tante le ipotesi al vaglio degli inquirenti, che dovranno accertare eventuali responsabilità. Restano il cordoglio di una comunità verso i familiari di due persone morte mentre andavano a lavorare e soprattutto le parole amorevoli del loro nipote Mauro, su cui dovremmo fermarci a riflettere per riappropriarci di un pizzico di senso della vita:

«Erano due uomini d'altri tempi: sveglia all'alba e mani incrostate di terra, quella che metteva le scarpe vecchie per andare in campagna, figli di un'altra generazione che sta scomparendo pian piano, di quelle persone come tante che d'estate sono sotto il sole cocente e d'inverno al freddo in un appezzamento di terra chissà dove.

Certo come tutti gli uomini avranno avuto delle mancanze, avranno commesso errori e chi non ne commette in questa complessa vita... ma con il loro enorme spirito di sacrificio e il loro essere 'di poche parole' per me sono stati sempre un esempio. Oggi come neopadre ho due esempi due modelli da presentare a mio figlio due persone che in tempi di apparenza e di corsa dietro tanta vanità rappresentano una controtendenza positiva... Io spero in vita di poter avere il 30% del loro spirito di sacrificio».
  • incidente stradale
  • Bisceglie-Corato
  • strada provinciale Bisceglie-Corato
Altri contenuti a tema
Auto si ribalta e prende fuoco sulla Bisceglie-Corato Auto si ribalta e prende fuoco sulla Bisceglie-Corato L'incidente all'altezza della rotatoria che segna il confine tra i due comuni
Violento impatto sulla Bisceglie-Corato Violento impatto sulla Bisceglie-Corato Incidente fra due auto, per fortuna con conseguenze lievi per le persone coinvolte
Escono di strada, sfondano un muretto e abbattono un albero: illesi Escono di strada, sfondano un muretto e abbattono un albero: illesi Solo tanto spavento per due giovani biscegliesi. Sul posto 118, Carabinieri e Vigili del Fuoco
Incidente all'incrocio tra via Piave e via Imbriani Incidente all'incrocio tra via Piave e via Imbriani 19enne trasportato in ospedale ad Andria per accertamenti
300 mila euro per il contrasto all'abbandono di rifiuti sulle strade provinciali della Bat 300 mila euro per il contrasto all'abbandono di rifiuti sulle strade provinciali della Bat A breve un bando per l'affidamento del servizio. Comodato gratuito alle amministrazioni locali richiedenti per la gestione delle fototrappole
Un premio alla memoria del giovane deceduto nell'incidente sulla Bisceglie-Corato Un premio alla memoria del giovane deceduto nell'incidente sulla Bisceglie-Corato Lo ha istituito una società di animazione turistica con cui il biscegliese ha collaborato per diversi anni
Bisceglie-Corato: «Quante altre morti prima che si prendano provvedimenti?» Bisceglie-Corato: «Quante altre morti prima che si prendano provvedimenti?» Le amare considerazioni di una cittadina biscegliese. Sabato le esequie del 30enne deceduto nell'incidente di martedì
Incidente sulla Bisceglie-Corato, il cordoglio dell'amministrazione comunale Incidente sulla Bisceglie-Corato, il cordoglio dell'amministrazione comunale Angarano: «A nome della città, ci uniamo al dolore della famiglia della giovane vittima»
© 2001-2020 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.