Scellerata regata. <span>Foto Giuseppe Rana</span>
Scellerata regata. Foto Giuseppe Rana
Sport a 360°

"Unpopergioco" si aggiudica la Scellerata regata

Conclusa la nuova edizione della competizione organizzata dal Circolo della vela

Ventisei imbarcazioni al via della gara, in rappresentanza di sei circoli giunti dalle province di Bari e Bat. Numeri importanti per la nuova edizione della "Scellerata regata", disputata lo scorso 17 luglio e organizzata dal Circolo della vela presieduto da Antonio De Angelis con la collaborazione di Bisceglie Approdi.

Il primato nella classifica Overall, con relativa assegnazione del trofeo, è stato ottenuto da "Unpopergioco" dell'esperto armatore Niki Vescia (Lni Trani). Alle spalle si sono piazzati nell'ordine "Sound of silence" di Antonio Di Bari (Lni Trani) e "Ca Va" dell'Asd Mediterraneo Molfetta. Nella classe libera fino a 7.50 metri si è registrata la vittoria di "Lumachia" (Il Maestrale Santo Spirito), davanti a "Buccia di Banana" (Compagnia del Mare Molfetta) e Vantè (Mediterraneo Molfetta). Sul gradino più alto del podio della classe da 7.51 a 9 metri primo posto per "Billellera" (Mediterraneo Molfetta), che ha preceduto le due imbarcazioni del Circolo della vela Bisceglie "Annaconda" (armatore Giancarlo Piscitelli) e "Mafatè" (Lorenzo Agnelli).

La classe libera più partecipata, con imbarcazioni dai 9.01 agli 11 metri, ha registrato l'affermazione di "Gatta da Pelare" (skipper Nicola Macina, Il Maestrale Santo Spirito), seguita in graduatoria dalle due portacolori del Circolo della Bisceglie "Volare" (armatore Giovanni Nacci) e "Very Well" (Natale Di Benedetto, con la presenza a bordo del Sindaco Angelantonio Angarano). Nella categoria multiscafi, invece, l'esperto Fabio Di Terlizzi con il suo "Sapore di Mare" si è imposto davanti a "Evoluzione" di Bepi Divella (entrambi alfieri del Circolo della vela).

Nel corso della premiazione, con la partecipazione del primo cittadino e dell'amministratore unico di Bisceglie Approdi Nicola Rutigliano, la vedova di Alfredo Di Clemente, signora Luana, ha consegnato il tradizionale trofeo al Circolo della vela Bisceglie quale gruppo col maggior numero di imbarcazioni in gara.
  • Circolo della vela Bisceglie
Altri contenuti a tema
Prima veleggiata promossa dal Rotary Prima veleggiata promossa dal Rotary Iniziativa in occasione della settimana mondiale per la lotta contro la poliomielite
Circolo della vela, ritorna la "Scellerata regata" Circolo della vela, ritorna la "Scellerata regata" Oltre 20 imbarcazioni al via della competizione
Restyling per gli spazi del Circolo della vela Restyling per gli spazi del Circolo della vela Conclusi gli interventi finanziati dalla Regione Puglia attraverso un bando per l'impiantistica sportiva
Pesca e tradizioni della marineria al centro di "Once upon a boat" Pesca e tradizioni della marineria al centro di "Once upon a boat" L'evento, giunto alla seconda edizione, è inserito nel festival Macboat di Bisceglie Approdi
Progetto "AmicaVela", domenica la presentazione Progetto "AmicaVela", domenica la presentazione Dieci ragazzi dell'associazione Con.te.sto si avvicineranno alla pratica sportiva
Tartarughe marine liberate al largo delle coste biscegliesi Tartarughe marine liberate al largo delle coste biscegliesi Curate dal Centro tartarughe marine del Wwf di Molfetta. Tanti bambini all'evento
Torna l'appuntamento con la "Scellerata regata" Torna l'appuntamento con la "Scellerata regata" In programma i trofei "Biscio Colella" e "Alfredo Di Clemente"
Il progetto "Pole Pole" per autistici fa tappa anche a Bisceglie Il progetto "Pole Pole" per autistici fa tappa anche a Bisceglie I ragazzi, accolti dal Circolo della Vela Bisceglie, circumnavigheranno l'Italia da Genova a Trieste
© 2001-2022 BisceglieViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BisceglieViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.